SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Medici a confronto a Senigallia sulle terapie domiciliari precoci per il Covid 19

Foto e video del dibattito organizzato dall'associazione Novum: linguaggio accessibile senza le "baraonde" dei salotti televisivi

Netservice - Editoria on-line
Dibattito a Senigallia sulle terapie domiciliari precoci per il Covid-19

Partecipato incontro pubblico sabato al centro sociale di Vallone. Ad organizzare il dibattito, l’Associazione Novum che ha chiamato i medici di comprovata esperienza pluriennale a confrontarsi sulle terapie domiciliari precoci legate al Covid 19.

Un confronto pacato – fatto inconsueto in questi tempi e quando si parla di tali argomenti – al quale hanno preso parte il dottor Maurizio Marchionni, medico di medicina generale (intervenuto a titolo personale), il dottor Stefano Quadri (in rappresentanza di IppocrateOrg), il dottor Enzo D’Addesa che opera al Pronto Soccorso di Torrette ed il microbiologo Claudio Piersimoni, socio di Novum.

Dibattito a Senigallia sulle terapie domiciliari precoci per il Covid-19Introdotti dal presidente di Novum, Giorgio Sartini, i relatori hanno portato il loro punto di vista riguardo alle cure per i pazienti affetti da Covid ed alle terapie domiciliari precoci. Oltre alla esperienza sul campo portata dal dottor D’Addesa, c’è stato spazio anche per una illustrazione scientifica da parte del dottor Piersimoni sull’Ivermectina, farmaco tanto discusso.

Spazio poi alle tante domande poste dal pubblico ai quattro relatori che hanno risposto in maniera puntuale.

Dibattito a Senigallia sulle terapie domiciliari precoci per il Covid-19Un plauso alla associazione Novum per l’iniziativa ed ai medici che sono intervenuti, a partire dal dottor Marchionni. Tutti hanno utilizzato un linguaggio accessibile, non tecnico e soprattutto non hanno dato vita alle tante baraonde di cui sono pieni i salotti televisivi. L’obiettivo era informare i cittadini e stando ai consensi raccolti tra il pubblico, è stato raggiunto. Come ha detto il presidente della associazione Novum, Giorgio Sartini, spiace che non siano stati presenti all’incontro rappresentanti dell’Usca di Senigallia. Una scelta motivata in una lettera, ma discutibile. Sarebbe stato infatti utile ascoltare l’esperienza portata avanti dall’Usca sul territorio, confrontandola senza pregiudizi con quella di altri medici.

L’incontro può essere visualizzato nei seguenti tre video: 

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia