SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“La sfida dei prossimi anni sarà ridisegnare il trasporto pubblico al servizio di Senigallia”

Parla Luigi Marinaccio, candidato con Diritti al Futuro

Fabrizio Volpini candidato Sindaco - Elezioni Comunali Senigallia 2020
Foto 1
Sono Luigi Marinaccio  e sono candidato per Diritti al Futuro, ho vissuto 21 anni a Roma, 9 anni a Milano, il resto a Senigallia ed ho sempre fatto il pendolare nei movimenti casa-scuola-lavoro.
 

La prossima sfida per rendere Senigallia una città sempre più libera dalle auto sarà quella di ridisegnare il trasporto pubblico al servizio della città, anche rivedendo i percorsi dei mezzi pubblici. Questo anche per favorire un turismo culturale enogastronomico e verso il mare che sia più ecologico. A tal fine occorre individuare dei percorsi nuovi perché il bus sia effettivamente utilizzato e cioè un collegamento nord-sud partendo dal Cesano e arrivando a Marzocca. 
 
Altri due collegamenti da realizzare sono tra il centro commerciale Maestrale e il centro commerciale Molino, passando per la stazione per la parte Nord, e dal Ciarnin verso il centro commerciale il Molino passando anche qui per la stazione, dove ci sarebbe l’interscambio con l’altra linea verso il Maestrale. Una navetta infine potrebbe collegare Marzocca ed il Ciarnin. Particolare attenzione andrà messa per organizzare una frequenza intensa di queste linee al fine di incentivare una utilizzazione di un ampio numero di utenti. Particolare attenzione andrà posta al servizio di collegamento con l’entroterra (Corinaldo ed Ostra, Morro d’Alba e Mondavio) con orari, che contemplino anche un servizio notturno.
 
Un altro spunto che voglio portare all’attenzione della comunità è la necessaria riproposizione del progetto della metropolitana di superficie, sollecitando la regione Marche per la realizzazione di questa previsione tanto innovativa e risolutiva quanto datata nella sua ideazione (utilizzare la linea ferroviaria con fermate ad alta frequenza nei quartieri di Saline, zona Scalo Merci, Cesanella, Cesano). 
Inoltre sarà necessario programmare la realizzazione di parcheggi di interscambio auto-bus al Cesano, Cesanella, Saline, Ciarnin dove si potrebbe lasciare la macchina per l’intera giornata con abbonamenti agevolati e liberando così i lungomari dalle auto grazie a bus navetta di collegamento con le zone sosta.
 
Sarà necessario fornire la città di nuove rastrelliere per parcheggio bici, ed incentivare la realizzazione all’interno delle concessioni balneari di un numero sufficiente di rastrelliere (rimovibili a fine stagione) per i clienti in modo da liberare i marciapiedi a servizio dei pedoni. I progetti di bike sharing e di noleggio bici (in collaborazione con i rivenditori della città) potranno essere il fiore all’occhiello della Senigallia del 2025.
 
Nuovi punti ricarica per le auto elettriche dovranno essere implementati in più punti strategici, mentre per le piste ciclabili, dopo il completamento della Ciclovia adriatica tra Marotta e Senigallia, occorrerà disegnare e realizzare i collegamenti mancanti tra piste ciclabili esistenti.
All’interno del Parco della Cesanella potranno essere individuate delle zone giochi e delle aree per nuovi impianti sportivi anche con punto ristoro, perché funga da zona per l’aggregazione e il tempo libero di famiglie, bambini, giovani e meno giovani.
 
Foto 2Inoltre sarà necessario rilanciare un programma di manutenzione degli impianti sportivi esistenti, con la riattivazione del circolo Tennis del Ponte Rosso, con nuove coperture permanenti dei campi da tennis al Vivere Verde e lo sviluppo di manifestazioni turistiche sportive e del ballo Jive -Tango –  Zumba fitness per promuovere il divertimento abbinato allo sport.
 
Luigi Marinaccio
Candidato nella lista di Diritti al Futuro
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!