SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Se muore l’Ospedale muore Senigallia”

Battisti: "La salute è la madre di tutte le battaglie"

1.446 Letture
commenti
Caraffa Sport & Run - Sconti -30% su novità running e lifestyle - Marotta (PU)
Paolo Battisti

Paolo Battisti e la Sanità, la sfida che ho raccolto in questi ultimi 12 anni come Consigliere Comunale e come cittadino, anche nei nei prossimi 5 anni sarà, insieme al Lavoro, al diritto alla Casa e alla sicurezza del Misa, la mia priorità massima per la tutela e il benessere dei cittadini.

La Salute è la madre di tutte le battaglie, perché senza di essa non possiamo lavorare o cercare lavoro, non possiamo pagare il mutuo della casa o l’affitto, non possiamo accudire i nostri figli o genitori. E’ stato stimato che sono più di 5mila le persone che a Senigallia non si curano più, perché questo sistema di potere inefficiente ha distrutto la Sanità Pubblica a vantaggio di quella privata. Quindi senza soldi per accedere alle strutture private, e con liste di attesa infinite, patologie anche non importanti, se non curate subito, finiscono per minare la salute di un individuo. 

Senza la Sanità Pubblica siamo destinati a soccombere, perché paghiamo (chi ha la fortuna di lavorare) metà dei soldi che guadagniamo per le tasse (inclusa la Sanità) e poi dobbiamo andare dal privato per sapere subito se abbiamo un problema o no. Paghiamo due volte!

Le riduzioni dei posti letto, gli accorpamenti delle degenze, i tagli del personale, dei livelli decisionali e dei servizi erogati. Il succedersi dei direttori “liquidatori” degli ultimi anni, il mancato sviluppo di nuove e moderne tecnologie, l’arretramento davanti a posizioni politiche dominanti in altre realtà limitrofe ha distrutto la nostra sanità territoriale che prima era un fiore all’occhiello per le Marche e non solo.

 

ESEMPIO CONCRETO DELLA VOLONTA’ DI CHIUDERE  L’OSPEDALE DI SENIGALLIA – Nel rischio di una possibile seconda ondata di COVID19, il Decreto Rilancio del Governo chiede di allestire nuovi posti di terapia intensiva, ben 100 nella nostra Regione. I vertici della sanità regionale hanno stabilito in quali ospedali saranno nell’estate allestiti questi nuovi posti letto: Ancona, Pesaro, Jesi, Fermo e San Benedetto. A SENIGALLIA ZERO!

 

Ormai a Senigallia sono rimasti solo 4 posti di rianimazione. Già non siamo più un Ospedale di livello. Dobbiamo pensare che se l’Ospedale chiuderà (ormai il Volano Economico più importante della città) perderemo centinaia di posti di lavoro, e il 60 per cento dei turisti che oggi vengono da noi andranno ad albergare in altre centinaia di città sul mare con servizi sanitari di eccellenza. Se muore l’Ospedale, muore Senigallia.

 

Quindi tutti i cittadini, non solo io, devono volere un Ospedale di Senigallia pubblico e funzionante e una figura come l’Infermiere di Famiglia a disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7 (quindi anche la sera, la notte e i festivi quando non c’è nessuno a prendersi cura di noi). Ospedale per curare le patologie e infermiere di famiglia per curare le persone a casa propria, non in strutture lontane centinaia di chilometri.

 

Al primo turno fate il voto disgiunto (cioè votate un vostro parente, amico, fratello, collega, cugino, zio o nonno come consigliere comunale) ma poi barrate il simbolo di Battisti Sindaco. E questa non è una marchetta elettorale. Ma un grido di dolore. Insieme a me ci sono tanti cittadini, tanti comitati e tanti operatori sanitari. Con loro e con voi appena sarò in Consiglio Comunale daremo battaglia in Ancona fino alla morte per difendere i nostri diritti! Nulla è perso se ci crediamo ancora!

 

Paolo Battisti (Candidato Sindaco Senigallia 2020)

 

Commenti
Ci sono 7 commenti
Mario2 2020-08-08 14:01:29
Il comunismo è morto perfino in Russia, 60 pagano e 100 prendono è un sistema utopico che non funziona e forse l'Italia ormai con le pezze al culo se ne sta accorgendo. Quello che serve a questo paese è il liberarsi dalla corruzione, dalle vecchie ideologie e da tutti i parassiti che prendono senza dare niente. La festa è finita cari signori, il paese ha un debito insanabile e presto come nel famoso film Matrix verrete scollegati dal vostro sonno illusorio.
Paolo Battisti
Paolo Battisti 2020-08-08 17:14:18
Sig Mario cosa c'entra questo commento con l'articolo che ho scritto? Io mi chiamo Paolo Battisti, lei come si chiama? Io so chi è lei perché tutti i nickname falsi o non completi è molto facile riconoscerli. Sarebbe carino invece di fare squallida propaganda per la sua parte politica scrivere le vostre proposte e il vostro programma che ancora non esiste. Il mio è questo. Trovate il sistema utopico e la corruzione. Io sono un cittadino libero e svincolato da partiti. https://www.battistisindaco.it/?fbclid=IwAR37ZqnIf1Z9fPORyDaqVxuNI0hrFKhldMg1DIU_vOkBQIWVvoUY5A8_BvQ
Paolo Battisti
Paolo Battisti 2020-08-08 17:15:12
Dovremmo unirci tutti su questa battaglia sacrosanta per difendere la nostra sanità. Prima stiamo bene di salute e diamo casa e lavoro, poi parliamo di ideologie.
favi umberto 2020-08-09 09:14:40
Cereto ci vuole del coraggio a scrivere un comunicato come quello che ho letto perdendo solo tempo..... Basta vedere cosa è stato fatto fino a dofggi,, da chi, e chi lo ha appoggiato..... Altro che voto disgiunto!!!!!!
Paolo Battisti
Paolo Battisti 2020-08-09 12:18:33
Io non ho mai appoggiato nessuno. Mai votato centrosnistra. Questo Pd ci ha rovinato la vita. Perché non ci uniamo tutti per difendere l'Ospedale invece di sparare cacchiate????
francesco. 2020-08-09 15:05:00
Parlatene con i vostri cuginetti del PD!
octagon 2020-08-10 06:56:34
Qui si parla di salvare l'ospedale, perché tra un po per fare solo degli esami del sangue ci tocca arrivare a jesi, e commentate, scusate il francesismo, a ca@@@@, senza sapere veramente com'è la realtà, operatori che sono allo stremo, con ferie accumulate di oltre 100 giorni! benefit dati a dirigenti che non fanno che risparmiare sulla pelle degli operatori, per poi prendere anche il premio produttività a fine anno! Se non sapete come stanno le cose state zitti, se volete sparlate del pd e di tutte le lista civetta che gli girano intorno, avete sbagliato pagina e articolo. A chi dovrei dare il voto? Alla destra che per mettersi daccordo su un candidato abbiamo aspettato non so quanti anni, e adesso con le votazioni imminenti, tac! Eccolo spuntare! Con che argomenti? Son più coerenti a sx! Da anni non voto a sx, ma con le argomentazioni messe in campo da sx a dx trovo più sensato salvare l'ospedale.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura