SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Le VPN sono divenute ormai strumento diffuso per il lavoro, ma quali sono le migliori?

Alcuni portali offrono sezioni con recensioni, analisi, classifiche dei software più quotati e più apprezzati

Internet, web, adsl

Parlando di internet, smartworking e connessione web, sta sempre più entrando nell’uso comune la parola VPN, ovvero Virtual Private Network.

Quando diciamo VPN, stiamo di fatto intendendo una rete privata virtuale che, grazie a un canale di comunicazione riservato, che si poggia su una rete pubblica già esistente e funzionante, è in grado di garantire privacy, anonimato e sicurezza.

Quel termine “Virtual” che corrisponde alla prima lettera dell’acronimo sta a intendere che tutti i dispositivi appartenenti alla rete non hanno bisogno di essere propriamente collegati ad una stessa LAN (Local Access Network: rete di accesso locale, ovvero la classica rete aziendale o domestica): di fatto possono essere localizzati in qualunque punto del mondo.

Proprio per questa caratteristica, soprattutto nei casi di aziende e imprese, la VPN è considerata come un prolungamento geografico della rete interna, in grado di collegare, in tutta sicurezza, postazioni, uffici e filiali dell’attività stessa, che si trovino distribuiti sul territorio. Com’è facilmente immaginabile, questo aspetto tecnico è stato pienamente sfruttato nel periodo del lockdown legato al Covid-19, quando migliaia e migliaia di lavoratori sono stati costretti a passare a forme di lavoro a distanza, il cosiddetto smartworking.

Ma quali sono i provider che offrono le migliori VPN? E’ certamente una domanda a cui non è semplice trovare una risposta, innanzitutto per la quantità di provider che esistono e tra cui scegliere. Per provare a districarsi in questa sorta di giungla, alcuni portali come VPNoverview.com offrono sezioni con recensioni, analisi, classifiche dei software più quotati e più apprezzati dagli utilizzatori finali. Di certo, tra gli indicatori che più influiscono per ottenere una buona valutazione, figura il rispetto di standard quanto più alti possibile in tema di sicurezza e privacy, soprattutto alla luce dell’impennata di utilizzo durante i mesi in cui lo smartworking è letteralmente esploso.

Ma non è tutto: ciascun provider di servizi che offre una VPN, può presentare aspetti vantaggiosi rispetto ai diretti concorrenti, non solo a livello meramente monetario, ma anche come stabilità del server, affidabilità, semplicità di utilizzo del software e velocità di accesso al servizio.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura