SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Bicicletta mezzo ideale per muoversi a Senigallia, ma ricordiamoci alcune regole”

La Polizia Locale ribadisce alcune importanti prescrizioni del codice della strada

2.704 Letture
commenti
Sagra delle Pappardelle al Cinghiale 2019 - Casine di Ostra
ciclisti, biciclette

Siamo in piena estate e molti di noi preferiscono muoversi in bicicletta.Quale mezzo migliore della bici per raggiungere il centro storico o il lungomare e così parcheggiare agevolmente nelle immediate vicinanze della nostra meta?

I benefici diretti sono davanti agli occhi di tutti. L’utilizzo della bicicletta ci consente di fare attività fisica, di percorrere distanze anche piuttosto lunghe in poco tempo, di risparmiare i costi del carburante e del parcheggio, di non inquinare l’ambiente, di parcheggiare in poco spazio, di muoverci anche nelle zone a traffico limitato o in area pedonale (tranne che nel corso 2 Giugno), purché rispettiamo i pedoni. Piace molto ai bambini piccoli che possono essere facilmente trasportati nei seggiolini adatti. Ci fa risparmiare tempo quando si formano le code.

Ci sono, inoltre, numerosi benefici anche per la collettività: oltre all’assenza di emissioni inquinanti, si riducono il traffico e il rumore. Diminuendo l’uso delle automobili, aumenta di conseguenza la sicurezza per i ciclisti, c’è meno necessità di parcheggi, migliora la qualità della vita di tutti. Dobbiamo però ricordarci di alcuni importanti aspetti che vanno ad incidere sulla sicurezza dei ciclisti, definiti “utenti deboli” della strada.

E’ assolutamente obbligatorio accendere entrambi i fanali nelle ore notturne, al fine di farsi vedere dai conducenti degli altri veicoli. Molto utili per la visibilità in ore notturne sono i catadiottri rossi posteriori, quelli gialli sui pedali e sui lati della bici. Anche in bicicletta occorre rispettare la segnaletica stradale. Essendo la bicicletta un veicolo, non possiamo non rispettare i sensi vietati e sfrecciare controsenso sulle strade della nostra città in barba ai divieti, rischiando inesorabilmente di finire contro una macchina. Non possiamo pretendere la precedenza quando attraversiamo in sella alla bici sulle strisce pedonali. In questo caso dobbiamo comportarci da pedoni e scendere. Se il semaforo è rosso, dobbiamo fermarci.

Non è ammesso dal codice della strada attraversare con il verde pedonale. Procediamo su un’unica fila, quando le condizioni della circolazione stradale lo richiedano e, comunque, affiancati al massimo in due. Quando si circola fuori dai centri abitati, si deve procedere sempre su un’unica fila a meno che alla tua destra ci sia un minore di 10 anni in bici. E’ necessario avere libero l’uso delle braccia e delle mani e reggere il manubrio almeno con una mano. La visuale deve essere libera, quindi non si possono trasportare sul cestino oggetti che impediscano di vedere bene davanti a sé. Se c’è la pista ciclabile, siamo obbligati a servircene e a non intralciare la corsia destinata agli altri veicoli.

I marciapiedi sono riservati ai pedoni e non ai ciclisti. Se dobbiamo cambiare direzione e svoltare a sinistra è molto utile mostrare agli altri la nostra intenzione sporgendo le braccia. Pedaliamo il più vicino possibile al margine destro della carreggiata, evitiamo improvvisi scarti e movimenti a zigzag.

Gli automobilisti devono prestare particolare attenzione quando vedono i ciclisti e tener conto dei movimenti bruschi che potrebbero fare, per evitare avallamenti o buche o altre insidie stradali. Quando i conducenti o i passeggeri aprono le portiere si devono accertare che non arrivi nessun ciclista perché numerosi incidenti sono avvenuti per l’apertura improvvisa di portiere che hanno colpito e fatte rovinare a terra le persone in sella.

E’ necessario, inoltre, che gli automobilisti tengano conto dei ciclisti che transitano sul margine destro della carreggiata e non tagliargli repentinamente la strada quando svoltano a destra. Ricordiamoci sempre che rispettare le norme del codice della strada oltre ad essere un obbligo è una questione di sicurezza per noi e per gli altri!

Da

Polizia Locale

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura