SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Alluvione, Laboratorio Benedetti: “Ripartire dall’interesse pubblico”

Tra difese politiche e attacchi propagandistici, c'è chi pensa alla gestione del territorio fatta negli ultimi decenni. E a quella futura

Play Sport Corinaldo - Dal 1983 tutto per lo sport. Attrezzature per running ed escursionismo
Alluvione a Senigallia - Vigili del Fuoco in gommone

Molta acqua è passata sotto i ponti dal 3 maggio 2014, anche se ultimamente è un po’ troppo carente. Sui giornali locali, da giorni si sono accese polemiche dopo la notizia degli 11 indagati, fino a martedì 29, quando gli avvisi di garanzia sono arrivati assieme al documento del Corpo Forestale Carabinieri sull’alluvione che ha colpito Senigallia con 3 morti, più di 100 milioni di danni, 5.000 case allagate, 5.000 tonnellate di rifiuti rimossi.

Sulla città è piombato, anche se da tempo atteso, questo ciclone di fine estate che mette in ansia e fibrillazione, oltre i diretti interessati, anche il mondo politico, la cittadinanza tutta e, in modo particolare, chi ha subito tragedie e danni causati dall’evento alluvionale. Sono seguite anche reazioni scomposte, soprattutto dopo le prime anticipazioni, come se il “Quarto potere” (l’informazione), rendendo noto ai cittadini lo stato dell’inchiesta, avesse sconfinato e leso le garanzie individuali degli indagati. Poi, secondo una sequenza stantia che si ripete ad ogni indagine che coinvolga il potere politico, si evocano complotti politici, si allude ad aspetti poco chiari nella vicenda e così via.
Nella loro banalità, si capiscono, da un lato, le difese politiche di parte e, dall’altro, gli attacchi propagandistici e strumentali, ma crediamo che sarebbe più opportuno ragionare d’altro.

Sarebbe infatti molto più utile per tutti riflettere su quanto è stato fatto negli ultimi decenni per le politiche del territorio: l’approssimazione degli interventi, quando non del tutto errati, l’incompetenza, la superficialità, i ritardi, la mancanza di manutenzione; l’aver avvantaggiato interessi privati e speculativi a scapito degli interessi pubblici e la difesa dei beni comuni. In sostanza, la promozione di una critica politica alla gestione del territorio.

Lavori di pulizia del letto del fiume Misa a Senigallia, sotto i piloni del ponte GaribaldiI magistrati fanno il loro lavoro; a noi spetta il dibattito, la comprensione e la partecipazione per un cambiamento dello stato di fatto. Purtroppo la maggioranza politica che governa questa città, ma anche gli enti preposti, hanno avuto ed hanno poca sensibilità, quando non avversione, verso istanze e petizioni che venivano da Comitati e cittadini non appartenenti al «cerchio magico» dei sostenitori della maggioranza di governo. Troppe volte studi, osservazioni e proposte dissonanti sono state mal sopportate quando non apertamente osteggiate (sulle casse di espansione, sul fosso del Sambuco, sui ponti cittadini, ecc.).

Quindi ben venga la rapida conclusione della vicenda giudiziaria, ma la città non ha solamente bisogno di individuare le responsabilità, quanto di elaborare e attuare una politica del territorio più efficace e lungimirante, più attenta all’interesse cittadino.

 

Laboratorio Sociale ‘Filippo Benedetti’ – Senigallia

Commenti
Solo un commento
henry
Dirty Rotten Imbeciles 2017-09-01 21:57:04
"Tra difese politiche e attacchi propagandistici"....secondo me sbagliate a vedere sempre "interessi politici" dietro alle manifestazioni di "arrabbiatura" per quello che accade. Se una persona s'interessa ad un problema e tenta di far luce sulle cause, il solo fatto che sia di un partito o di un'altro non ha rilevanza, cio' che conta e' che si dia da fare per la risoluzione di quel problema, o no ? Non e' che se lo risolve vince le elezioni, o no ? Piuttosto, perche' chi e' in consiglio oggi si preoccupa piu' di difendere il padrone, piuttosto che di trovare il colpevole ? Ve la siete posta questa domanda ? E' chiaro che l'opposizione "ci sguazza" in una situazione cosi', ma a voi dovrebbe far comodo ed usarla, piuttosto che denigrarla, o no ? Se voi risolvete il problema e trovate il colpevole grazie a loro, che fate ? Non dite forse, grazie ? E allora, unite le forze invece di protestare e guardate all'obbiettivo e non a chi vi aiuta a raggiungerlo !!!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura