SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Capigruppo maggioranza: “a Senigallia opposizione disinteressata ai cittadini”

Ramazzotti, Girolametti e Brucchini dopo la revisione al PRG: "ancora una volta minoranza ostruzionista"

1.944 Letture
commenti
Ilaria Ramazzotti

Approvata in consiglio comunale la revisione del Piano regolatore, i capigruppo di maggioranza: “dimostrato di saper rispondere ai bisogni dei cittadini, mentre l’opposizione se ne disinteressa”.


Con l’approvazione della variante urbanistica del Piano regolatore, la maggioranza consiliare ha dimostrato di interpretare e saper rispondere ai mutati bisogni della città: dalla necessità di garantire adeguati interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico alla tutela del paesaggio, dalle esigenze di rilancio e sviluppo delle frazioni al bisogno della prima casa, dall’accoglienza della riduzione dei carichi urbanistici con conseguente esonero dalla tassazione IMU all’inserire facilitazioni nel realizzare i garages nei piani terra.

Un grande ringraziamento va a tutta la giunta comunale e, in particolare, al sindaco Maurizio Mangialardi e all’assessore all’Urbanistica Simone Ceresoni, che in questa occasione come anche nel passato ha collaborato ed accolto i suggerimenti provenienti dal lavoro in Commissione espletando il suo compito sempre in maniera competente e incisiva.

Purtroppo, ma questa non è più una novità, dobbiamo ancora una volta riscontrare l’incredibile assenza delle forze di opposizione sedute in consiglio comunale, che hanno lasciato i loro banchi vuoti prima dell’approvazione di un atto così importante per il futuro della città.

Un bel modo di interessarsi dei problemi dei cittadini e, in particolare, di quelli delle frazioni di Sant’Angelo, San Silvestro, Grottino e Filetto, di cui l’opposizione è capace solo di strumentalizzare i problemi senza provare a  dare soluzioni. Del resto tutto ciò non ci stupisce, fin dall’inizio del mandato i consiglieri di minoranza, tra cui oggi ritroviamo alcuni candidati a sindaco alle prossime elezioni amministrative, hanno preferito una astiosa e improduttiva attività di ostruzione, o come in questo caso addirittura di assenza,  anziché contribuire a costruire quelle risposte che i cittadini si attendono dal consiglio comunale.

da

Capogruppo Pd – Ramazzotti Ilaria
Capogruppo Città Futura – Girolametti Carlo
Capogruppo Vivi Senigallia – Brucchini Adriano

Commenti
Ci sono 2 commenti
BlackCat
BlackCat 2015-04-02 13:11:37
certo, perché secondo il concetto della nuova democrazia Berlusconiana e poi Renziana l'opposizione deve essere prona e a 90 gradi rispetto la maggioranza. Non parliamo delle minoranze. Una volta la democrazia le tutelava oggi le snobba. Il bello che ormai dicono cose pazzesche con la più totale disinvoltura e con una faccia tosta veramente drammatica.
stefano 2015-04-02 15:58:32
Al di là della risposta "ai mutati bisogni della città" tutta da dimostrare, al di là della leziosa quanta pietosa
cantilena "sulla necessità di garantire adeguati interventi del rischio idrogeologico ( mai visti in questi cinque anni).....e della accoglienza della riduzione dei carichi urbanistici ( riguarda aree di esigua dimensione, in alcuni casi semplici frustoli, che difficilmente avrebbero prodotto ulteriore cubatura)viene da domandarsi se questa operazione di revisione , prodotta nell'imminenza della scadenza amministrativa, non abbia i connotati , i sapori e gli odori della campagna elettorale. In più una revisione del Piano Regolatore avrebbe senso se la città avesse per davvero un Piano e non un simulacro di Piano Regolatore . Al trio di capogruppi verrebbe da chiedere quale sia per loro la differenza fra un Piano Regolatore e un Piano di Fabbricazione.
o
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno







Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura