SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Nelle piazze di Senigallia per festeggiare insieme il Capodanno 2014

Cenone con la Caritas, poi musica e luci per una serata di condivisione e solidarietà

Le Due  Ruote - Bike store a Senigallia
Mangialardi e Bomprezzi presentano "Un mare di Natale 2013"

Si avvicina la notte di San Silvestro, che Senigallia celebrerà anche per questa fine di 2013 con il Cenone della Solidarietà, iniziativa che si rinnova nel tendone di piazza Simoncelli, e con la festa in piazza del Duca, che sarà aperta dalla musica dei Disco Stu alle 22.30 e proseguirà a mezzanotte con lo spettacolo di archigrafia curato da Luca Agnani.

Niente fuochi d’artificio, in linea con l’ordinanza diramata dall’Amministrazione, per salutare il 2013 e dare il benvenuto al 2014, ma un suggestivo spettacolo di colori, luci e disegni tridimensionali, che promette di stupire i cittadini che vorranno festeggiare in piazza il Capodanno.

Un appuntamento, quello di piazza del Duca, inserito all’interno delle manifestazioni “Un Mare di Natale 2013/14”, che si incastona prima del Concerto di Capodanno (1 gennaio, ore 17 al Teatro La Fenice) e subito dopo il cenone previsto il 31 dicembre alle 20 nel tendone allestito in piazza Simoncelli, del quale hanno parlato il Sindaco Mangialardi e il presidente della Caritas Diocesana Bomprezzi.

“Tra le tante iniziative promosse durante l’anno dall’Amministrazione e dalle tante associazioni cittadine, la notte di Capodanno resta una delle più gettonate e apprezzate” ha detto il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi“Riuscire a divertirsi grazie allo splendido lavoro di alcuni giovani nostrani sempre molto professionali e capaci di mettersi in gioco in ogni situazione è davvero importante. Non dimentichiamo poi il grande cenone in Piazza Simoncelli, l’ideale per celebrare i veri valori della condivisione e della solidarietà.

“Tantissimi volontari giungeranno da ogni parte d’Italia per aiutarci a preparare il grande Cenone della Solidarietà ha proseguito il Presidente della Caritas Diocesana di Senigallia Giovanni Bomprezzi“Senza creare un ghetto riservato ai poveri, vorremmo coinvolgere tutti coloro che stanno vivendo un periodo di profonda difficoltà economica, permettendo loro di trascorrere una serata tranquilla e spensierata”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!