SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Aperto ad Ancona il processo per l’omicidio di Luigi Taurino

Tutti i tre gli imputati si sono presentati in aula. E spunta un'intercettazione ambientale

2.799 Letture
commenti
Optovolante - Ottica a Senigallia
Ripe, il luogo dell'omicidio Taurino

Aperto in Corte d’Assise ad Ancona, davanti al giudice Francesca Grassi, il processo per l’omicidio del commerciante Luigi Taurino, ucciso a Ripe il 20 ottobre 2011.


Tutti e tre gli imputati per omicidio volontario (Myrteza Arifaj, 36 anni, presunto organizzatore, sua sorella Suela Arifaj, 23 anni e Jemir Marku, 24 anni) si sono presentati in aula.

Tra le prime testimonianze, quella di Pierluigi Capparè, che ha condotto le indagini per il Reparto operativo di Ancona. A quanto sembra emergere, ad aumentare i sospetti nei confronti dei tre accusati, tutti cittadini albanesi, è stata un’intercettazione ambientale nella quale Suela Arifaj avrebbe raccontato al marito dove era stata nascosta l’arma del delitto (un coltello).

A scatenare il tutto vi sarebbero stati dei presunti approcci offensivi di Taurino nei confronti della donna, sua vicina di casa.

L’udienza è stata aggiornata al prossimo 25 marzo.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura