SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fare scuola a Senigallia

I successi della scuola senigalliese.

811 Letture
commenti

All’inizio del nuovo anno scolastico, il Sindaco Luana Angeloni, nell’incontro con i dirigenti delle Scuole statali di Senigallia, ribadisce l’importanza del diritto alla formazione riconoscendo alla Scuola senigalliese impegno e qualità di interventi. Importante è stata la costituzione della Conferenza dell’Ente locale-Scuola, per consolidare la comunicazione e collaborazione tra Scuola ed Amministrazione Comunale; tutto ciò ha permesso la realizzazione di iniziative formative varie agganciate al territorio. Si riconosce la difficoltà del momento attuale che causa insicurezze e precarietà nonostante l’impegno costante e creativo dei docenti. Con soddisfazione si parla di un incremento di iscritti nelle Scuole di base rispetto allo scorso anno scolastico, in particolare nelle Scuole materne e nelle Scuole medie mentre resta stabile il numero degli iscritti nelle Elementari. Dopo le lunghe polemiche sul caso mense scolastiche, il Sindaco tiene a precisare che la Giunta Municipale ha approvato un piano di riorganizzazione che ha portato da 15 ad 8 il numero dei centri di produzione pasti ottimizzando e razionalizzando la distribuzione e la qualità di un servizio che è stato mantenuto, senza aumentare le tariffe a carico dei genitori. La produzione pasti viene assicurata attraverso operatori comunali stabili, esperti e qualificati grazie ad una formazione continua; vengono utilizzate materie prime di alta qualità ed alimenti biologici; vengono proposti menù stagionali articolati su quattro settimane, con la possibilità di pasti alternativi richiesti per motivi di salute o religiosi. Tre successi della Scuola senigalliese sono da riconoscere ed evidenziare, secondo il dirigente prof. Cavallari: l’integrazione tra l’offerta formativa degli Istituti scolastici e quella territoriale, l’accoglienza e il supporto linguistico dati, quali punti fermi all’immigrato, l’inserimento nel tessuto scolastico del diversamente abile in sinergia con l’Assessorato alla persona e con le famiglie. C’è nella Scuola e nella sua finalità educativa il senso della sfida vista però non come competizione che genera stress, ma come ricerca di vie possibili da percorrere insieme con positività ed ottimismo: questo è l’atteggiamento da contrapporre al clima di sfiducia nelle scelte o proposte di scelte legislative attuali. La Scuola può essere punto di riferimento sicuro per la società, strumento di formazione, veicolo di libertà e civismo, sta a ciascuno di noi, riconoscendolo, saperla difendere sia dall’eccesso del fare che trascura l’essere, sia da una falsa ottica che la intenda non più come servizio ma come luogo di supremazia.
di Rosario Leonardi Cenerelli

La Voce Misena
Pubblicato Venerdì 19 settembre, 2003 
alle ore 8:09
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura