SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Assistenza sanitaria a rischio

Il Tribunale del malato denuncia il pericolo di reparti poco funzionanti per carenza di personale.

886 Letture
commenti

Con l’estate alle porte, i sindacati hanno già lanciato l’allarme per il rischio di minor assistenza ai degenti nei reparti ospedalieri. Ferie di infermieri e ridimensionamento di reparti preoccupano anche il Tribunale del malato. «Proprio pochi giorni fa -spiega il nuovo coordinatore, Umberto Solazzi- ho effettuato una visita al pronto soccorso ed ho notato come nonostante le indubbie professionalità dei medici e degli infermieri impegnati, ci sia la necessità di un potenziamento durante l’estate. Tanta gente, anche perché forse non adeguatamente informata, si rivolge a questo servizio ed il personale si ritrova a sostenere ritmi frenetici, perdendo spesso il rapporto umano con l’utente. Anche per la guardia medica sarebbe necessario un potenziamento durante la stagione estiva». Riguardo agli altri reparti? «C’è il timore che siano ridimensionati reparti come otorino, oculistica e l’ortopedia, nonché servizi come la radiologia». «E questo sarebbe un vero problema per una località turistica -aggiunge la coordinatrice regionale del Tribunale, Anna Amadei-. Oltretutto si rischia anche di creare esasperazioni tra gli utenti e quindi conflitti. Confidiamo che tutte le parti interessate, compresi i sindacati, possano trovare soluzioni. Per quanto ci riguarda intendiamo fare la nostra parte. In venti anni siamo cresciuti ed abbiamo dimostrato di essere non un elemento di «disturbo», ma di dialogo e confronto con i medici ed i responsabili della sanità. In questo senso positivo il dialogo che si è aperto con il commissario straordinario dell’Asl 4, Molinari». «Un rammarico riguarda il confronto che è mancato con l’amministrazione comunale -aggiunge Solazzi- alla quale avremo potuto suggerire alcune indicazioni. Ad esempio promuovere il fatto che a Senigallia esiste un servizio dialisi e che i turisti affetti da patologia renale possono venire tranquillamente nella nostra città.» Torniamo al rischio di una riduzione dell’assistenza. «Siamo preoccupati e ci chiediamo perché si protesti contro i ticket e c’è disattenzione verso chi è costretto a sostenere oneri per assistenza aggiuntiva». Da ultimo, una doppia informazione: da settembre il Tribunale sarà intitolato al dottor Carlo Urbani.
Sandro Galli

Pubblicato Martedì 1 luglio, 2003 
alle ore 8:27
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
In disaccordo
Indifferente
Felice
D'accordo

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura