SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“A Senigallia stanno disboscando il fiume Misa: fermiamoli!”

Confluenze lancia flash-mob: "agendo di nascosto, stanno abbattendo alberi ovunque"

Fabbri Infissi Senigallia - Dierre - Bonus fiscale 50% infissi, porte e cancelli
Lavori fiume Misa

Due importanti appuntamenti per i soci, gli amici di Confluenze e tutti gli amanti della natura durante questo fine settimana.


Il primo è un Flash mob dedicato a salvare l’ultimo chilometro di bosco lungo il fiume Misa. Questo l’accorato appello dell’associazione.

“Da più di vent’anni ci battiamo perché il fiume sia fruito da tutti liberamente. Da più di vent’anni migliaia di alunni delle scuole cittadine lo hanno conosciuto, studiato, amato. Migliaia di semplici cittadini, di ciclisti lo hanno percorso, ne hanno goduto. Ci siamo impegnati materialmente a manutenerlo, valorizzarlo, viverlo. SOGNAVAMO IL PARCO FLUVIALE.In tutto questo tempo la Regione ossia la proprietà, la Provincia e ora il Consorzio di bonifica, i gestori, hanno fatto di tutto per distruggere e devastare il suo fragile ambiente. Il Comune tace e autorizza l’abbattimento di migliaia di grandi alberi protetti. Rimane un ultimo meraviglioso chilometro. In questi giorni le ruspe hanno iniziato a disboscare anche questo estremo lembo. Con la motivazione della “sicurezza”, stanno canalizzando tutto il corso d’acqua. Ciò porterà solo nuovi pericoli per la popolazione e il centro di Senigallia. Bisogna fermarli a tutti i costi. Non restare indifferente, silenzioso e fatalista. Reagisci con noi. Partecipa sabato al flash mob. I dettagli:
SALVIAMO L’ULTIMO KM DI BOSCO LUNGO IL MISA
Agendo di nascosto, come ladri, il Consorzio di bonifica delle Marche (braccio armato della Regione) sta distruggendo l’ultimo chilometro di bosco (centinaia di querce e pioppi bianchi di alto fusto protetti) lungo il Misa, tra Vallone e Borgo Passera. FERMIAMOLI!!! Partecipiamo TUTTI SABATO 14 SETTEMBRE DALLE 17 ALLE 18 AL FLASH MOB NEI LUOGHI DEL CANTIERE. VIA LE RUSPE DAI FIUMI! Abbattere alberi maestosi che sono lì da decenni e non hanno mai provocato danni è da assassini! Vogliamo gestione ecologica del rischio idraulico e rispetto delle leggi che tutelano la biodiversità e i nostri alberi”.

Come raggiungere il luogo: da Senigallia, al km 4 della s.p. Arceviese, imboccare la stradina tra Pianta viva e mobilificio Aguzzi. Venire in bicicletta oppure raduno al campo sportivo di Vallone alle 16.30.

Domenica sarà la volta del raduno di tante associazione in cammino per l’istituzione del Parco del Catria, Nerone e Alpe della Luna.

Sesto e sempre molto atteso momento di partecipazione popolare per dire ancora “Vogliamo il Parco”. Vari gruppi di escursionisti, che partiranno da differenti località, si incontreranno su una delle cime di questa grande area protetta del futuro, per dare ancora maggior forza a questo storico e fondamentale progetto; chi si impegna per la costituzione del Parco ha
estrema necessità del nostro sostegno e della nostra presenza, sempre ed in particolare in questa occasione. La Lupus parteciperà con un proprio gruppo escursionistico e Confluenze insieme a loro.Percorso Da Serra ant’Abbondio all’Avellana, passando per il monte Tordo e la Cingualdese durata 5 ore ca. dislivello 500 m.

Ore 7.30 Partenza dal parcheggio tra il casello A14 di Senigallia e i Vigili del fuoco Ore 9.00 Ritrovo con la Lupus a Serra Sant’Abbondio, bivio per Fonte Avellana. Pranzo al sacco

Quota contributo volontario tra 3 e 5 euro, Info e adesioni 340 6120985

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!