SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Al Perticari “Per non tagliare il filo. La memoria del terrorismo in italia”

Sabato 30 marzo 2019 presso l’aula magna del liceo classico

Liceo Classico G. Perticari - Senigallia

Il giorno 30 marzo p.v. alle ore 10.00 si concluderà il percorso formativo degli studenti del Liceo Perticari realizzato attraverso il progetto Per non tagliare il filo. La memoria del terrorismo in Italia.

Il progetto è stato finanziato dal MIUR in accordo con le Associazioni promotrici: “Ass. Fratelli Mattei” (Strage di Primavalle – Roma, 16 aprile 1973) e “Ass. Domenico Ricci” (Strage di via Fani – Roma, 16 marzo 1978), con le quali sono state condivise le iniziative formative organizzate e realizzate nell’ambito del programma del MIUR: “iniziative didattiche e formative volte ad approfondire il tema del terrorismo e a conservare tra i giovani la memoria di tutte le vittime del terrorismo, interno ed internazionale e delle stragi di tale matrice”.

Il progetto ha visto diverse classi del Liceo cimentarsi nell’impegnativa esperienza storica e culturale di riannodare i fili di una memoria traumatica che appartiene alla generazione dei loro genitori, con l’aiuto di esperti provenienti dal mondo dell’università e delle associazioni. Già dal precedente anno scolastico le classi impegnate nel progetto, coordinato dal Prof. Giovanni Frulla, sono state coinvolte anche in importanti “Viaggi della Memoria” svolti nelle citte di Roma e Bologna per conoscere alcuni luoghi segnati dai tragici fatti del terrorismo e dove gli studenti hanno potuto ascoltare testimonianze dirette dei familiari delle Vittime, mentre nell’anno scolastico in corso gli studenti hanno collaborato con il regista Sergio Canneto per le realizzazione del docufilm “Memorie di piombo”, che sarà presentato all’inizio della conferenza.

Dopo i saluti delle Autorità, insieme a Giampaolo Mattei e a Giovanni Ricci, referenti delle rispettive Associazioni “Fratelli Mattei” e “Domenico Ricci”, parteciperanno alla discussione: Marco Severini dell’Università di Macerata, Cinzia Venturoli dell’Università di Bologna, Paolo Giovannini dell’Università di Camerino, che cercheranno di ricostruire tramite l’analisi storica il quadro degli eventi che hanno sconvolto l’Italia durante il periodo degli anni di piombo. Le conclusioni saranno affidate alla Dr.ssa Raffaella Cortese De Bosis, ricercatrice e collaboratrice per RAI Storia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!