SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Senigallia: “tessera sanitaria, quanti sprechi”

Il coordinatore locale Marcello Liverani: "ecco come i nostri soldi vengono sperperati, anziché risparmiati"

3.940 Letture
commenti
Franceschini Francesco - Trasporto smaltimento rifiuti, sgombero locali, lavori edili - Senigallia

Parliamo di sprechi… si perché molte volte il cittadino normale non le capisce certe finezze, io le chiamo “furbate” (voglio essere educato) del “sistema politico Italiano”, che vanno a tutto svantaggio, come sempre, del Popolo Italiano visto che i soldi sono i nostri e potrebbero essere risparmiati anziché sperperati, e spesi per cose serie e importanti.


Parliamo della “tessera sanitaria”, oggi mi è arrivata quella nuova, con microchip, che sostituisce quella precedente, ma attenzione alle foto che dimostrano due sprechi di denaro pubblico niente male:
1)Come potete vedere, (prima foto) la mia precedente tessera sanitaria scadeva il 16 agosto 2016, quindi perché farla il 3 maggio 2016 quando ancora mancavano 3 mesi e mezzo? Se ad ogni scadenza si “mangiano” 3 mesi e mezzo ecco che la spesa viene ogni volta anticipata. Perché non aspettare i primi di agosto del 2016 per emetterla e spedirmela? E questo è il primo spreco! Spreco non di certo piccolo perché la popolazione italiana  è sopra i 62 milioni oggi, quindi immaginate voi il costo dell’operazione “anticipo di 3 mesi e mezzo” per 62 milioni e oltre di persone.
Agenzia delle Entrate spiega funzionamento tessera sanitaria2)Nello spedire la Tessera Sanitaria l’Agenzia delle Entrate la accompagna, giustamente, con una lettera (seconda foto) per spiegarne le caratteristiche e l’uso. A che cosa serve la seconda lettera (terza foto), fotocopia della prima, mandata e firmata dal Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli del Pd? Non serve a nulla, e mandare 1 milione e 551 mila lettere, tanti sono i residenti nelle Marche, è uno spreco enorme di soldi pubblici che si poteva evitare, e quei soldi, che pochi non sono perché parliamo di diverse migliaia di euro, potevano essere usati diversamente e in favore dei Marchigiani.

Sbaglio forse quando dico che ogni Amministrazione, che sia Nazionale, Regionale, Provinciale o Comunale, sperpera i soldi dei contribuenti per “favorire” soggetti o persone a loro vicini? A che pro la seconda lettera? Per mettersi in mostra? Quale mostra visto che la Tessera Sanitaria parte dal Ministero? Comprare 1 milione e 551 mila fogli di carta significa aver fatto un bel appalto, e significa che qualcuno si è messo in tasca soldi pubblici che potevano essere spesi diversamente!

Ceriscioli su uso tessera sanitariaSicuramente qualcuno, quelli che ancora credono a “Babbo Natale”, ora magari avrà parole di elogio per il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli del PD, qualcuno dirà anche: “Che bravo”! Ma qui di “bravura” c’è solamente l’arte dei politici nel mascherare le cose e farle apparire diversamente da come sono, il tutto ovviamente con i soldi dei contribuenti!

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!