SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: Cicconi Massi, “La ciminiera della Italcementi è davvero sicura?”

Il consigliere comunale del PPE-PDL chiede lumi all'amministrazione sullo stato della struttura

2.300 Letture
commenti
La ciminiera nell'area Ex Sacelit-Italcementi

Il sottoscritto, in qualità di Consigliere Comunale rivolge all’Amministrazione Comunale la seguente interrogazione scritta.


Da qualche settimana abbiamo constatato la chiusura e l’interdizione al pubblico accesso dello spazio cantiere ex Sacelit-Italcementi. Tale area, anche a causa del rallentamento dei lavori di realizzazione della riqualificazione urbanistica ed edilizia della zona,  è stato adibita a parcheggio, di importanza fondamentale durante il periodo estivo, visto il maggior affollamento dei lungomari.

La decisione di chiudere quell’area, a quanto si è appreso, sarebbe intervenuta vista la precaria condizione di stabilità, nella quale si troverebbe la ciminiera dell’ex cementificio.

Sempre a quanto risulta, l’amministrazione avrebbe intimato la proprietà dell’area, responsabile della sicurezza del cantiere e dei manufatti presenti, a presentare adeguata certificazione attestante la stabilità della ciminiera e l’assenza di rischi per la cittadinanza.

Abbiamo inoltre appreso, anche attraverso gli organi di stampa, che la proprietà avrebbe presentato dei certificati volti a garantire la stabilità della struttura, ma allo stato attuale, sarebbe ancora in atto una interlocuzione tra amministrazione e proprietà per definire la possibilità che l’area venga riaperta e nuovamente adibita a zona parcheggio.

Congiuntamente al problema urgente relativo alla sicurezza della ciminiera e quindi di tutta l’area circostante, si ritiene altresì necessario l’avvio di un confronto con la città e la proprietà dell’area stessa, circa l’eventuale opportunità di mantenere intatta tale struttura, anche qualora un domani dovessero esser ultimati i lavori di riqualificazione dell’area.

Stando al piano urbanistico approvato dalla precedente amministrazione comunale, tra gli elementi per i quali si prevedeva il mantenimento e quindi il restauro dei manufatti, era inclusa anche la ciminiera stessa.

Struttura, quest’ultima, per la quale, al contrario di altre porzioni del vecchio opificio, non è stato apposto alcun vincolo da parte della Soprintendenza dei Beni Architettonici.

Ciò permetterebbe la possibilità di decidere nel senso del definitivo abbattimento della stessa.
Tale decisione potrebbe essere opportunamente adottata, sia per venire incontro alle esigenze del soggetto attuatore dell’opere edilizie, a causa degli alti costi finalizzati al mantenimento di tale imponente struttura, sia per la scarsa valenza architettonica della ciminiera stessa.

Tutto ciò premesso, si chiede all’amministrazione comunale:

1)Per quale motivo sia stata ordinata la chiusura dell’area del cantiere, adibita alla sosta auto;
2)Se effettivamente non ci siano rischi per la sicurezza statica dell’opera e quindi per l’incolumità dei cittadini passanti e stabilmente presenti nell’area interessata;
3)Quali certificazioni siano state presentate dalla proprietà dell’area stessa, responsabile della sicurezza del cantiere e dei manufatti ivi presenti;
4)Se l’amministrazione abbia preso in seria considerazione la possibilità di avviare una procedura di revisione del Piano Urbanistico, nella parte in cui prevede il mantenimento della ciminiera, ipotizzando quindi una demolizione integrale della struttura.

Commenti
Ci sono 7 commenti
IO 2013-05-06 14:29:03
...eccerto...a Senigallia il problema più grande è la ciminiera della Ex-Sacelit, non un piano di riassetto urbanistico che devasterà il lungomare di Senigallia rendendolo il meno turisticamente accogliente non funzionale della riviera marchigiana...la spiaggia sarà coperta di ombra dalle 4 del pomeriggio...solo per far piacere a qualche albergatore, ed il problema si scarica sulla ciminiera...aprire gli occhi, Senigallia...schiena diritta! e poche chiacchiere...meno plastici messi in mostra trionfalmente alla Rotonda di progetti di dubbia qualità architettonica (è questa la causa per cui non riesce a decollare quell'intervento) e più innovazione, progettualità, futuro.
Melgaco 2013-05-06 15:04:02
Sicura o non sicura, va abbattuta perché fa schifo
licaone 2013-05-06 15:26:33
EX-pdl di ritorno usa la morbistenza, infatti fa sospettare il lanari-ricatto sul non riaprire il parcheggio (niente sul sottopasso?), ma poi addolcisce con........"Tale area, anche a causa del rallentamento(?????? alla faccia della ruvidezza) dei lavori di realizzazione"......... Un po' più di grinta! s.n.d.
A. Bucci 2013-05-06 17:37:08
Oltre che fare schifo è simbolo dell'avvelenamento che la città ha subito da parte della proprietà dell'Italcementi la quale non ha sborsato una lira della bonifica che avrebbe dovuto essere con gli interessi tutta a suo carico.
ABBATTIAMOLA!!!!!!
IO 2013-05-07 11:53:27
...la storia non va cancellata, potrebbe diventare un simbolo a ricordo delle vittime, che veglia sul porto e sul nuovo ambiente portuale di Senigallia...ciò che fa schifo a Senigallia è il nuovo progetto di Portoghesi, l'intervento tipo Colosseo di fianco allo stadio, la piazza del Duca, la nuova fenice, la mancanza di vita pulsante nella città, il poco turismo (salvato solo dal Summer Jamboree e da pochi altri eventi) ecc... non la ciminiera..per quanto riguarda la bonifica, la colpa evidentemente è dell'amministrazione che non si è imposta con il vecchio proprietario dell'area.
O. Manni
Paul Manoni 2013-05-07 11:53:45
Concordo con @Melgaco e @A.Bucci. Sfugge a qualsiasi umana ragione, il motivo per cui occorra tenere in piedi una ciminiera di quelle dimensioni, a meno di 30 metri dalla "spiaggia di velluto". Pessimo biglietto da visita, oltre che un obrobrio architettonico in se. Dovrebbero essere ben altri i "simboli" che richiamano la bellezza della nostra città.
pie 2013-05-08 21:56:17
Che faccia schifo, non lo metto in dubbio, ma ci sono altre strutture architettoniche di nuova generazione che lasciano molto a desiderare!! Vedi cio' che elnca io!!! Concordo pienamente!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura