SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Crisi dell’edilizia: a Senigallia rischia la mutilazione il “Borgo Le Torri”

Il gruppo Lanari è in difficoltà: ristrutturazione del debito e forse nuovo piano d'area in arrivo

5.840 Letture
12 commenti
Michele da Ale
Pietro Lanari e Maurizio Mangialardi di fronte al plastico del "Borgo Le Torri"

Si scrive “piano di ristrutturazione del debito”, si legge “crisi dell’edilizia”. In un periodo storico in cui parole come recessione, calo dei consumi, difficoltà economiche, mancanza di liquidità sono ormai nell’uso quotidiano, anche il mattone accusa sensibilimente il colpo e a Senigallia si è aperto un fronte preoccupante.

Parliamo della zona ex-Sacelit ed ex-Italcementi, al porto di Senigallia, dove si trova il cantiere per quello che è stato battezzato “Borgo Le Torri”: un ambizioso complesso edilizio progettato da un blasonato architetto come Paolo Portoghesi, che deve dare un volto nuovo all’area un tempo occupata dalle industrie del cemento.

Per la vasta lottizzazione fu redatto un piano d’area che comprendeva appartamenti e negozi, ma anche un albergo, un centro polivalente per congressi ed esposizioni, poi spazi pubblici come una grande piazza, passerelle pedonali, parcheggio, sottopassi e tutte le opere di raccordo viario.

I lavori per la realizzazione del quartiere che deve dare un nuovo volto alla Senigallia che si affaccia sul mare, collegandola al meglio con la parte storica della città sono in carico al gruppo Lanari, per la precisione alla società La Fortezza, amministrata da Pietro Lanari. Lavori che, dopo la realizzazione delle fondamenta delle “torri” residenziali del complesso, sono in una fase di stallo.

E’ dei primi giorni di gennaio la notizia dell’avvio delle pratiche per un piano di ristrutturazione del debito per il gruppo edilizio che fa capo a Lanari. Il costruttore anconetano sta accusando, al pari di tante altre ditte del territorio e d’Italia, problemi di liquidità: i salari dei lavoratori sono in pericolo e le vendite, non sono nel cantiere di Senigallia, stentano.

Il “Borgo Le Torri”, insomma, sta rischiando grosso: il pericolo più grosso è quello di rimanere incompiuto, ma già all’orizzonte si profilano i profondi cambiamenti che potrebbero interessare un quartiere presentato come un nuovo fulcro della città e dei cittadini.

Ristrutturazione del debito significa per un’azienda trattare con i creditori, rimodulare accordi, cercare di rivedere le spese e di incamerare denaro liquido, nel caso di un gruppo immobiliare significa anche proseguire a costruire nei cantieri dove ci sono più chance di vendere e stoppare quelli meno commerciabili.

In particolare a Senigallia si attende che venga stilato dal costruttore una nuova proposta di piano d’area: facile immaginare che quello a cui l’imprenditore potrebbe puntare è un aumento delle cubature vendibili (quelle private) a scapito di quelle pubbliche, oltre che una riduzione degli oneri di urbanizzazione.

Il Sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, non sembra affatto propenso a vedersi consegnare un quartiere con cubature sbilanciate e “mutilato” rispetto a quello prospettato finora, ci si trova però di fronte all’alternativa più buia, ovvero quella di vedere la costruzione interrotta fino a data da destinarsi: si lavora e si tratta per non avere un’incompiuta al posto di quello presentato come un fiore all’occhiello della città.

Commenti
Ci sono 12 commenti
N.H.ugo mascetti 2013-01-20 08:55:06
Continua la manfrina su via borgo delle torri ormai ex-via Mamiani e quindi arriverà-passerà l'estate 2013 e magari quella 2014 e quella....... e il sottopasso Mamiani che era quasi pronto nella primavera del 2011, resterà chiuso e marcirà per il ristagno d'acqua e umidità. Il fatto é che per andar dietro alla grande "invenzione-creativa" d'architetto Portoghesi e dell'amm. comunale si è consentito al Lanari il comodo sequestro (fino al 2019 ?) di via Mamiani dalla statale fino all'ex-cantiere navale. suddito non domo
Luigi 2013-01-20 09:54:20
"...un volto nuovo all’area un tempo occupata dalle industrie del cemento."
A buon intenditor......
Bond, James Bond 2013-01-20 11:07:52
E'tutta colpa della crisi.....VERO!?!?!?!?!?!?!?!
Francesca 2013-01-20 12:20:53
capirai che danno !!!
motivo in più per realizzare un'area verde con un bel parco giochi .... altro che cementificare !
alfio romiti 2013-01-20 14:26:24
cvd
alfio romiti 2013-01-20 14:40:56
Mettiamo il caso improbabile che Lanari voglia vendere, quanto potrebbe costare al comune l'area ed il suo ripristino? per una volta sarebbe bello autotassarsi e mandare a (omissis) ponti e rotatorie varie! 700 euro a testa, compresi neonati e pensionati. Ci riprendiamo un'area in teoria bonificata, ci facciamo un concorso di idee con le palle da 50.000 - 100.000 euro (invece di pagare inutilmente qualche università per farlo), mettiamo altri 300 euro e... ah è vero quei soldi servono per l'iphone! in bocca al lupo Snigaja.
Melgaco 2013-01-20 14:53:06
Lanari è in difficoltà perché è stato messo in difficoltà dal Comune che ha fatto approvare un progetto mastodontico. Grazie a questa amministrazione avremo un bel buco in mezzo alla città, sormontato da un'orribile ciminiera di cemento, per i prossimi 20 anni
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2013-01-20 15:28:57
Il gruppo LANARI è in difficoltà (così dicono), e al "BORGO LE TORRI", ex Sacelit - ex Italcementi, è TUTTO FERMO! Per quanto sarà tutto fermo? NON SI SA! Siamo ad altissimo rischio dell'ennesima incompiuta! Il sottopasso di via Mamiani è chiuso e, per bocca dello stesso Sindaco, non si sa quando riaprirà, di sicuro non per questa estate! Quindi DISAGI ENORMI per tutti e in particolare per gli abitanti del rione Porto! Questa è Senigallia: si chiama Portoghesi (come se Senigallia non avesse Architetti capaci, seri e onesti) per un progetto RIDICOLO e dai costi sproporzionati, e poi si ferma tutto! E si sono fermate anche le OPERE DI URBANIZZAZIONE, quindi, per l'ennesima volta, un DISSERVIZIO ENORME PER I CITTADINI! Questi sono i risultati della politica praticata fino ad oggi, dove contano gli appalti per gli "amici" e per gli "amici degli amici"!!! La politica affaristica che tiene conto solamente dei propri interessi e non certo di quelli dei cittadini. Il cittadino PAGA e in cambio riceve un bel PIFFERO!!! Ma questi sono anche i risultati della politica affaristica del duo Angeloni-Mangialardi. Quanto vogliamo scommettere che tutto il "Borgo Le Torri" verrà rivisto e, nel tempo, verrà aumentata la cubatura per far aumentare le case, quindi venderne di più, e quindi far incassare molto di più al gruppo LANARI? Basterà solo aspettare per vedere l'ennesima "follia" studiata a tavolino da questa amministrazione!
Un povero tra i poveri (di politica) 2013-01-20 16:10:23
“ANCORA il Borgo Le Torri”.
Sono due anni che critico e do suggerimenti su quanto progettato e fatto in quell'area (vedi altri miei commenti). Sembra che il sindaco non legga i commenti dei suoi cittadini e nessuno del suo ufficio o partito gli passi ciò. Altrimenti non uscirebbe con queste notizie se non per raccontare favole o prendere tempo perchè non sa più cosa fare. Ancora Lanari???? Risanamento economico resosi necessario per colpa della crisi???? Colpa della crisi Lanari dovuta alla costruzione del “Borgo Le Torri” ?????? Nuova progettazione dell'area???? Ma di cosa stiamo parlando????? Gente meditate, non vi fate prendere in giro dal (pennellone) lui sa benissimo come stanno le cose e finalemnte dica la verità e quanti soldi sono stati spesi sino ad ora tra progettazioni ed altro. Il comandante di una nave, quando la nave affonda, ha l'obbligo di esse chiaro con i naufraghi e non nascondere la verità sino a quando lui è sceso in una scialuppa (vedi Schettino), per rimanere vicino alla zona porto. Smetta di raccontare sempre favole non siamo tutti bambini, alla fine ci crede anche lei a quello che dice. Scenda dal trespolo o pero, sia più realistico, stia con i piedi per terra, finisca di avere idee fuori dal comune(che è il colmo per un sindaco) e prenda una decisione, su quell'area, fattibile e se non sa che pesce prendere ascolti i suoi ciddadini o si consigli con gente del posto che è meglio di alcuni che stanno a Milano dove quelle torri (riciclate) vengono abbattute e forse neanche spende nulla. Essere umili è una virtù, anche se questa all'interno del suo partino non esiste, lei prima è sindaco di Senigallia con tutte le incombenze poi fa parte di un partito politico o questo nessuno lo ha spiegato.
andrea barucca 2013-01-20 21:13:18
ma su via che sarà mai?! sarà suff affidare un incarico a qualche università italiana (come se Senigallia non avesse professionisti competenti) per una bella variante o per un progetto nuovo....a mio modesto parere, anzi modestissimo, qualunque buon Architetto senigalliese sarebbe stato in grado di partorire un progetto meno ambizioso ma sicuramente più bello e funzionale...ma questi sono discorsi vecchi...il problema è che la nostra bella Amm.ne persevera!!!!
saluti a tutti.
paolo 2013-01-21 11:20:30
Il Gruppo Lanari è in difficoltà (io penso che sia già decotto; ma è solo una mia impressione)non solo per il Borgo Le Torri, ma per tutte le opere faroniche che ha messo in piedi; dal santa Cristiana, a Camerano e varie altre. Ora, dall'intervista a due pagine al sig. Lanari apparsa sul Corriere Adriatico pochi giorni fa, nella quale lo stesso Lanari pur ammettendo la difficoltà attuale ha rassicurato sulla solidità dell'azienda, mi sono ancor più convinto che il Gruppo sia in grave stato di decozione (ripeto, è solo una mia personale impressione). Fin quando gli Istituti di credito lo hanno sostenuto, il Gruppo è andato avanti; da quando hanno stretto i cordoni della borsa le cose sono precipitate. Ed anche per gli Istituti stessi che hanno grandi esposizioni con il Gruppo Lanari. Pertanto, ritengo che questa ulteriore incompiuta la dovremo ammirare per parecchio altro tempo.
Ale 2013-01-21 22:44:09
One potete prendere che venda un progetto pre- crisi , e' normale che venga rivisto. Volete che sia il comune a bonificare e metterci i soldi? Gli affari si fanno in 2. Sempre solo capaci a dire di no, quel cantiere da lavoro e tanto
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura