SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Albergo Ristorante Bice Senigallia - Piatti tipici da asporto in rosticceria, cucina marchigiana

Il presidio per la pace subito scende in piazza Saffi per la 28esima volta a Senigallia

Sabato 14 gennaio alle 18, parole e musica contro la guerra

Si è combattuto in più luoghi durante il Natale ortodosso e nei giorni seguenti, soprattutto a Soledar e a Bakhmut, nella parte orientale dell’Ucraina.

I Russi dicono di essere stati costretti dalle provocazioni ucraine a interrompere la tregua che unilateralmente avevano dichiarato per Natale, mentre gli Ucraini sostengono che i Russi hanno attaccato come sempre, senza mai osservare quella falsa tregua che avevano sbandierato a soli fini di propaganda.

Ma oltre che sul campo, la guerra è stata ed è viva nelle retrovie, dove, non senza problemi, sono in corso le trattative tra il governo ucraino, gli Stati Uniti ed i paesi occidentali, per rinnovare e incrementare il sostegno militare e finanziario verso l’Ucraina. Dalla Russia giungono invece notizie di importanti avvicendamenti ai massimi vertici delle forze armate.

In entrambi i casi, nonostante il differente grado di opacità con cui circolano le notizie sulla guerra provenienti da una parte e dall’altra (senza dimenticare che a tutt’oggi, in Italia, né il Parlamento né l’opinione pubblica sono stati messi al corrente di quali armi noi inviamo in Ucraina), quel poco che sappiamo è sufficiente per capire che si stanno preparando offensive ancora più violente e risolutive da lanciare in primavera per raggiungere con la vittoria la fine di un conflitto che sta pesando tremendamente sui paesi coinvolti e sul mondo intero. E di negoziati nemmeno un’ombra. Una prospettiva tremenda…

Nel frattempo il Giappone ha annunciato, come la Germania un anno fa, il raddoppio della propria spesa militare: ovunque il mondo percorre la stessa direzione…

PER LA PACE SUBITO

PAROLE E MUSICA CONTRO LA GUERRA CON GABRIELE CARBONARI, MUSICISTA

1. PER L’IMMEDIATO CESSATE IL FUOCO IN UCRAINA

2. CONTRO L’INVIO DI ARMI E CONTRO L’AUMENTO DELLE SPESE MILITARI

3. PER UN’AZIONE DIPLOMATICA CONCRETA DEL GOVERNO ITALIANO AL FINE DI PROMUOVERE NEGOZIATI DI PACE

4. PER L’ACCOGLIENZA E L’ASSISTENZA A TUTTI I PROFUGHI

La cittadinanza è invitata

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno