SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Dal 2 al 4 settembre fase conclusiva per il progetto “Ping Pong senza frontiere”

All'iniziativa ha preso parte anche l'ASD Tennistavolo Senigallia

820 Letture
commenti
Tennistavolo, ping pong

A Senigallia dal 2 al 4 settembre, si svolgerà l’evento conclusivo di presentazione dei risultati di PI.PO (Ping Pong Without Frontiers) il progetto europeo che vede come capofila Sport Senza Frontiere Onlus, in collaborazione con ASD Tennistavolo Senigallia, con partner in quattro Paesi europei. Obiettivo: attivare un programma internazionale di supporto sociale a bambini in situazioni di disagio, attraverso la pratica del Tennis da Tavolo.

Il progetto, forte di sperimentazioni sul campo in Italia, Slovacchia, Slovenia  e Bulgaria, si pone come uno strumento innovativo di promozione di inclusione e di socialità positiva, rafforzando il senso di benessere nella comunità di appartenenza.

L’evento transnazionale di follow-up è un momento decisivo che servirà a dare ulteriore impulso al dibattito interculturale tra le Organizzazioni Partner, i gruppi target e le parti interessate sulla possibilità di sostenere l’inclusione sociale tra i giovani attraverso lo sport.

Beneficiari del progetto sono bambini e giovani che, a causa di una condizione di fragilità sociale e problematicità socio-economica, hanno difficoltà di accesso allo sport. Il progetto mira a mostrare come i minori in condizioni di povertà necessitino di una ambiente sportivo sicuro dai punti di vista finanziario, fisico e sociale. Più in generale Pi.Po intende dimostrare che gli sport possono realmente contribuire all’ inclusione sociale essendo uno strumento formidabile per allargare il proprio mondo sociale e interagire con l’altro.

Gli obiettivi del progetto sono stati molteplici:

Innanzitutto trasferire su scala transnazionale tutte le esperienze acquisite localmente; stabilire una solida cooperazione e una rete specifica di partner interessati a implementare localmente Laboratori di Tennis da Tavolo per promuovere l’ inclusione sociale in modo particolare tra i ragazzi e i bambini provenienti da aree di disagio. In alter parole, PI.PO. punta ad attivare un programma internazionale di supporto sociale per minori in difficoltà, utilizzando il Tennis da Tavolo quale strumento innovative per l’inclusione e per sviluppare una socialità positiva, benessere personale e collettivo e rafforzando il senso della comunità.

A questi obbiettivi primari, si aggiungono altri quali: stabilire un Osservatorio di Sport Senza Frontiere per la Inclusione Sociale, promuovere una rete intraeuropea di scambio di buone pratiche, rafforzare le competenze sociali ed educative di educatori, allenatori, operatori sul campo; rafforzare le skill sociali ed educative dei bambini; promuovere una strategia comune tra partner e stakeholder attraverso la creazione di Laboratori di Tennis da Tavolo e supportare la mobilità dei ragazzi e dei loro educatori.

LA CONFERENZA e i LABORATORI SPORTIVI

Nel corso del primo giorno dell’Evento Internazionale, sarà organizzata presso Palazzo Baviera di alle ore 14.30 – 17 un seminario internazionale dal titolo “Lo sport come importante strumento comunitario contro la povertà educativa e la marginalità” .

Oltre alla partecipazione del Presidente CONI Marche e del Presidente Regionale Federazione Tennis Tavolo, parteciperanno al dibattito Il Prof. Bortolotti Dell’Università di Bologna e la Prof.ssa Magnanini dell’ Università Foro Italico, Roma. Interverrà inoltre da Brussels Il Direttore dell’Unità Sport EACEA, Luciano Di Fonzo.

Il dibattito permetterà di condividere i risultati raggiunti dal progetto PIPO nell’ambito dei Laboratori Locali di Tennis Tavolo organizzati nei 4 paesi di progetto Italia, Slovenia, Bulgaria e Slovacchia. I partner presenteranno i risultati del progetto e discuteranno le azioni di follow-up da intraprendere a livello locale, regionale e transnazionale per garantire la sostenibilità a lungo termine dei risultati raggiunti. In seguito sarà lanciato l’Osservatorio Internazionale PIPO sullo Sport e sarà presentato ilCodice etico dello sport. Nel giorni successivi (3 – 4 Settembre) saranno previsti dei Laboratori di Tennis Tavolo presso il centro Federale di Tennis Tavolo di Senigallia. I Laboratori saranno aperti a tutti i ragazzi e per l’occasione parteciperanno anche delegazioni di ragazzi provenienti dai paesi di progetto (Bulgaria/Slovenia/Slovacchia) e dall’Ucraina.

Sarà un Laboratorio di Sport Internazionale, gestito sapientemente da allenatori ed educatori sportivi messi a disposizione dall’Associazione Tennis Tavolo di Senigallia, che si concluderà con un Torneo di Ping Ping la domenica 4 Settembre. Al termine dell’evento sarà organizzata una Cerimonia di Premiazione finale.  

“Noi di Sport Senza Frontiere – spiega Alessandro Tappa, presidente della Onlus – conosciamo da anni le grandi potenzialità del tennis da tavolo nel campo del recupero del disagio minorile in contesti di difficoltà sociali, economiche ed educative. Il progetto Pi.Po permette di raggiungere tantissimi ragazzi in 4 Paesi d’Europa e di porre le basi per renderlo un modello replicabile da esportare in altre aree. Il nostro obiettivo è coinvolgere un numero sempre maggiore di giovani, disseminare una maggiore conoscenza del valore di questa pratica che grazie a semplicità, bassi costi, alto livello di attrazione e divertimento, può raggiungere a attrarre chiunque, e favorire il dibattito a vari livelli per suscitare consapevolezza in tutta Europa”.

I Partner del progetto sono: ASD Tennistavolo Senigallia (IT); Dia-Sport Association (DS) – Сдружение ДИА-СПОРТ (Bulgaria); ADEL – Association for Development, Education and Labour (Slovacchia);  ZAVOD APGA (Slovenia).

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno







Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura