SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Netservice - Web design, costruzione siti internet

Vittoria per 2-1 sul Valdichienti, la Vigor Senigallia torna in serie D dopo 18 anni

Decisiva la doppietta di D'Errico

2.608 Letture
commenti
Vigor Senigallia promossa in serie D

E’ un sogno D‘Amore rincorso per 18 lunghissimi anni, quello realizzato oggi pomeriggio dalla Vigor Senigallia. Finalmente possiamo urlarlo forte: SIAMO IN SERIE D!

Il club del presidente Franco Federiconi supera il Valdichienti Ponte 2-1, davanti a una meravigliosa cornice di pubblico, e approfitta dei passi falsi di Fossombrone e Atletico Ascoli per garantirsi l’aritmetico balzo di categoria. E’ bastata una doppietta di Gianfranco D’Errico, chi se non lui, chi se non il capocannoniere del campionato, per superare la formazione guidata da mister Ruben Dario Bolzan. In mezzo ai due gol del fantasista locale, a nulla è servita la rete del momentaneo 1-1 di Titone.

E’ nella ripresa che la Vigor ha cambiato marcia, attaccando fino al gol del sorpasso, arrivato sotto una stratosferica Curva Nord che quest’anno, possiamo dirlo forte, ha fatto tutto la differenza del mondo. Come l’hanno fatta tutti i più di 1000 spettatori che ogni due settimane hanno riempito lo stadio Bianchelli e accompagnato i nostri ragazzi verso il coronamento di un sogno chiamato Serie D. E finalmente possiamo scriverlo, cosa che per scaramanzia abbiamo sempre preferito far solo trapelare.

Ma che un’intera società ambisse a questo incredibile traguardo era chiaro sin da questa estate. Un’estate iniziata nel peggiore dei modi, con quel mini-torneo deludente che tanto fece male a tutti gli appassionati della Vigor Senigallia. Titoli di giornale, critiche e alcune derisioni non mancarono all’appello. Fa parte del gioco. La società allora incassò il colpo, in silenzio e in grande stile come in pochi sanno fare. Perché i proclami non ci sono mai piaciuti, la superbia è un vizio che non appartiene a questa realtà e tutti diversi mesi fa si rimboccarono le maniche. In silenzio, ancora una volta.

Riecco poi, a settembre, quella fastidiosa etichetta di “favoriti”, la stessa che ci attribuirono a giugno. Perché? Perché forse faceva comodo scaricare il barile a una società che negli anni ha fatto solo ed esclusivamente una cosa: crescere. Poi però c’è il campo, ci sono gli avversari, altrettanto attrezzati e desiderosi di vincere un campionato difficilissimo, bellissimo ed equilibratissimo. E in campo, la Vigor Senigallia, questa volta ha dimostrato di essere la migliore. Facendo sembra semplice, o meno difficile, qualcosa di veramente straordinario.

E allora il presidente Federiconi può finalmente sorridere, lui, un presidente di altri tempi. Un leader ben voluto da tutti, un appassionato, bravo a trovare il giusto compromesso tra autorità, autorevolezza, empatia e vicinanza ai giocatori, allo staff e a una splendida tifoseria che si merita, dal prossimo anno, di girare l’Italia e ricordare a tutti che razza di piazza è Senigallia. Come lo faranno tutti i dirigenti, spalle destre inesauribili di Federiconi che insieme a lui hanno costruito un qualcosa di immenso e che nei prossimi giorni avremo modo di ascoltare e omaggiare.

E di mister Aldo Clementi cosa dobbiamo dire? Un condottiero, silenzioso ma carismatico che meritava come non mai una gioia di questo genere. Clementi e il suo staff, il suo staff e Clementi. Tutti, dal primo all’ultimo, capaci di amalgamare tanti, tantissimi giocatori forti, creando un gruppo spettacolare. Perché non è così scontato forgiare una squadra, una squadra vera, con gli attributi come questa Vigor Senigallia. Adesso festeggiamo, perché è finalmente arrivato il momento.

Il sogno D‘Amore rincorso per 18 lunghissimi anni è finalmente stato realizzato. Senigallia, la Vigor è in Serie D: POSSIAMO URLARLO FORTE!

TABELLINO VIGOR SENIGALLIA-VALDICHIENTI PONTE 2-1

VIGOR SENIGALLIA: Roberto, Tomba, Bartolini, Marini, Gambini, Rotondo, Baldini, Lazzari, Pesaresi, D’Errico (90′ Marcucci), Mancini (67′ Nacciarriti). All. Clemenvigorti.

VALDICHIENTI PONTE: Mallozzi, Colonna (55′ Triana), Cernetti, David, Borgese, Comotto (80′ Lattanzi), Titone, Frinconi, Del Brutto (55′ Sfasciabasti), Trillini (75′ Papa), Fioretti. All. Bolzan.

RETI: 12′ D’Errico, 32′ Titone, 72′ D’Errico.

ARBITRO: Lupinski di Albano Laziale.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura