SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro Commerciale Il Maestrale - Senigallia - Ancona - Marche

Addio al restyling del Bianchelli e al nuovo palasport, Mangialardi duro con il sindaco Olivetti

"Un progetto che avrebbe davvero offerto alla città una grande opportunità di crescita"

1.294 Letture
commenti
Maurizio Mangialardi

“Comprendo bene la delusione dei dirigenti della Vigor e della Us Pallavolo Senigallia, così come quella di tanti appassionati sportivi di fronte alla cancellazione di un progetto che avrebbe davvero offerto alla città una grande opportunità di crescita con il restyling dello stadio Bianchelli e la realizzazione di un nuovo palazzetto, senza alcun costo per le casse comunali. Purtroppo, non nascondiamocelo, al di là delle solite rassicurazioni del sindaco Olivetti, che avevano tranquillizzato il mondo sportivo, questo è il risultato caparbiamente perseguito dall’attuale Amministrazione comunale che, giorno dopo giorno, continua a operare per rendere Senigallia una città sempre più anonima e mediocre, mortificando tutte quelle realtà che desiderano sognare in grande, lavorando duramente e con grande passione, ma soprattutto sostenendo importanti investimenti”.

A dirlo è il capogruppo regionale del partito Democratico Maurizio Mangialardi.

“La verità – spiega Mangialardi – è che Olivetti, la cui unica prerogativa è quella di dire sì a tutti evitando di prendere ogni tipo di decisione, ha agito ancora una volta da mero passacarte, prendendo a pretesto alcuni ordinari aspetti procedurali per fermare il progetto e spingere Conad a ritirare un investimento di oltre 10 milioni di euro a favore della città. Infatti, il vincolo posto dalla Soprintendenza sul portale d’ingresso dello stadio non rappresentava alcun problema, mentre per quanto riguarda il muro di cinta, comunque non sottoposto a tutela, Conad aveva già da tempo espresso la sua volontà di modificare il progetto originario per renderlo compatibile alle indicazioni avanzate dalla stessa Soprintedenza sul perimetro dell’area. Anziché ignorare tale disponibilità e adoperarsi per arrivare a un tempestivo aggiornamento dell’intervento, la giunta comunale ha lasciato che la situazione si incancrenisse al punto tale da costringere Conad a ritirarsi e a presentare al Comune una richiesta di risarcimento di ben 116 mila euro”.

“Tutto ciò – conclude il capogruppo dem – è fonte di grande sconforto e amarezza. Sicuramente per me, che insieme ai miei ex colleghi di giunta e consiglio abbiamo intensamente lavorato a una partnership pubblico-privata volta a dare risposte vere e concrete allo sport cittadino con significative ricadute anche sul resto della città. Ma ancora di più, credo, per le migliaia di giovani e giovanissimi atleti, oltre che per tanti allenatori, istruttori e dirigenti di società che, con con abnegazione e spiccato senso della comunità, lavorano quotidianamente per fare dello sport una pratica di sana aggregazione sociale. Ecco, Olivetti e i suoi assessori dovrebbero riflettere proprio su questo: è valsa la pena negare a questi ragazzi, a tutte queste persone, ai tifosi della Vigor che si accingono a festeggiare una storica promozione e più in generale a tutti quei cittadini che amano lo sport, l’opportunità di usufruire di strutture moderne e sicure solo per fare un torto a chi li ha preceduti?”.

 

da: Maurizio Mangialardi

Commenti
Ci sono 7 commenti
lucianog
lucianog 2022-04-25 09:48:44
Mangialardi parla bene ma razzola male. Gli interessi erano ben altri.
Glauco G. 2022-04-26 09:43:19
Quindi Mangialardi ha appena dichiarato che lo stadio non è sicuro? Ho capito bene? uno stadio che è sempre stato sotto la loro "gestione" oggi riaulta non sicuro? è questo quello che vuole dire? il progetto era bello (per me) ma ho sempre espresso una grossa perplessità....troppe cose in pochissimo spazio..sicuri avrebbe funzionato? conad calcio palazzetto...sicuri sicuri che sarebbe stato tutto perfetto? beh...quando mi sento rispondere "poi vedremo"...allora temo davvero (anche se, chi me lo ha scritto non è un progettista) che il rischio è proprio quello..si progetta..si fanno progetti "moderni" ma si evita come la pesta di studiare il comportamento del tessuto sociale che vive attorno a quel progetto...quindi..sinceramente non mi dispiace che sia sfumato tutto..e credo che lo stadio sia perfettamente a norma e in sicurezza (salvo notizie differenti)...il palazzetto credo sia ben altra cosa (credo) ma ..per il resto...lo sviluppo di Senigallia tanto "urlata" si limiterebbe ad un centro meccerciale (già presente in zona)?...ottimo ..saper che Mangliardi vede lo sviluppo di Senigallia lgandolo ad un semplice e misero centro commerciale..mi fa tornare il sorriso per aver votato gli avversari (sorriso che manca per colpa di chi ho votato ovviamente)...grazie Mangialrdi...ora so che nel male...ho votato il male minore (forse)
Glauco G. 2022-04-26 13:15:20
Sig. Mangialardi...mi sa che il percorso di crescita lo deve fare lei ...evitando post che provocano solo disprezzo e imbarazzo nel mondo politico (a me frega nulla ma nella politica si buttano a pesce su queste cose)...guardi che un domani..potrebbe tornarle utile la destra (non è raro che un politico, se messo alla porta, scelga di andare a vivere nel lato opposto della barricata....anzi..molto spesso accadono queste cose in Italia....)...occhio che i "compagni" non credo la poteggeranno troppo..non è un politico di fama nazionale (se non per queste cose)...so che si illude di esserlo ma non è così ...si fidi..ha perso pure con un avversario che non vinceva da 2000 anni....io direi che forse è saggio evitare certi post...non crede? ahahahahah
alex74 2022-04-26 23:33:10
Al di là di tanta "dietrologia" restano i dati oggettivi. Un genitore che come me accompagna la propria figlia alle partite di pallavolo deve sperare che si giochi "fuori casa" perché nel ns. palazzetto ci è vietato l'accesso. Fatevi un giro nei piccoli comuni a noi limitrofi (Polverigi, Offagna, Montemarciano, ecc) e constate con i vs. occhi che strutture dignitose questi comuni mettono a disposizione dei propri giovani cittadini nonostante l'esiguo numero di abitanti.
Và trovata una soluzione o una alternativa (che non può essere vietare l'accesso al pubblico al palazzetto). Non ci facciamo nulla con i pretesti.
Glauco G. 2022-04-28 13:56:58
@alex74 concordo..ma credo che....il gusto di portare tua figlia ad un evento al palazzetto e ritrovarti (nella peggiore delle ipesti) in mezzo a tifosi di due squadre di calcio e persone che vanno al centro commerciale..secondo me avresti da ridiri qualcosina pure tu....va fatto un palzzetto...opure sistemato quello esistente..ma fare le cose senza criterio ..allora meglio non farle.
alex74 2022-04-29 00:31:28
Glauco, grazie per la sensibilità nel comprendere le ns. ragioni di genitori. Per fortuna i problemi da te supposti non si sarebbero comunque verificati perché se il progetto fosse andato in porto (e purtroppo x i centinaia di pallavolisti e calciatori così non sarà), il palazzetto non sarebbe stato a cielo aperto ed avrebbe avuto un percorso di accesso separato dalle tifoserie vigorine. Inoltre da progetto il supermercato sarebbe stato dall'esatta parte opposta x cui nessuno avrebbe corso il pericolo di incrociare carrelli della spesa. Una riflessione però mi viene, visto che giro vari comuni a noi limitrofi x seguire le mie figlie nelle loro attività sportive: vietare l'accesso del pubblico al palazzetto non solo e una smacco ai giocatori ed al e rispettive famiglie ma di riflesso riduce l'afflusso di persone dai comuni limitrofi che una volta arrivati a Senigallia potrebbero approfittare x andare nei ns locali di ristorazione o nei ns. negozi per lo shopping.
Glauco G. 2022-04-29 10:50:42
@alex74 ma non è l'ingresso il problema...quello è il meno..quello è priorio l'esempio che fa capire tuto il mio discorso..il progetto in se non è in discussione..è pure bello (per i miei gusti)...manca però la visione di cosa si andrà a fare e dello spazio attorno al progetto...come te..i progettisti (sembra) hanno valutato l'edificio ma non quello che può accdere subito fuori alla struttura...(anche solo di parcheggio ad esempio)..tu puoi separare gli ingressi ma non hai delle pecore al pascolo che le porti direttamente negli ingressi...io parlo degli spazi in comune..i parcheggi...la "piazza" che sta tra lo stadio e la scuola...i corriodi laterali dello stadio..ecc ecc.....se ci arrivi volando al palazzetto ok..ma se ci arrivi in auto oppure a piedi....è inevitabile il mix di persone e il fato che parcheggerai all'ex pesa pubblica....ripeto..il mio caso è un caso rarissimo..forse un caso che non avverrà mai...ma poi...ti ritrovi con un Vigor Jesina (forse impossibile per il prossimo anno) ..con scontri dove tutti vanno ovunque....e il giorno dopo articoli di citadini che si lamentano della mala organizzazione e delle forze dell'ordine che dovevano prevedere il tutto....è un film scritto...ripeto...i progetti non si fanno disegnando belle casette ...chi sa progettare deve prevedere ogni aspetto e ogni situazione (anche le più estreme)...troppi..davvero troppi edifici "di richiamo" in pochissimo spazio.....per di piu..uno spazio che, se ci fai caso, è un recinto...gli edifici, la scuola, ecc formano un recinto..non ci sono spazi aperti....rifare oppure riaprire il palazzetto è necessario..concordo al 100%..ma farlo praticamente dentro il campo da calcio lo trovo rischiso..io lo farei alle saline (e toglierei il progetto della scuola che è imbarazzante visto che non andrebbe fatta assolutamente in quella zona)......tutto qui. idem un centro commerciale che già esiste e che non serve dentro un campo da calcio. il progetto in se lo trovo davvero bello...ma pericoloso...non hai uno spazio come alle Saline (dove puoi davvero separare i flussi di persone facendoli entrare da piu parti (da via gerani oppure dalla nazionale ad esempio).....li gestisci bene le cose..hai spazi abbondanti ..un parcheggio abbastanza capiente (anzi più parcheggi visto che puoi sfruttare qulli della nazionale) ecc....qui invece..hai un catino chiso da case che formano un recinto dove dentro ci butti tutti...non importa dove entrano ma solo che dentro un recinto hai messo tutti...io lo trovo rischioso..tutto qui. Fino ad oggi la Vigor era in categorie ridicole...ora è in serie D...i più vecchietti (come me) credo si ricorderanno alcune partite dove le tifoserie (ben separate) sono arrivate comunque allo scontro..no? davvero ci illudiamo di essere al riparo da questo fenomeno? davvero ci illudiamo che sarà sempre amore e pace nel Ns calcio? io spero di si..ma ...comunque provo a prevedere così da evitare aritcoli dove il bmbo di turno si è fatto male perchè i tifosi di una squadra che correvano per sfuggire dagli scontri....ripeto..per me..solo per me..il progetto è bello..ma andava fatto fuori da quel contesto...da ben altra perte (e ovviamente è impossibie questa cosa)..li è un progetto davvero poco funzionale e potenzialmente pericoloso...ma se per te mi sbaglio..se per te non ci saranno mai progblemi...ovviamente sei libero di portare tua figlia/o al palazzetto magari proprio quando gioca Vigor Jesina...una partita che per il 99% dei casi sarà senza problemi...ma che in passato..quel piccolo 1 % è diventato relatà..e a mia memoria..gli ingressi allo stadio erano il problema minore...erano ovunque attorno allo stadio (sia tifosi Vigor sia tifosi jesina)....che ti devo dire? ok..qui pagava tutto il priovato..ma non per questo dobbiamo sbagliare le cose.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura