SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Chantal Bomprezzi dopo assoluzione su piscina Saline: “Giustizia è stata fatta”

"A chi si rivolge alla Procura con la stessa leggerezza e facilità con cui si lava i denti dico: la prossima volta pensateci"

Chantal Bomprezzi

Anche l’ex assessore di Senigallia Chantal Bomprezzi, assolta nell’ambito dell’inchiesta legata all’affidamento in gestione da parte del Comune della Piscina Saline alla Uisp di Senigallia, risalente al 2015, ha voluto commentare l’esito processuale, affidandolo a un post sul suo profilo Facebook: ve lo proponiamo di seguito.

Ho aspettato un po’ prima di scrivere qualcosa in merito alla sentenza di assoluzione di giovedì. Chiedo scusa a chi si aspettava notizie, ai giornalisti per non aver rilasciato dichiarazioni a caldo. Avevo bisogno di stare un po’ con i miei cari, che più di altri in questi due lunghissimi anni sono stati in apprensione insieme a me.

Ora giustizia è stata fatta, la magistratura ha svolto il suo dovere e ha stabilito la verità. Grazie a coloro che mi hanno scritto, telefonato e supportato. Grazie al mio Partito per il comunicato stampa di ieri (19 novembre ndr). Un grazie speciale a Marta, la mia super Avvocatessa. Un grande abbraccio ai miei ex colleghi di Giunta.

Ma un pensiero vorrei rivolgere anche a coloro che si rivolgono alla Procura con la stessa leggerezza e facilità con cui si lavano i denti. La politica, per me, è lottare per qualcosa, e non contro qualcuno. La sala del Consiglio comunale non è un’aula di Tribunale, ma un luogo di discussione, confronto, dibattito. Pensate se al posto mio ci fosse stata vostra sorella, vostra figlia o la vostra fidanzata. Pensate di averla vista rinunciare a opportunità di formazione o professionali o altro perché “forse non è il caso”. Pensate di dover soffrire insieme a lei quando, nel presentarsi ad un concorso, deve dichiarare di essere imputata. Pensate di non dormire la notte perché svegliati dai suoi sussulti e dai suoi incubi. Pensate di vederla fare bonifici per pagare consulenti con quei soldi che si era messa da parte per i propri studi e progetti. La prossima volta, prima di mandare in Procura, pensateci.

Io, da parte mia, continuerò a fare politica come ho sempre fatto. Con il sorriso, con l’entusiasmo e con il rispetto per chi la pensa diversamente da me.

Buon fine settimana a tutti! Come ha detto mio papà giovedì: “il tempo è brutto fuori ma dentro c’è un sole bellissimo”.

Commenti
Ci sono 2 commenti
Glauco G. 2021-11-22 09:58:11
Altra donna della politica (come prima di lei Cmapanile e Monachesi) che si è fatta giudicare ed è stata giudicata NON colpevole. Felice per noi (perchè eventualmente i danneggiati eravo noi) che ha svolto la sua attività senza trasgredire le leggi...ecco un innocente come si comporta...poi ci sono i prescritti che sono ben altra cosa....detto questo...conteto solo un passaggio del discorso fatto dall Sig.ra Bomprezzi...il punto dove scrive " La politica, per me, è lottare per qualcosa, e non contro qualcuno"....no Signora...voi sapete SOLO lottare contro qualcuno e quasi mai contro qualcosa..è per questo che la politica è una cozzaglia persone che seguono un partito e non delle idee...purtroppo per noi!
marco8899 2021-11-22 17:38:55
Sono felice per questa assoluzione. Forza e coraggio. Adesso però aiuta il PD a dire e fare qualcosa di sinistra.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno

Annuncio immobiliare: cercasi appartamento in affitto a Senigallia





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura