SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
PesaroUrbinoNotizie.it

Truffe on line: la Polizia denuncia 2 persone, vittime una ragazza e un uomo di Senigallia

In entrambi i casi, dopo il pagamento la merce non è arrivata all'acquirente. Diffidare delle offerte troppo convenienti

1.243 Letture
commenti
Polizia, Volante, 113

Con l’aumento degli acquisti in rete crescono anche i casi di episodi di truffe che vengono denunciati negli uffici di Polizia.

L’ultimo episodio in ordine di tempo riguarda il caso di un acquisto di abbigliamento e accessori effettuata da una giovane senigalliese in vista delle festività . La giovane, dopo aver visionato vari siti, trovava la merce cui era intenzionata acquistare e decideva mettersi in contatto con il venditore. Dopo essersi accordati sul prezzo, pari a circa 200 euro, il venditore , un uomo, forniva i dati su cui versare la somma. La giovane provvedeva al pagamento e rimaneva in attesa che le arrivasse la merce acquistata. Trascorsi pochi giorni, la donna tentava, invano, di contattare il venditore che a quel punto si rendeva irrintracciabile. La donna dunque decideva di sporgere querela.

Di seguito agli accertamenti compiuti, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Senigallia risalivano all’autore della truffa che risultava un uomo di origine pugliese, C.A.R., di anni 30 circa con diversi precedenti per reati analoghi.

Allo stesso esito giungevano le attività di indagine compiute dai poliziotti di seguito ad una denuncia sporta da un uomo di Senigallia il quale, nei precedenti giorni, si era posto alla ricerca di un sistema GPS utilizzato dagli appassionati di ciclismo per monitorare i percorsi effettuati.
L’uomo dopo aver trovato l’oggetto offerto in vendita su un noto sito di acquisti on line, contattava il venditore il quale confermava l’intenzione di vendere e forniva i dati per effettuare il pagamento.

L’acquirente, allettato dal prezzo, di circa 150 euro, decideva di effettuare il pagamento tramite bonifico. Il venditore, dopo qualche giorno chiamava l’acquirente lamentando che il bonifico non era stato accreditato e, dunque, l’acquirente ne effettuava un altro.

Dopo alcuni giorni, nonostante il buon esito del pagamento, l’acquirente chiamava il venditore il quale accampava alcune giustificazioni circa il mancato recapito dell’oggetto e riferiva poi che per errore gli aveva inviato un pacco con all’interno una mattonella ma che dopo pochi giorni sarebbe arrivato l’oggetto acquistato. Nonostante il trascorrere dei giorni non giungeva l’oggetto acquistato e, dunque, l’acquirente si presentava presso gli uffici del Commissariato di P.S. di Senigallia per sporgere querela. Gli accertamenti eseguiti dai poliziotti consentivano di risalire all’identità del truffatore che risultava essere un uomo, G.S. di anni 40 circa, originario del Lazio con diversi precedenti per truffa.

In questo periodo in cui fervono gli acquisti in vista delle festività, si consiglia di prestare massina attenzione agli annunci che si trovano in rete, diffidando delle offerte “troppo” convenienti, che magari nascondono il rischio di truffe, ma anche rivolgendosi possibilmente a siti che forniscono feedback sui venditori per precedenti vendite effettuate.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura