SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Restrizioni al gioco d’azzardo: uno sguardo all’UE

Legislazione sul gioco d'azzardo in Italia, Spagna, Francia e Germania

Roulette, casinò, gioco d'azzardo

Il gioco d’azzardo è sempre stato una parte essenziale della cultura europea. Alcuni dei giochi da tavolo più popolari di oggi hanno origine in Europa e il Vecchio Continente ospita anche i primi casinò al mondo.

L’Europa è anche il luogo in cui sono state introdotte le prime normative e restrizioni relative al gioco d’azzardo. Come forse saprai, l’Europa è nota per le sue leggi liberali, ed è per questo che la maggior parte dei non europei crede che anche la legislazione relativa al gioco d’azzardo sia liberalizzata. Sebbene le leggi tendano ad essere più liberali qui che negli Stati Uniti, ad esempio, ma la legislazione sul gioco d’azzardo è generalmente considerata rigorosa.

In questo articolo parleremo delle restrizioni al gioco d’azzardo in alcuni degli stati membri dell’UE ed esploreremo le restrizioni al gioco all’interno di quegli stati.

Legislazione sul gioco d’azzardo in Italia

Si ritiene che l’industria del gioco d’azzardo sia nata in Italia, perchè il casinò più antico del mondo è stato fondato a Venezia. Contrariamente a quanto ci si potrebbe aspettare, l’Italia imponeva una serie di restrizioni al gioco d’azzardo: fino a qualche anno fa l’unica forma legale di gioco d’azzardo erano le scommesse sportive e le scommesse sulla lotteria. Inoltre, ai giocatori non era consentito giocare su siti di gioco d’azzardo stranieri. Le cose sono cambiate nel 2006, quando erano consentiti giochi come poker, alcuni altri varianti di poker e video poker. I giochi di scommesse a quota fissa sono stati consentiti nel 2010.

Le leggi sul gioco d’azzardo sono state modificate nel 2009, quando i siti di gioco d’azzardo stranieri potevano finalmente offrire servizi ai cittadini italiani, purché abbiano una licenza di gioco italiana da AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), ora parte di ADM (Agenzia delle Dogane e dei Monopoli). L’ADM rilascia licenze di gioco solo agli operatori che offrono i seguenti giochi: giochi da casinò, scommesse sulle corse di cavalli e sugli sport, giochi di bingo, giochi di poker e giochi di abilità. Sul sito di ADM puoi trovare un elenco con tutti i casinò legali in Italia.

Legislazione sul gioco d’azzardo in Spagna

La Spagna è un altro Stato membro dell’UE in cui il gioco d’azzardo prospera. A differenza della Francia, la Spagna è molto più liberale in termini di scommesse online. Nel 2011 il governo spagnolo ha approvato la Legge sul gioco d’azzardo spagnolo, secondo la quale quasi tutte le attività di gioco d’azzardo (vale a dire, scommesse sportive, bingo, poker, baccarat, blackjack, roulette, slot, corse di cavalli, scommesse a quota fissa) sono legali e come tali possono essere giocati da tutti gli adulti. Lo stesso anno il governo ha istituito un sistema elettronico per regolare e supervisionare tutte le attività di scommesse.

Secondo le leggi spagnole, la legislazione sul gioco d’azzardo è determinata dallo Stato in collaborazione con le autorità delle singole regioni. Dall’introduzione della legge del 2011, esiste solo una restrizione al gioco d’azzardo in Spagna, ossia ogni operatore di casinò e scommesse online in Spagna dovrebbe avere un dominio spagnolo (.es).

Legislazione sul gioco d’azzardo in Francia

Fino al 2009, le attività di gioco d’azzardo in Francia erano permesse solo nei casinò tradizionali. Inoltre, c’erano delle tasse pesanti per gli operatori di casinò, il che non era un fattore a favore dello sviluppo dell’attività di gioco nel paese. Nel 2009 però il governo francese ha emesso un disegno di legge che legalizzava tre attività di scommesse online: scommesse sportive, scommesse sui cavalli e poker. Un anno dopo, lo stato ha creato l’Autorità di regolamentazione francese per i giochi online (ARJEL). Attualmente, ARJEL supervisiona le attività di gioco d’azzardo online e rilascia licenze di gioco d’azzardo agli operatori in Francia.

Per adesso solo il poker e le sue varianti si possono giocare online, mentre altri giochi da casinò online non sono disponibili. Secondo il governo francese, i giochi da casinò online e le attività di scommesse spread non dovrebbero essere autorizzati a causa della loro natura di dipendenza.

Legislazione sul gioco d’azzardo in Germania

La Germania è uno stato membro dell’UE, che vanta uno dei casinò tradizionali più lussuosi al mondo. Allo stesso tempo, il panorama del gioco d’azzardo nel paese è il più complesso di tutta Europa. Inizialmente, le scommesse sulle corse di cavalli erano l’unica forma legale di scommesse online, ma dal 2008 al 2012 tutte le attività di gioco d’azzardo sono state rese illegali. Quel fatto non ha potuto fermare uno stato tedesco di legalizzare le scommesse e rilasciare licenze di gioco.

Nel 2012 è stato firmato il Trattato interstatale tedesco. Il trattato ha reso impossibile il rilascio di licenze di gioco d’azzardo all’interno del paese e ha consentito il rilascio di 23 licenze ai casinò online, valide fino al 2018. Inoltre, nello stesso anno sono state avviate procedure di licenza per le scommesse sportive, ma le scommesse sportive sono state successivamente dichiarate illegali in 2016. Di conseguenza, le autorità tedesche non rilasciano licenze per le scommesse sportive.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura