SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Bambini rimasti fuori dalle scuole di Senigallia, quanta leggerezza”

Interviene Massimo Bello su quanto accaduto martedì

Al Vicoletto da Michele - Ristorante e pizzeria a Senigallia
Bambini fuori dalla scuola

Ancora una volta l’Amministrazione in carica, quella di Mangialardi, fa pagare ai genitori degli alunni delle scuole la loro totale disorganizzazione, leggerezza e superficialità.


Questa mattina le scuole avrebbero dovuto riaprire, dopo la pausa di qualche giorno a causa dell’utilizzo delle aule come seggi elettorali. Avrebbero dovuto riaprire dopo una puntuale sanificazione e rispristino della funzionalità quotidiana, ma questo non è purtroppo avvenuto, provocando forti preoccupazioni nelle mamme e nei papà che avevano portato i loro figli davanti ai cancelli degli edifici scolastici. Genitori preoccupati, a cui è stato comunicato che i loro figli non avrebbero potuto fruire di aule e lezioni perché il Comune non ha fatto la dovuta sanificazione degli spazi dedicati alla didattica.

Incredibile! Davanti alle scuole di Senigallia, questa mattina, è poi accaduto di tutto. Genitori, che non sapevano cosa fare, altrettanto gli insegnanti, i dirigenti scolastici nella confusione più assoluta, alcuni studenti, che entravano ed altri, che rimanevano fuori.

Una totale disorganizzazione da parte dell’Amministrazione Mangialardi. Figuriamoci cosa potrà accadere il 4 e 5 ottobre, in cui si voterà per il ballottaggio: scuole nuovamente chiuse e, probabilmente, medesima criticità. Tra l’altro, il Governo ha stanziato delle risorse per permettere ai Comuni di dedicare altri spazi pubblici per allestire i seggi elettorali. Molti Comuni hanno approfittato di questa opportunità, Senigallia chiaramente no.

Si potevano usare i circoli ricreativi, il palazzetto dello sport, le palestre, alcune sale comunali (sala del Trono, Palazzetto Baviera, San Rocco, la Chiesa dei Cancelli, la Rotonda); insomma, le soluzioni c’erano, ma nessuno si è prodigato di individuarle, lasciando, come sempre, il problema irrisolto e la criticità aperta. Tantissime, infine, le telefonate dei genitori, giustamente arrabbiati e basiti, che questa mattina ci hanno chiamati per segnalarci la vicenda. Genitori pronti a denunciare alla Procura della Repubblica quanto è accaduto.
Fratelli d’Italia si domanda come mai operazioni di questo genere non siano state programmate con serietà e competenza. Inaccettabile il disservizio di questa mattina, perché di disservizio si tratta, e non di un “limitato disagio” come ha scritto nella nota stampa il Comune.

Eppure, l’Amministrazione Mangialardi non può dire che si è trovata di fronte ad una emergenza, considerando che le elezioni fossero programmate da tempo.

Ovviamente, aspettiamo una spiegazione lucida e motivata, ma anche le scuse per quanto è successo questa mattina, nel rispetto delle tante famiglie, degli studenti e degli operatori scolastici, che questa mattina si sono trovati di fronte ad una situazione paradossale e surreale.

Massimo Bello
Pubblicato Giovedì 24 settembre, 2020 
alle ore 10:44
Come ti senti dopo aver letto questo articolo?
Arrabbiato
Triste
Indifferente
Felice
Molto felice
Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura