SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro Sperimentale Artistico delle Marche - Corsi di Teatro a Senigallia

Brescini (Lega): “Il verde deve avere, ed avrà, un ruolo fondamentale per il futuro di Senigallia”

"Risparmio energetico e uso efficiente delle risorse insieme a maggiori zone di verde renderebbero Senigallia una città meno inquinata, più prestante e più attrattiva"

Angelica Brescini

Il verde deve avere, ed avrà, un ruolo fondamentale per il futuro della città  di Senigallia. Qui, non si parla solo di piantumazioni randomiche di essenze arboree ornamentali. Il verde è un bene comune che se opportunamente presente, locato e soprattutto mantenuto/curato porta -e lo sostengo convintamente, in quanto così è avvenuto in diverse zone nelle città del mondo- non solo  a una tutela ambientale ma ad una forte inclusione sociale e ad una notevole crescita economica.

Sicuramente un bene per la Salute di ogni cittadino che, prevedendo la riqualificazione delle aree verdi esistenti e la creazione di ulteriori, non solo si troverà inserito in nuovi contesti di aggregazione collettiva, ma si troverà migliorata la qualità dell’aria; senza considerare l’effetto benefico che il “paesaggio naturale” sull’essere umano esercita.

Parchi pubblici accessibili, vivibili, magari attrezzati con percorsi pedonali e ciclabili,  sono allo stato dei fatti quasi utopistici, mentre la realtà ci detta la visione di abbandono, incuria e poca previsione a lungo termine;

ritornare ad utilizzare spazi verdi incresciosamente e inspiegabilmente abbandonati, darebbe una nuova immagine di comunità e di città. La previsione di una “maglia ecologica” che metta in relazione e colleghi i punti verdi dei centri abitati, la creazione di aree verdi attrezzate e la prudenza del salvaguardare il patrimonio arboreo è quello che Senigallia merita.

Ma oltre ad una previsione, che è alla base di ogni progetto di riqualificazione delle aree cittadine, quello che in questi anni è mancato, che sia in centro o che sia in periferia, è proprio la manutenzione ordinaria e la cura del verde urbano, i cosiddetti “secconi” ( rami secchi che potrebbero staccarsi in caso di forte vento o pioggia), i giardini lasciati incustoditi e abbandonati a se stessi, gli alberi per le vie della zona Piano Regolatore e potremmo continuare…

Cambiare logica e passo è estremamente necessario, e con noi o lo si fa per bene o non lo si fa;

 infatti la riqualificazione del verde urbano rientra in un progetto di più amplia veduta, inserendosi perfettamente in un contesto volto alla mitigazione dei fattori che vanno a determinare i cambiamenti climatici.

Risparmio energetico e uso efficiente delle risorse insieme a maggiori zone di verde renderebbero Senigallia una città meno inquinata, più prestante e più attrattiva.

 

Angelica Brescini – Lega Giovani Senigallia

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura