SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Massimo Bello candidato Consigliere Comunale Fratelli d\\\'Italia - Elezioni Senigallia 2020

Senigallia, Bello (FdI): “La sanità del territorio e il nostro ospedale non sono in vendita!”

"Dobbiamo non soltanto difendere i nostri servizi e le nostre strutture sanitarie, ma chiedere alla Regione di implementarle e potenziarle"

Massimo Bello

“Negli ultimi vent’anni la sanità del nostro territorio ha visto depauperare servizi e strutture sanitarie. Ciò a favore di altre zone della Regione. Senigallia e le Valli Misa-Nevola hanno pagato il prezzo più alto e il nostro Ospedale, un tempo fiore all’occhiello della sanità marchigiana, è diventato una scatola vuota.

Massimo Bello, candidato al consiglio comunale di Senigallia nella Lista di Fratelli d’Italia, interviene dopo le ultime dichiarazioni dei candidati Mangialardi e Volpini, rispettivamente alla Regione e al Comune di Senigallia, che hanno annunciato la costruzione di nuovi ospedali e il potenziamento generico di servizi sanitari in tutta la Regione.

 

Ci hanno sorpreso – ha detto l’esponente del partito di Giorgia Meloni – le parole dei due pifferai magici del Partito democratico, guidato dal fratello di Luca Zingaretti, soprattutto perché pronunciate proprio all’indomani di una serie di atti della Giunta regionale Ceriscioli, che invece ha deciso e ha fatto tutto il contrario, disattendendo aspettative e bisogni della comunità regionale e, in particolare, di quella senigalliese. Mangialardi e Volpini, espressione di questo territorio, sono riusciti a relegare Senigallia e i Comuni delle Valli Misa-Nevola nell’angolo più anonimo delle Marche. E questo proprio pochi mesi fa, con l’ultimo piano sanitario approvato dal consiglio regionale a dicembre 2019.

Ora, Mangialardi, Volpini e il PD annunciano la costruzione di nuove strutture ospedaliere e di nuove piattaforme sanitarie dedicate al territorio, pensando che – dice ancora Massimo Bello di Fratelli d’Italia i marchigiani e i senigalliesi siano degli sciocchi e che credano a tutto quello che loro si racconti. Ma la verità è scritta nell’ultimo piano sanitario regionale, approvato poco prima del Covid, con il voto favorevole anche di Volpini, presidente della commissione regionale sanità, e il parere favorevole di Mangialardi, quale presidente dell’ANCI e Presidente della conferenza dei sindaci dell’area vasta della provincia di Ancona, che, leggendolo, ha ribadito, ancora una volta, l’incapacità politica ed istituzionale di entrambi di non aver saputo difendere e potenziare l’Ospedale di Senigallia, ormai ridotto ai minimi termini.”

 

“La sanità del nostro territorio e il nostro Ospedale non sono in vendita. Dobbiamo tutti insieme – conclude Bello – non soltanto difendere i nostri servizi e le nostre strutture sanitarie, ma chiedere alla Regione di implementarle e potenziarle. Compito primario della nuova Amministrazione comunale dovrà essere quello di chiedere con forza la modifica del piano sanitario regionale in modo tale che alla nostra città e al comprensorio senigalliese vengano garantiti strutture adeguate e servizi efficienti.”

Commenti
Solo un commento
Glauco G. 2020-08-31 16:36:55
Concordo. Hanno distrutto la sanità locale e i colpevoli sono noti. Come detto, tornerò a votare dopo 20 anni perchè, fino ad oggi, per me uno valeva l'altro ..oggi però, non voglio essere complice di dare il mio NON voto anche a chi non se lo merita.. hanno veramente dimostrato incapacità sulla gestione sanitaria locale. Detto questo, secondo me, il discorso taglio di bilancio alla sanità è stato imposto dall’EUROPA e non è solo la sx ad aver accettato questi tagli…quindi non credo ci siano santi in questa vicenda.. così a me risulta...ma voglio essere egoista e pensare solo al mio orticello...qui hanno depotenziato (per non dire altro) e i colpevoli hanno un nome e cognome...ora ....ogni persona è libera di pensare e votare chi gli pare ma io non voto chi ha voluto questa sanità….il brutto è che tanti andranno a votare con la tessera di partito in mano e questo li renderà complici di quanto accaduto al nostro ospedale….poi magari criticheranno i disservizi dell’ospedale ma il loro dovere politico lo fanno sempre…. che delusione la politica Italia….deluso anche da chi nel 2020 ancora vive di tessere di partito e non di idee e opearti politici...ma io continuo a pserare nel vedere persone votare rispettando la loro volontà e non del loro poartito (poi chi vince vince ma per lo meno andrà su chi ha veramente le idee migliori per la maggioranza di questa città e chi ha diomstrato valore politico).
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS