SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“L’ambiente, non un monopolio della sinistra”

"Senigallia dovrà essere modello di sviluppo sostenibile"

Biciclette bici elettriche Mancinelli - Senigallia
Petetta-Bello

“Fratelli d’Italia è pronto ad offrire alla città – dicono Massimo Bello e Cinzia Petetta – l’alternativa al PD, al centrosinistra e a quel ‘sistema di potere locale e regionale’, che per decenni hanno alienato, soffocato e annichilito Senigallia e le Marche. Una città e una Regione dalle tante potenzialità, ma che procedono da tempo con il freno a mano tirato”.


E proprio nei giorni scorsi, nell’ambito della manifestazione, che si è svolta di fronte alla Rotonda a Mare a Senigallia, è stata lanciata l’iniziativa, voluta da Giorgia Meloni, “Spiagge pulite”. Un’idea nata per sensibilizzare cittadini e turisti alla cura e alla tutela dell’ambiente: chi ha portato un rifiuto di plastica o di vetro al banchetto di Fratelli d’Italia, allestito vicino alla spiaggia, ha ricevuto in omaggio le infradito: suola nera con fascia trasparente decorata con il tricolore.

“Il tema dell’ambiente – ha sottolineato Massimo Bello – non è affatto un tema monopolio della sinistra, ma interessa tutti. Tutti noi dobbiamo fare la nostra parte per mitigare i fattori, che determinano inquinamento ambientale e gestione impropria dei rifiuti. Negli ultimi anni, la raccolta differenziata ha raggiunto buoni risultati, ma ci aspettano obiettivi ben più importanti, che non ci debbono trovare impreparati e Senigallia deve costruire un solido modello di sviluppo sostenibile, peraltro da diversi anni indicato dall’Unione europea.”

“Nell’ambito delle azioni per il clima, ad esempio, interverremo perché Senigallia diventi un punto di riferimento nelle politiche ambientali – aggiunge Bello – attraverso il potenziamento del ‘Patto dei Sindaci per l’energia sostenibile’ dell’Unione europea e ci attiveremo per preparare alcuni progetti da presentare in partnership con enti pubblici e privati, nell’ambito del “Green Deal europeo”, che prevede una tabella di marcia con azioni volte a promuovere l’uso efficiente delle risorse, passando aun’economia pulita e circolare, a ripristinare la biodiversità e a ridurre l’inquinamento.”

“Ci adopereremo – aggiungono sempre Massimo Bello e Cinzia Petetta – per la cura delle aree verdi già presenti nel nostro territorio e lasciate ad oggi al completo abbandono, mettendo in sicurezza i giochi e le panchine, inserendone dei nuovi nelle aree sprovviste. Promuoveremo un progetto per contrastare i cambiamenti climatici attraverso la messa a dimora di alberi conelevata capacità di adattamento nel territorio, attraverso la collaborazione di imprese ed associazioni. Anche in tutte le frazioni verrà data maggiore attenzione al decoro urbano ed alla cura delle aree verdi nonché alla pulizia delle strade.Promuoveremo l’economia circolare, cioè una politica di gestione del rifiuto, che lo trasformi da problema a risorsa, rimodulando anche i centri ambiente sul territorio, al fine di evitare i disagi che oggi incontrano i cittadini, spesso costretti a peregrinare tra i vari centri per distribuire i vari rifiuti. Promuoveremo anche una politica di protezione dell’acqua quale ‘bene pubblico’.”

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura