SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il garante Nobili dopo la sentenza sui fatti di Corinaldo

“Il riconoscimento della costituzione civile da parte della Regione Marche sta a dimostrare che le istituzioni sono a fianco dei cittadini"

Belenchia Servizi Immobiliari - Amministrazione condomini Senigallia - Nuova sede
Morti e feriti alla Lanterna Azzurra di Corinaldo: gli interventi di soccorso

“Il riconoscimento della costituzione civile da parte della Regione Marche, e quindi di un risarcimento che sarà successivamente quantificato in sede civile, sta a dimostrare che le istituzioni sono a fianco dei cittadini per salvaguardare il loro diritto alla giustizia”.

Sono parole del Garante, Andrea Nobili, subito dopo la sentenza per la strage di Corinaldo, dove morirono cinque adolescenti ed una mamma di 39 anni. Nei mesi scorsi era stato proprio il Garante a sollecitare la Giunta regionale affinchè si costituisse parte civile. “Un atto dovuto – ribadisce – a cui questa Autorità di garanzia, per la sua stessa mission, non poteva sottrarsi. Purtroppo, e ne siamo perfettamente consapevoli, nessuna sentenza riuscirà a colmare il dolore dei familiari e ridare loro quello che hanno perso in quella tragica notte di dicembre”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura