SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Poste Italiane, “sul rischio contagio quante contraddizioni”

L'intervento dei sindacati: "si dice di evitare luoghi pubblici, cosa c'è di più affollato di un ufficio?"

2.045 Letture
commenti
Caraffa Sport & Run - Saldi -50% inverno 2020 - Marotta (PU)
Ufficio postale di Poste Italiane, bancomat, postamat

Dopo i recenti casi di contagio da CoronaVirus nelle Marche i sindacati Slp CIsl, Slc Cgil, Uilposte, Failp-Cisal e Confsal rappresentano la crescente preoccupazione dei colleghi applicati negli uffici postali, oltre che nei centri di distribuzione e in tutti i sit di lavoro di Poste Italiane, che a poche ore dall’inizio del pagamento delle pensioni scorgono poche, se non nulle, iniziative pratiche, nessun tipo di precauzione messo in atto e nessun supporto operativo agli uffici postali per affrontare la situazione.


“Non possiamo che sottolineare la profonda contraddizione che si sta realizzando: da una parte la Regione Marche blinda scuole e manifestazioni pubbliche, l’Inps chiude al pubblico, Confindustria riceve su appuntamento, dall’altra agli uffici postali vengono date alcune indicazioni generiche, ma mancano interventi concreti utili a gestire la quotidianità – scrivono i rappresentanti sindacali – Se bisogna evitare i luoghi affollati, ci domandiamo: ma più affollato di un ufficio postale, specie in certi giorni, cosa c’e’?

Qualcuno si è sincerato che la distanza tra il bancone e la postazione di lavoro sia sufficiente ad evitare contatti ravvicinati con persone che potrebbero presentare sintomi simili a quelli influenzali o comunque essere un veicolo di possibile contagio?

Bisogna lavarsi frequentemente le mani ma nei posti di lavoro: vi sono ad esempio salviette asciugamani a sufficienza? E se no, ne è stato autorizzato l’acquisto?”.

“Rinnoviamo pertanto – concludono – la richiesta di una fornitura di disinfettanti in tempo utile e prima dell’inizio del pagamento delle pensioni; auspichiamo una informativa destinata al pubblico che almeno inviti ad evitare eccessive concentrazioni di persone nella sala al pubblico, e richiediamo un urgente incontro sul tema”.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Emergenza Coronavirus

Coronavirus: tutte le notizie
Scarica nuova autocertificazione