SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

“Finalmente un intervento di riqualificazione al Ciarnin di Senigallia”

Confartigianato comprende i dubbi, ma appoggia la scelta

2.676 Letture
commenti

Finalmente in una città turistica come Senigallia, partirà sul tratto di lungomare Da Vinci compreso fra il “Campeggio Domus” e il sottopasso all’altezza del ristorante “Clipper”, un intervento di riqualificazione che interesserà tutta la sede stradale e quindi la sosta, diverse aree attualmente in abbandono oltre alla viabilità nelle vie secondarie parallele al lungomare.

L’intervento riguarderà un tratto di 2 chilometri e 450 metri.

Il tratto di lungomare presenta peculiarità uniche per la varietà di offerta turistica presente. Oltre 100 le attività coinvolte fra stabilimenti balneari, ristoranti, alberghi, bar e campeggi.

La riqualificazione del lungomare del Ciarnin avverrà intanto con la realizzazione di una pista ciclabile che collegherà il centro della città con quest’area e che pertanto muoverà flussi di persone
attraverso una mobilità sicura ed ecologica. Questo, siamo certi, offrirà al turista una vastissima gamma di possibilità nello scegliere Senigallia come meta per le sue vacanze.

Verrà rimodulata tutta la sosta lato monte ed i parcheggi tolti, per far posto alla pista ciclabile, verranno tutti recuperati all’interno di alcune aree (cinque per ora) individuate dall’Amministrazione.
L’intervento porterà con se anche l’introduzione del senso unico di marcia in direzione nord-sud.

“E’ del tutto evidente – precisa Giacomo Cicconi Massi, Responsabile di Confartigianato Senigallia – che questa nuova modalità di circolazione porterà dei disagi legati al cambiamento delle abitudini. Siamo però fiduciosi e dovremmo lavorare con tutti gli operatori per declinare questo cambiamento in maniera positiva. Il doppio senso avrebbe sacrificato 300 parcheggi e le attività economiche (alberghi, campeggi, stabilimenti balneari e bar in particolare) non si sarebbero potuti permettere un turista solo di “passaggio”. La drastica riduzione dei parcheggi realizzata con ildoppio senso avrebbe portato verso altra meta le persone che, passando, alla ricerca di un parcheggio, non avrebbero avuto modo di fermarsi. Gli incontri avvenuti con i nostri associati ci hanno permesso di comprendere certamente le criticità del progetto ma anche le opportunità e la maggioranza degli imprenditori ha scelto il senso unico con la sosta piuttosto che il doppio senso con 300 posti auto in meno. Ora auspichiamo una celerità nei lavori oltre ad una grande attenzione nei confronti delle criticità che comunque, almeno all’inizio, si genereranno”.

Commenti
Ci sono 4 commenti
Cristian 2020-01-31 14:52:19
Nella famosa riunione nel 17 gennaio 2020, presso il circolo fratelli bandiera, i residenti e lavoratori hanno raccolto sulle 130/140 firme, per chiedere all amministrazione di ripristinare il doppio senso. Molti dei firmatari rappresentano il proprio nucleo familiare, per cui vuol dire che dietro le 130-140 firme ci sono circa 400 persone.
Sig. Cicconi Massi, saremmo curiosi di contare le vostre firme o conoscere qualcuno favorevole al senso unico.
francesco. 2020-01-31 16:12:04
Per fortuna che io la tessera della Confartigianato l'ho stracciata l'anno in cui avete avallato insieme all'amministrazione comunale il raddoppio della tari per le attività. Tanti colleghi la pensano come me....
melgaco 2020-01-31 19:16:32
Posso firmare pure io anche se non sono residente in quella zona?
centr100
centr100 2020-02-02 01:56:29
Ogni volta che l'amministrazione è in difficoltà per qualcosa, arriva la solita cavalleria dela Confartigianato a dar man forte.
Siete ridicoli.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!