SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia: in Commissione si è tornato a discutere del futuro dell’area del Bianchelli

Il progetto che prevede supermercato, negozi, lo spostamento del palasport Campo Boario e lavori allo stadio, va avanti

2.149 Letture
commenti
Biondi Abbigliamento - Grandi saldi -30% -50% -60% inverno 2020 - Castelleone di Suasa (AN)
Progetto riqualificazione area Bianchelli

Alla presenza dell’assessore ai lavori pubblici Enzo Monachesi e del progettista Andrea Castelli, la II Commissione consiliare nel pomeriggio di mercoledì 8 gennaio è tornata a discutere della pratica relativa alla riqualificazione dell’area dello stadio Bianchelli, attraverso la proposta di partnership pubblico (Comune di Senigallia) – privato (Conad).


La proposta era già stata illustrata dettagliatamente nella seduta del 13 dicembre 2019.

La pratica è stata rinviata al prossimo Consiglio comunale con un solo voto contrario (Sartini, Senigallia Bene Comune) e 2 astenuti (Da Ros, Fratelli d’Italia e Martinangeli, Movimento Cinque Stelle).

Il progetto proposto da Conad, con un investimento privato di 13 milioni e 700.000 euro, prevede un supermercato Conad sopraelevato nell’antistadio, dove verranno mantenuti anche i parcheggi, che anzi complessivamente nell’area aumenteranno: questo grazie all’abbattimento del palasport di Campo Boario, che sarà sostituito da parcheggi a raso e ricostruito con una capienza per il pubblico di 250 posti all’interno dell’area dello stadio, lato piazza d’Armi.

Rispetto ad oggi i parcheggi saranno 96 in più: sarebbero stati però 288 in più col parcheggio multipiano previsto in un primo momento nel progetto al posto del palasport di Campo Boario: ipotesi stralciata, come ha ricordato l’assessore Monachesi, in seguito alle perplessità espresse da alcuni residenti della zona, che hanno raccolto 108 firme contrarie.

Il supermercato occuperà 2500 metri quadri, altri 1600 saranno dedicati ad 8 negozi da 200 metri quadri l’uno, o più negozi di dimensioni inferiori.

Lo stadio vedrà scendere la sua capienza di alcune centinaia di posti, arrivando a 4.000 per le migliorie nei settori rivolti al pubblico tra i quali la gradinata, che sarà abbattuta e ricostruita con copertura.

Il progetto è stato inserito tra le opere pubbliche per il 2020 ma deve prima superare alcuni pareri, come quello della Soprintendenza: è infatti previsto lo spostamento delle storiche sculture di Silvio Ceccarelli, realizzate proprio per lo stadio al momento della sua costruzione, nel 1933.

I tempi di realizzazione del tutto – ha sottolineato l’architetto Castelli – dall’inizio dei lavori sarebbero di 18 mesi.

Nella foto in evidenza, il progetto con ancora però il parcheggio multipiano nell’area del palasport Campo Boario, poi stralciato

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!