SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Alluvione di Senigallia, in 8 rinviati a giudizio

Tra loro anche i sindaci Mangialardi e Angeloni. Il processo inizierà il 6 ottobre 2020

3.604 Letture
commenti
Onoranze Funebri F.lli Costantini
Alluvione 3 maggio 2014 -Foto Lorenzo Ceccarelli

Tutti rinviati a giudizio gli indagati per l’alluvione di Senigallia del maggio 2014.


Lo ha deciso mercoledì 11 dicembre il Gup del Tribunale di Ancona Francesca De Palma.

A processo, che inizierà il 6 ottobre 2020, finiranno l’attuale sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, il predecessore Luana Angeloni, il dirigente dell’area tecnica Territorio e Ambiente del Comune Gianni Roccato, il comandante della Polizia Municipale Flavio Brunaccioni, il consulente del Comune Alessandro Mancinelli e Massimo Sbriscia (Provincia di Ancona), Mario Smargiasso (Autorità di Bacino) e Libero Principi (Regione Marche).

Tra i vari reati contestati, a vario titolo, ci sono l’omicidio colposo plurimo, il disastro colposo, l’omissione d’atti d’ufficio e l’abuso d’ufficio.

“Accolta la tesi della Procura e delle parti civili – sottolinea l’avvocato Corrado Canafoglia (Unione Consumatori) – Siamo soddisfatti anche se si tratta di un risultato, per il quale ringraziamo Procura e Comitato degli Alluvionati, soltanto parziale”.

Dalla difese degli imputati l’auspicio di un processo rapido e che arrivi in tempi brevi all’accertamento della verità.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura