SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Mandalay SPA - Martines Club Resort - Centro benessere Senigallia

Perticari Senigallia unica scuola delle Marche e tra le 14 in Italia in finale a “Rai porte aperte”

Gli studenti saranno a Torino venerdì 11 maggio

Studenti del Perticari

Il Liceo Classico “G. Perticari” tra le 14 scuole italiane finaliste al concorso “RAI porte aperte” per l’alternanza scuola-lavoro.


Alla cerimonia di premiazione finale all’Auditorium RAI di Torino partecipa la classe 3° AE (Liceo Economico sociale).

Sarà un importante evento nazionale quello che coinvolgerà la classe 3AE dell’indirizzo economico-sociale del Liceo Classico Perticari venerdì 11 maggio 2018 alle ore 9 all’Auditorium Rai di Torino. Gli studenti dell’istituto di Senigallia, infatti, si troveranno nel capoluogo piemontese per condividere, insieme ad altre tredici scuole italiane, i risultati del progetto di alternanza scuola-lavoro realizzato insieme alla Rai nell’ambito del programma Rai Porte Aperte.

È la prima volta che Rai introduce, tra le proprie attività, la possibilità di mettere competenze e risorse umane al servizio del percorso di alternanza scolastica, non solo aprendo le proprie strutture alle scuole, ma anche permettendo ai propri operatori di lavorare a fianco degli studenti per fornire spunti interessanti e utili in merito al mondo dell’informazione e della comunicazione.

La classe 3AE del Liceo Perticari ha operato in questi mesi in collaborazione con l’azienda radiotelevisiva, sede delle Marche, per realizzare un prodotto, nel caso specifico un telegiornale, come primo esempio di programma della web-tv di istituto che gli studenti dovranno costruire autonomamente nel corso del prossimo anno scolastico.

Il progetto, unico nelle Marche, selezionato dalla Rai insieme ad altri tredici progetti in Italia, è stato coordinato dal docente Giovanni Frulla e si è avvalso della collaborazione (come tutor aziendale) del giornalista Vincenzo Varagona, della sede Rai di Ancona, per realizzare quello che gli studenti hanno deciso di intitolare con la sigla “3G”, che richiama a livello sonoro il ben noto TG, la cifra indicativa dell’anno di corso della classe e un codice delle comunicazioni mobili digitali.

Il percorso di alternanza si è svolto quindi costruendo, attraverso alcune ore di laboratorio in classe e due visite alla sede Rai di Ancona, una sorta di redazione che ha lavorato su tematiche di politica, di cronaca, di economia, di lingue, di cultura e di sport per tentare di mettere al centro la realtà dei giovani e la prospettiva con cui gli adolescenti si avvicinano a questi temi.

Il prodotto finale, che sarà presentato all’incontro conclusivo di Torino e che poi sarà visibile sulle varie piattaforme Rai, è servito agli studenti per conoscere da vicino luci e ombre del mondo dell’informazione televisiva, per sviluppare nel contempo dinamiche di gruppo che hanno favorito la crescita della classe e dei singoli studenti, prospettando inoltre un ambito professionale che in futuro potrebbe tradursi in una scelta lavorativa.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura