SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Marcheinfesta.it

Scandalo consulenze alla “Fondazione Città di Senigallia”

"Aumentano le rette agli anziani, pagano 30mila euro all'anno ad avvocato esterno e si concedono gettone di 100 euro a seduta"

5.598 Letture
commenti
La casa protetta della Fondazione Città di Senigallia

Aumentano le rette agli anziani tradendo la propria missione ma concedono oltre 30 mila euro all’anno, senza selezioni e senza bandi, ad un avvocato esterno per mera attività di consulenze (più extra eventualmente legati alle cause). Questo il biglietto da visita della “Fondazione Città di Senigallia” che, tra i primissimi atti che andrà in queste ore a deliberare, ha inserito una consulenza per 30.450 euro all’anno ad un avvocato esterno (di Bologna) per mere generiche consulenze (sic!).

Uno scandalo che dimostra quale sia la reale attenzione della Fondazione, da una parte, verso le esigenze dei più deboli (aumento delle rette per gli anziani, assenza della fisioterapia, scarsità di organico del personale …), dall’altra adottando politiche di sperpero inaccettabili e non compatibili con la mission principale della Fondazione. Se il “buongiorno” si vede dal mattino, vi è davvero da preoccuparsi per le modalità politicanti con la quale si ricomincia la gestione dell’ente.

E’ bene inoltre ricordare che, durante la scorsa consiliatura, su proposta del consigliere Daniele Corinaldesi (che tradì il mandato avuto dall’opposizione, tanto che oggi è stato ripagato dalla maggioranza con riconferma direttamente in quota al Partito democratico in seno al consiglio di amministrazione) il gettone di presenza è stato addirittura quadruplicato passando dalla cifra speculare a quella dei consiglieri comunali (poco di 25 euro a gettone) a 100 euro a seduta.

Soldi tolti dalle tasche dei anziani ospiti che hanno subito due aumenti in due anni. Ennesimo scandalo di questa gestione politicante della Fondazione alla quale occorrerà porre rimedio. Sarà il consigliere Bacchiocchi (nominato dall’opposizione) a proporre, nelle prossime settimane, una “spending review” a 360 gradi per porre fine a questo ingiustificato sperpero di denaro a danno dei soggetti più deboli. Una cosa è certa: di questi scandali investiremo prestissimo il consiglio comunale.

da Luigi Rebecchini
Roberto Paradisi

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura