SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Il 29 settembre scade la raccolta delle domande per i risarcimenti dell’alluvione

Mangialardi: “Chi non ha ancora prodotto la documentazione necessaria prenda quanto prima contatto con gli uffici comunali”

1.775 Letture
commenti
Alluvione a Senigallia vicino al Liceo Medi

Mancano ormai pochi giorni al 29 settembre, scadenza fissata per presentare la richiesta di risarcimento dei danni al patrimonio privato causati dall’alluvione del 2014. Così il sindaco Maurizio Mangialardi ha deciso di rivolgersi direttamente ai cittadini interessati che ancora non hanno consegnato la documentazione necessaria.

Desidero informare – spiega Mangialardi – che la procedura avviata dalla Protezione civile non prevede nessuna proroga. Pertanto, dopo il 29 settembre non sarà più possibile fare richiesta di risarcimento. È fondamentale che entro tale data tutti coloro che ne hanno diritto prendano contatto con gli uffici preposti o con uno dei quattro sportelli informativi che l’Amministrazione comunale ha aperto sul territorio per distribuire la modulistica necessaria e dare le informazioni sulla sua corretta compilazione, al fine snellire la tempistica. Chi vuole, può anche consultare l’apposita sezione del sito istituzionale www.comune.senigallia.an.it per scaricare i documenti e il vademecum per la corretta redazione della domanda”.

Ricordo – aggiunge il sindaco – che chi ha subito danni al patrimonio durante l’alluvione deve avanzare una nuova domanda corredata dalla documentazione richiesta, la quale, asseverata da tecnici professionisti, consentirà la determinazione esatta del contributo effettivamente riconoscibile. Potranno naturalmente beneficiare di tale provvedimento anche quanti hanno già realizzato, in tutto o in parte, gli interventi di ripristino necessari, presentando le spese già sostenute. Per i cittadini residenti in abitazioni alluvionate è possibile richiedere anche un contributo riguardante i beni mobili danneggiati, fino a un massimo di 1500 euro. La disposizione vale sia per i proprietari delle abitazioni che da chiunque altro risultasse allora residente in tali appartamenti”.

Queste le sedi e i rispettivi orari degli sportelli informativi territoriali: 1) sede uffici comunali di viale Leopardi n.6 (lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9 alle ore 14; il martedì e il giovedì, dalle ore 9 alle ore 18, il sabato, dalle ore 9 alle ore 13); 2) centro sociale “Le Saline” (dal lunedì al venerdì, dalle ore 17 alle ore 20); 3) circolo Borgo Bicchia (lunedì, mercoledì, venerdì e sabato, dalle ore 17 alle ore 20); 4) circolo Arci Uisp Borgo Molino (martedì, giovedì e sabato, dalle ore 17 alle ore 20). In ogni sportello sarà possibile consegnare la domanda e ritirare la ricevuta dell’avvenuta presentazione.

Per eventuali richieste è possibile anche scrivere ai due indirizzi e-mail dedicati – info.alluvione@comune.senigallia.an.it (per la richiesta informazioni) e documenti.alluvione@comune.senigallia.an.it (per la richiesta della copia dei documenti) – oppure telefonare al numero 0716629541.

Negli uffici comunali, infine, è stata predisposta una procedura semplificata per ottenere da parte degli aventi diritto, copia della visure e delle planimetrie catastali, l’accesso agli atti delle pratiche edilizie per la verifica dello stato di fatto e stato legittimo degli immobili alluvionati. L’obiettivo è snellire la tempistica e annullare i relativi costi per i cittadini.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura