SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Scorcelletti - Laboratorio analisi, ambulatori specialistici, a Senigallia dal 1977

Senigallia: il sindaco, “favorevoli alla demolizione dell’ex Palazzo del Turismo”

Rimane incerto il futuro della sede dell'ex Apt e dell'Hotel Marche

5.487 Letture
commenti
Ex Palazzo del Turismo, ex Iat, ex Apt

Permane l’incertezza sul futuro dell’ex Hotel Marche e della limitrofa ex sede dell’Apt (Azienda Promozione Turistica) di Piazzale Morandi.


Due “incompiute” da tempo in stato di abbandono e degrado, per giunta in una posizione strategica, a due passi dal lungomare, e sul cui futuro è intervenuto il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi.

“Sia sull’Hotel Marche che sull’ex Apt l’amministrazione comunale è disposta a ogni tipo di ragionamento e a valutare le eventuali offerte per l’acquisto che giungessero da privati alla Regione Marche, proprietario delle due strutture. Ma il momento, si sa, non è dei più favorevoli per queste operazioni”, sottolinea il sindaco, che si sofferma in particolare sul degrado dell’ex Apt: “abbiamo espresso pure la disponibilità alla demolizione dell’edificio, che per tornare pienamente in funzione avrebbe bisogno di sostanziosi interventi per il recupero e per la messa a norma.

L’Hotel Marche è abbandonato dal 2007, anno del trasferimento del Ciof nella sede di via Rossini; risalgono ugualmente a circa una decina di anni fa gli ultimi incontri pubblici nel Palazzo del Turismo, che comunque allora già da tempo risultava ormai sottoutilizzato.

Caricamento mappa in corso...
Commenti
Ci sono 3 commenti
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2016-06-05 22:19:08
"abbiamo espresso pure la disponibilità alla demolizione dell’edificio, che per tornare pienamente in funzione avrebbe bisogno di sostanziosi interventi per il recupero e per la messa a norma“.... La classica fase di rito per annunciare l'ennesima speculazione edilizia.... Scommettiamo?
leofax 2016-06-05 23:32:26
Sono parzialmente d'accordo con il Sindaco Mangialardi, nel senso che demolirei solo gli uffici del piano terra e le pareti del piano superiore. A mio modo di vedere, giusto o sbagliato che sia, utilizzerei la struttura come parcheggio coperto. Ovviamente il solaio sopra il piano terra deve essere in grado di sopportare il peso delle autovetture in sosta. Inoltre, visto che ci sono specifici finanziamenti europei per i parcheggi urbani, opterei per un parcheggio in struttura, su tutto il parcheggio attualmente esistente, con possibilità di un ulteriore piano superiore che certamente non arriva all'altezza dell'Hotel Marche. Nella città di Fano esiste una struttura simile.
Avere un impianto del genere, vicino al mare, al centro storico, significa dare una bella sterzata al problema della sosta cittadina, visto che abbiamo un sottopasso pedonale di attraversamento sia della ferrovia che della statale. Potrebbe essere l'occasione definitiva almeno per il periodo estivo, di pedonalizzare per le 24 ore tutto il lungomare Marconi.
Leonardo Maria Conti
iz6qzm 2016-06-07 18:32:39
Mi piacerebbe venire a conoscenza perchè attribuire al CPT il termine incompiuta. Forse quando è stato costruito si è tralasciato qualcosa oppure è un rafforzativo alla causa demolizione? Se si trova da 10 anni in stato di abbandono e/o degrado a chi dobbiamo attribuire le colpe, alla regione che ne è proprietario o al comune che l' ospita? Come cittadini vorremmo saperlo, credo sia un diritto sapere quello che succede nella propria città? Queste domande necessitano di risposte anche in funzione delle decisioni eventuali da prendere. E' da tempo che quando si vuol mettere mano a qualsiasi cosa si incomincia a squalificarla con la scusa del degrado e dell' abbandono. Qualcuno sarà pur responsabile?. Senigallia sembra afflitta dalla mania di demolire ad ogni costo per ricostruire. I soldi per farlo ci sono e quanti? Siamo al solito punto: è da tempo che a Senigallia si deliberano cose che poi verranno eseguite dopo molti anni, come se fosse una eredità da lasciare ai posteri. E quando i cittadini un giorno vedranno sorgere cose impensabili avranno come risposta: " ma è stato già da tempo deliberato!". Lo sentiremo dire per la variante 2 alla Cesanella, per la chiusura al traffico del lungomare davanti alle ex colonie Enel e chissà quante altre volte!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno