SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
La Cresceria - Crescia farcita, vineria, taglieri - Senigallia (AN)

M5S Senigallia: “ma l’organismo di supporto a Mangialardi è lecito?”

I dubbi di Bozzi e Mandolini: "sentenza afferma che si possano richiedere professionalità esterne solo se ben motivate"

1.851 Letture
commenti
Il sindaco Maurizio Mangialardi e e il suo portavoce Mario Cavallari

Non ci è sfuggita la notizia che per la prima volta il Sindaco costituisca un organismo con funzioni di supporto per l’attuazione del programma del suo mandato.

I componenti di questo Staff sono l’Arch. Antonio Minetti, che in passato ha ricoperto incarichi dirigenziali in Regione, Simone Ceresoni, ex assessore all’Urbanistica, Enrico Rimini, soggetto politico altalenante tanto che i cittadini hanno deciso di non rieleggerlo ma che ritroveremo insieme al sempreverde Mario Cavallari nelle stanze dei bottoni del palazzo per volere del Sindaco e della Giunta.

Tre dei componenti dello staff appaiono come se stipulassero con il Comune un contratto di donazione.

Abbiamo tuttavia dei grossi dubbi a riguardo. Una recente sentenza della Corte Costituzionale del Lazio dichiara infatti che ogni ente debba svolgere le proprie funzioni con la propria organizzazione e con il proprio personale e che, solo nella documentata e motivata assenza di risorse interne, possa farsi ricorso a professionalità esterne. Non ci risulta che tale situazione sia stata debitamente documentata e motivata dal Sindaco.

Inoltre la Corte dei Conti della regione Campania dichiara che tali organismi sono regolamentati dal TUEL (art. 90) il quale recita che si deve utilizzare il personale in organico e che, se si ritiene di dover dare compiti esterni, questi devono essere affidati secondo il contratto collettivo nazionale di lavoro del personale degli enti locali. Molti sono i dubbi dunque sulla legittima costituzione di questo organismo, perciò come consiglieri comunali M5S abbiamo protocollato un’interrogazione a risposta scritta che non esaurisce tuttavia tutte le nostre domande:  perché anche i gruppi dell’opposizione non possono avere un organismo di supporto? E’davvero tutto gratuito? Nell’esercizio delle loro funzioni, i membri di questo organismo, usufruiranno di pranzi, viaggi, telefonate, uso degli uffici? Saranno soggetti ad una contribuzione previdenziale? Saranno coperti dagli infortuni/Inail per la responsabilità contro terzi? Insomma la gratuità di questo Staff è tutta da dimostrare.

E poiché si è voluto instituire un organismo non tenendo assolutamente conto della volontà popolare, la rendicontazione da parte del Sindaco dovrà essere doverosa e puntuale.

 

da Marco Bozzi e Riccardo Mandolini (consiglieri M5S Senigallia)

Commenti
Ci sono 3 commenti
un povero tra i poveri (di politica) 2015-12-01 13:51:08
"E IO PAGO" Quando uno è (...omissis...) ha bisogno di chi gli scrive i discorsi da tenere - di chi gli dice come tenere i rapporti con gli altri e chi sono le persone giuste - di chi gli coordina il tutto tenendo i contatti (il portaborse). Questi "zerbini" del re quanto costeranno al comune? quanto conteranno nell'apparato comunale? quanto intralceranno l'apparato comunale con che titolo? cosa dovranno fare in specifico in comune o solo per il sindaco? Inutile parlare con lui si farà solo quello che dice o quello che pensa si crede già onnipotente ed invece è "POVERINO"
frulla_48
frulla_48 2015-12-02 08:27:22
che tristezza leggere certi comunicati se non si sapesse da dove provengono, il che mitiga la tristezza ma rende ancor più sconsolati di fronte a questo modo di fare politica.
La contestazione non è per la costituzione di questo organismo della "maggioranza" ma perchè uno uguale non è messo a disposizione della "minoranza".
Quindi non nel merito ma nel metodo, come dire se tu mangi la cioccolata voglio mangiarla anche io senza verificare se sia giusto o meno.
E poi se fosse vero che questo incarico non sia legittimo allora cosa propongono?
Ne propongono un'altro per loro, quindi sempre illegittimo, con la la logica che due cose sbagliate, di cui una per loro, fanno una cosa giusta.
Per non parlare poi delle subdole illazioni in merito alla gratuità o meno dell'incarico: ma l'opposizione del M5S non dovrebbe essere quella che scopre le magagne? Perchè prima di insinuare non si informa e poi eventualmente denuncia?
Ma d'altronde da questi signori politici improvvisati che non sanno fare che i "giornalisti" senza incidere sulla sostanza che interessa i cittadini non ci si può aspettare di meglio:
E questo sarebbe il nuovo che avanza?? al pari dei gamberi!!
maria garbini 2015-12-02 21:55:57
Al maltrattato-incompreso RICCIOLINO serve oltre il "gost writer" anche altri tecnici che stiano attenti a curargli la seducente chioma. s-610
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura