SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Resta in carcere il pakistano accusato di tentato omicidio a Senigallia

L'uomo, di 33 anni, aveva accoltellato due bengalesi durante una rissa in via Verdi

1.941 Letture
commenti
Il carcere di Montacuto a Ancona

Resta in carcere il trentatreenne pakistano Iqbal Zahid, accusato di tentato omicidio e lesioni nei confronti di due cittadini bengalesi dopo una rissa con accoltellamento avvenuta in via Verdi, a Senigallia, nella serata di lunedì 31 agosto.


Lo ha deciso il Gip durante la convalida dell’arresto: Zahid si trova rinchiuso nel carcere di Montacuto ad Ancona. Tramite il suo legale, l’avvocato Roberta Pierantoni, il pakistano ha sostenuto di essersi soltanto difeso durante la lite.

Il diverbio è stato originato da futili motivi: Zahid aveva venduto un biglietto del treno ad uno dei due bengalesi, ma quest’ultimo aveva lamentato l’impossibilità di usarlo, perché, a suo dire, già obliterato.

I bengalesi erano stati soccorsi da un’ambulanza: uno dei due, in particolare, era stato ricoverato nell’ospedale di Torrette di Ancona per le ferite riportate nell’accoltellamento.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura