SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Centro Il Maestrale

Ancora in carcere i due rumeni accusati del tentato omicidio a Senigallia

I due giovani sono in cella a Bologna per l'episodio del 20 luglio in via Podesti

3.629 Letture
commenti
Pattuglia dei Carabinieri, 112

Rimangono tuttora rinchiusi in carcere a Bologna i due rumeni di 25 e 27 anni arrestati il 23 luglio dai carabinieri di Senigallia con l’accusa di tentato omicidio.

Mihaita Delegeanu e Marcel Marian Longu, questi i nomi dei due giovani, sono in cella per aver accoltellato un loro connazionale in via Podesti, nella notte di lunedì 20 luglio, in un episodio che inizialmente fu contestualizzato come lite per futili motivi ma che poi venne chiarito essere un vero scontro tra bande rivali legate all’induzione e allo sfruttamento della prostituzione.
Delegeanu, 25enne rumeno senza fissa dimora ma nominalmente domiciliato nel Comune di Montemarciano, e Longu, anch’egli rumeno, classe 1988 e domiciliato a Bologna, sono stati arrestati a Bologna pochi giorni dopo l’aggressione. La Procura della Repubblica di Ancona – nella persona del sostituto procuratore Rosario Lionello – che ha condotto le indagini, li ha ritenuti colpevoli, a vario titolo, di aver commesso in concorso tra loro i reati di tentato omicidio e porto abusivo di armi in luogo pubblico.

Muniti di un’arma da taglio, a bordo dell’autovettura Volkswagen Polo di colore grigio, i due malviventi avevano raggiunto la sera del 20 luglio la vittima e un’altra persona ma, mentre questa fuggiva, la vittima veniva colpita al torace destro riportando una grave lesione da taglio giudicata guaribile in 40 giorni e che per poco non è risultata fatale. Sanguinante, era riuscito a raggiungere l’ospedale di Senigallia per farsi curare, mentre l’aggressore e il suo complice tentavano di raggiungere il fuggitivo che nel frattempo si era dileguato.

Il loro legale aveva chiesto la scarcerazione dei due in quanto non sussisteva il pericolo di fuga e la ferita non era poi risultata letale alla vittima dell’aggressione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura