SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Optovolante - Ottica a Senigallia

“A sinistra per difendere gli interessi delle famiglie più deboli”

Paolo Battisti si presenta alla città con la lista "L'Altra Senigallia con la Sinistra"-FOTO

2.487 Letture
commenti
"L'altra Senigallia con la Sinistra"-lista civica

Uno schieramento a sinistra per difendere le fasce più deboli che in questi anni sono state dimenticate. E’ quanto sostengono i candidati della lista “L’Altra Senigallia con la Sinistra – Battisti sindaco” che si presentano alla città a poco meno di un mese dalle elezioni per il rinnovo di sindaco, giunta e consiglio comunale.

La lista già apparsa sui giornali si presenta come la formazione più a sinistra nel panorama politico cittadino, “anche più di quella Città Futura che non ha mai realizzato un provvedimento per tutelare le fasce più deboli“come ha dichiarato Massimo Ventura.

Una formazione che, candidandosi alle prossime elezioni amministrative, vuole dare la possibilità a tutto l’elettorato di sinistra deluso in questi anni, di poter tornare alle urne con la speranza di cambiare l’attuale sistema di governo della città. E per farlo ha già in mente i punti principali: dalla sanità al lavoro, dal sociale al turismo fino al risparmio della spesa pubblica, tema molto caldo in questo periodo di crisi e di tagli.

La "squadra" che sostiene Paolo Battisti sindacoMi candido – ha dichiarato l’aspirante sindaco Paolo Battisti – perché urge ritornare a parlare di politiche vere oltre il 31 maggio e oltre quella poltrona, raggiunta la quale, poi, cala il silenzio. Vogliamo una città diversa da quella che abbiamo visto negli ultimi 40 anni, non la città degli ‘amici’. E per farlo abbiamo bisogno degli elettori, che ci diano la possibilità di difendere i loro interessi“.

Battisti, consigliere uscente con il gruppo Partecipazione, in questi cinque anni si è battuto tanto per la sanità locale, promuovendo azioni consiliari, dibattiti, muovendo interpellanze e interrogazioni. “La qualità dei servizi ospedalieri – fa eco Rosaria Diamantini, operatrice sanitaria dell’Asur – oggi non viene percepita allo stesso modo di chi invece la offre: vogliamo far sì che la gente abbia servizi veloci, senza lunghe liste di attesa, di maggiore qualità e con un’ottica di risparmio“.
E se di risparmio si deve parlare, Battisti vuole per prima cosa ridurre le spese per le consulenze e per i dirigenti comunalistrapagati anche con la scusa di non avere il contratto indeterminato. E poi sono lì da 15 anni. Valorizziamo piuttosto le risorse interne del Comune di Senigallia“.

Paolo BattistiOltre alla sanità locale, uno dei temi portanti della formazione di sinistra è il diritto all’abitazione. “Come si può parlare di dignità se quasi 600 famiglie coi requisiti per l’assegnazione di alloggi popolari non ne può usufruire perché non vene sono? Serve far ripartire il confronto conl’Erap, senza dimenticare le quasi 8.000 case sfitte e quelle costruite ma non vendute” spiega Battisti.

Infine un occhio alla tematica del lavoro e a quella del turismo, che potrebbero essere unite anche grazie alla destagionalizzazione di alcuni eventi da individuare tramite concorsi di idee partendo da quelle che sono le risorse umane cittadine.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura