SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

La situazione a Senigallia dei fiumi Misa, Nevola, Cesano e dei fossi – FOTO

Il livello dell'acqua all'alba lambiva i ponti in centro storico. Ingrossati anche i corsi d'acqua nell'entroterra

11.237 Letture
commenti

Il fiume Misa non fa dormire certo sogni tranquilli a Senigallia. Nella prima immagine la situazione della piena alle 06.45: nelle foto seguenti un momento della notte, poi l’alba e la prima mattina.

L’acqua a causa delle forti piogge abbattutesi sulla Valmisa e non solo a partire dalla serata del 4 marzo e mai interrottesi per tutta la notte seguente hanno gonfiato i letti di fiumi e fossi.

La situazione è in costante monitoraggio da parte del COC.

Il fiume Misa ingrossato dalla pioggia la notte del 5 marzo 2015 - Foto di Riccardo Pizzifiume Misa alle 6.45Il fiume Misa alle 7.40 del 5 marzo 2015

Di seguito, tre foto del fiume Nevola nei pressi di Castelleone di Suasa, dove si sono segnalati anche dei piccoli smottamenti lungo l’alveo, con le acque dell’affluente del Misa che erodono il terreno accanto al quale scorrono.

La situazione del Nevola nella mattinata del 5 marzo 2015La situazione del Nevola nella mattinata del 5 marzo 2015La situazione del Nevola nella mattinata del 5 marzo 2015

Anche il fiume Cesano, come testimoniano le tre foto seguenti, è cresciuto vistosamente, arrivando a livelli di guardia e spingendosi in qualche caso fino nei campi ad esso attigui.

Fiume Cesano ingrossato dalle piogge del 4 e 5 marzo 2015Fiume Cesano ingrossato dalle piogge del 4 e 5 marzo 2015Fiume Cesano ingrossato e campi allagati dalle piogge del 4 e 5 marzo 2015

Fosso Sant'Angelo sotto controllo dopo le piogge del 5 marzo 2015Sono diverse le criticità che si riscontrano per i fossi e i corsi d’acqua minori del territorio: fosso del Trocco e fosso delle Cone sono al limite della tracimazione, mentre sarebbe già uscito in alcuni punti il fosso Vaccarile. Situazione invece sotto controllo per quanto riguarda il fosso Sant’Angelo, che aveva tenuto in apprensione molti residenti nella notte del 6 febbraio, ma che questa volta, come testimonia la foto è abbondantemente sotto il livello di guardia.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!




Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura