SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Summer Jamboree 2014 - Senigallia - dal 2 al 10 agosto

Riduzione emissioni carbonio: a Senigallia due progetti di riforestazione

La città interessata da un investimento di Società Autostrade nell'ambito dei lavori per la terza corsia

2.388 Letture
commenti
Mangialardi e Giorgi firmano la convenzione sulla riforestazione

Una riforestazione finalizzata all’assorbimento di carbonio dopo i lavori di ampliamento della terza corsia e della complanare.


Il sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi e l’assessore regionale ai trasporti Paola Giorgi hanno siglato una convenzione che coinvolgerà due aree urbane del territorio senigalliese: il parco della Cesanella e l’area verde zona Saline.

Un incremento della superficie forestale regionale per il recupero e la protezione di zone interessate e a forte rischio di dissesto.

Il primo intervento coprirà un’area di 4,56 ettari per un costo di 150 mila euro, mentre in zona Saline l’operazione di riforestazione interesserà 2,90 ettari di terreno per un costo di 220 mila euro.

Sono in programma 60 interventi in tutta la Regione grazie alla collaborazione dei comuni”, ha affermato l’assessore regionale Paola Giorgi, “Le Marche sono la prima Regione in Italia a portare avanti un progetto finalizzato alla riduzione del carbonio e Senigallia è il comune capofila, nonostante siano in dirittura d’arrivo altre operazioni di questo genere nel territorio regionale”.

La piantumazione di 42 piante autoctone e di altri 43 arbusti di specie differenti sono infatti solo il primo passo di un programma che prevede un riassorbimento di 26900 tonnellate di Co2 nella Regione Marche.

A finanziare il progetto è Autostrade per l’Italia, nell’ambito delle opere di compensazione per la realizzazione della terza corsia dell’A14 nella tratta marchigiana: un investimento complessivo di 11 milioni di euro che dovrà riassorbire parte del carbonio prodotto dal traffico autostradale

Commenti
Ci sono 5 commenti
Giovanni Gregoretti
Giovanni Gregoretti 2014-07-30 23:15:09
ho cliccato sulla faccina "felice".... spero che provvedano alla svelta! A Senigallia si sta cambiando mentalità circa l'ambiente???
Alberto Diambra 2014-07-31 09:59:45
Sperimo che l'Assessore Giorgi e il Sindaco Mangialardi canbino proprio il modo di fare e mentalità,specialmente per la ZONA PEEP MISA DI Senigallia perimetrata dal PAI R4 per il massacro del territorio dovuto all'urbanizzazione selvaggia con il rifiuto da parte de Sindaco di provvedere alla piantumazione prevista dal D.P.Regionale ,specialmente nei pressi del ponte ZAVATTI realizzato senza adeguate protezioni per il CO2 che viene sparso alle sottostanti abitazioni e si preferisce approvare opere urbanistiche (...omissis...),in quanto zona perimetrata,che dare seguito ad una adeguata piantumazioone prevista.
paolofiore 2014-07-31 22:23:26
Prima si mette in piedi un sistema di raccolta capillare con un camion al giorno, casa per casa per la raccolta differenziata che sparge non so quanto CO2; poi ci si rende conto che i veicoli lo emettono......c'è qualcosa che non funziona.
Va benissimo piantumare il più possibile ma bisogna poi anche averne cura (altrimenti le foglie e quant'altro vanno ad ostruire i tombini).
Prima di correre ai ripari, cercate soluzioni che evitino le emissioni in concomitanza di altro per abbaterne quelle inevitabili.
O. Manni
O. Manni 2014-07-31 22:52:16
É bene ricordare che il bosco urbano che sorgerà alle Saline, verrà intitolato al naturalista inglese Charles Darwin, come richiesto dai cittadini attraverso una petizione lanciata dall'UAAR, ed accettata dal Consiglio comunale, nella primavera del lontano 2011.
stefano 2014-08-01 09:28:51
E' da almeno 5 anni che, ad intervalli ciclo-temporali, viene fatta circolare questa notizia . E ancona una volta il duo della foto la ripropone come una news straordinaria. E' dal 2006 che la riforestazione cittadina fa parte delle mitigazioni ambientali che la Società Autostrada si è impegnata a fare a seguito dell'opera. Nonostante che Terza corsia e complanare sono aperte rimane ancora inevasa la riforestazione ( e non è l'unico indicatore mancante) che tra l'altro è una prescrizione V.I.A , e quindi d'obbligo, sia nazionale che regionale. E il duo della foto spaccia la cosa come chissà quale successo.
E' vero che dare il via alla campagna elettorale con gli spari di cannone fa molto effetto ma qui, vista anche la situazione meteo-idrologica di Senigallia, le polveri sono bagnate e il duo della foto con la penna ( o la pena ?) in mano ........ha fatto cilecca!.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura