SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Giornate FAI di primavera 2014: le Marche aderiscono con oltre 50 eventi

Sabato 22 e domenica 23 marzo la 22esima edizione: visite guidate in tutti i luoghi culturali

Hotel Turistica - Hotel a Senigallia
Il manifesto dell'edizione 22 delle Giornate FAI di primavera 2014 in Italia e nelle Marche

Sabato 22 e domenica 23 marzo 2014 avrà luogo la ventiduesima edizione delle Giornate FAI di Primavera. La grande festa, che dalla sua prima edizione a oggi ha coinvolto oltre 7 milioni di italiani, quest’anno vedrà l’apertura straordinaria di oltre 750 luoghi in tutte le regioni d’Italia, Marche comprese, con visite straordinarie a contributo libero.

Tema delle Giornate FAI di primavera 2014 è un omaggio all’imperatore Augusto nel bimillenario della morte con 120 visite specifiche (sui 750 eventi) “sulle tracce di Augusto”.

Anche le Marche si apprestano a celebrare questa giornata di attenzione particolare ai tesori del nostro patrimonio storico-artistico e paesaggistico, avvalendosi di guide d’eccezione: saranno, infatti, centinaia gli Apprendisti Ciceroni®, i giovani studenti che illustreranno gli aspetti storico-artistici dei monumenti marchigiani.

PROVINCIA DI ANCONA

ANCONA
ESPOSIZIONE DI TESTE RITRATTO DI ETÀ GIULIO CLAUDIA PRESSO IL MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DELLE MARCHE
Indirizzo: Via Gabriele Ferretti, 1, 60121, Ancona, AN
Sabato: ore 10–12:30/15–18
Domenica: ore 10 – 12:30 / 15 – 18. 00
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Scientifico “Luigi Savoia” (IIS “Savoia Benincasa”); Liceo Scientifico “Galileo Galilei”; ITVAS “Vanvitelli Stracca Angelini”
Il percorso espositivo ideato per le prossime giornate FAI di Primavera, prevede l’allestimento di una mostra di teste-ritratto di età Giulio-Claudia, che costituiscono un nucleo di notevole rilevanza della collezione di epoca romana del Museo Archeologico nazionale delle Marche.

CUPRAMONTANA
EREMO DEI FRATI BIANCHI
Indirizzo: Via Eremiti, 1, 60034, Cupramontana, AN
Sabato: ore 10:30 – 12:30 / 14:30 – 17:30
Domenica: ore 10:30 – 12:30 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola media “Luigi Bartolini” e IPSAA “Salvati”
L’Eremo si raggiunge a piedi percorrendo un sentiero nel bosco lungo circa 8oo metri. Punto di partenza del percorso: parcheggio antistante il bosco dei frati bianchi. L’Eremo delle Grotte di Cupramontana, detto anche dei Frati Bianchi, si trova in una profonda gola naturale. Questo meraviglioso luogo fu scelto dai monaci camaldolesi verso la fine dell’XI secolo. Le prime grotte furono scavate direttamente nella ripida parete di arenaria, alla fine del 1200 da due monaci, Giovanni Maris e Matteo Sabbatini del Massaccio. Una nuova grotta più grande venne scavata nel 1515 da padre Antonio da Recanati. L’aspetto attuale risale alla ricostruzione eseguita nel 1792
Iniziative collaterali presso eremo dei frati bianchi – Domenica 23: – mattina: esibizione dei maestri del liceo musicale “C. Rinaldini” di Ancona e dei professori di musica e degli allievi dell’Istituto comprensivo “L. Bartolini” di Cupramontana – pomeriggio: esibizione degli alunni e degli insegnanti Prof. ssa Fabiola Frontalini e Prof. Roberto Calosci del liceo musicale “C. Rinaldini” di Ancona e degli studenti e degli insegnanti Prof. Leoni Emanuele e Prof. ssa Giorgia Pesaresi dell’Istituto comprensivo “L. Bartolini”di Cupramontana. Iniziative collaterali nel centro storico: – Palazzo Leoni: Museo internazionale dell’Etichetta, Il museo, inaugurato nel 1987, costituisce una raccolta unica nel suo genere, espressione emblematica della vocazione vitivinicola del territorio del Comune. Il Museo, ospitato nel settecentesco Palazzo Leoni, ha una superficie espositiva di 167 metri quadrati e contiene circa 90. 000 etichette di commercializzazione del vino, dei secc. XVIII-XIX, provenienti da ogni parte d’Italia e del mondo. Pinacoteca Bartolini: dove vengono conservate alcune incisioni di Luigi Bartolini, illustre scrittore, poeta ed incisore nato a Cupramontana nel 1892. Enoteca Comunale: lL’Enoteca ha sede nel piano interrato del palazzo, in locali magistralmente restaurati dove é anche ubicato un torchio del Settecento. Degustazioni di verdicchio e di prodotti tipici. Il Torrione: Mostra fotografica “Tra vigne vino e cantine”. Circolo Fotografico Carpe Diem – Sale espositive “Raul Bartoli”: Mostra Permanente “Vecchi ed antichi attrezzi”. Mostra didattica di elaborati pittorici e plastici sull’Eremo delle Grotte, realizzati degli alunni della Scuola Secondaria di 1° “Luigi Bartolini”. Grotte di Santa Caterina: Mostra fotografica “Cupra Sotterranea: alla scoperta di ciò che è stato dimenticato”. ORARIO: Sabato 22, dalle 16:30 alle 20; Domenica 23, dalle 10:30 alle 12:30 – dalle 16:30 alle 20 CANTINE APERTE: Vallerosa Bonci; La Marca di San Michele; Colonnara; La Distesa; Quaresima; Frati Bianchi Sparapani; Cherubini; Ca’ Liptra; Piersanti

FABRIANO
ATTIDIUM
Indirizzo: Frazione Attiggio, 60044, Fabriano, AN
Sabato: ore 10:30 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10:30 – 12:30 / 15 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico “Francesco Stelluti”; Liceo Scientifico “Vito Volterra”; Istituto Statale d’Arte “E. Mannucci”; Istituto Tecnico Commerciale Statale “A. Morea – Vivarelli”; Istituto Tecnico Turistico; Liceo Scientifico di Sassoferrato
Il centro romano di Attidium si sviluppava in corrispondenza dell’attuale frazione di Attiggio, situata a pochi chilometri dal comune di Fabriano. Nel corso di due campagne di scavo condotte dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici per le Marche (1989 e 1993), vennero rinvenuti resti di un impianto termale: per le sue dimensioni ridotte si è pensato ad un complesso privato, appartenente ad una domus o ad una villa, più che ad un edificio pubblico.

FALCONARA MARITTIMA
EX OFFICINA SQUADRA RIALZO
Indirizzo: Quartiere Villanova, 60015, Falconara Marittima, AN
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18. 00
Domenica: ore 10 – 12:30 / 15 – 18. 00
La “Squadra Rialzo” di Falconara Marittima è un edificio sorto agli inizi del XX secolo come officina ferroviaria specializzata nelle revisioni e nelle riparazioni dei carri merci, che qui giungevano da tutta Italia e sorge al termine dei binari di collegamento con la stazione ferroviaria di Falconara Marittima. Costituì il primo complesso industriale della cittadina arrivando presto ad occupare più di 100 operai che qui, spesso, si formavano per poi costituire proprie officine.

Sabato 22 e Domenica 23, Piazza Mazzini “Falconara Marittima. Città dei Trasporti”. Un “viaggio” nella storia del trasporto attraverso l’esposizione di mezzi di locomozione d’epoca, a cura dell’Associazione degli amici della trazione a vapore. Mostra di fotografie storiche sui mezzi e gli operai delle ferrovie.

ROCCA PRIORA
Indirizzo: Via Clementina, 2, 60015, Falconara Marittima, AN
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18. 00
Domenica: ore 10 – 12:30 / 15 – 18. 00
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola media “Galileo Ferraris”
L’edificio ha subito nel corso dei secoli profonde modifiche che ne hanno alterato la struttura, fino a trasformarlo da severa costruzione militare medioevale in ingentilita rocca Settecentesca. La costruzione originaria dovette avere l’aspetto di poderoso fortilizio racchiuso entro un’alta cortina muraria.
Sabato 22 e Domenica 23, durante gli orari di apertura, mercatino di prodotti enogastronomici a km Zero

JESI
PALAZZO CAROTTI – HONORATI (EX TRIBUNALE)
Indirizzo: Via Posterma, 2, 60035, Jesi, AN
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15. 30 – 19
Domenica: ore 10 – 13 / 15. 30 – 19
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Artistico “E. Mannucci”; Liceo Classico “Vittorio Emanuele II”; liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci”
Palazzo Honorati, simbolo dell’affermazione economica e culturale della famiglia nel panorama cittadino. I lavori di trasformazione del palazzo si articolano in tre fasi successive. Per quanto riguarda la parte pittorica, nel 1725 la famiglia Honorati si rivolge a Domenico Valeri, giovane pittore jesino per commissionargli la realizzazione delle copie delle scene mitologiche che Annibale Caracci aveva dipinto per Palazzo Farnese a Roma.

Sabato 22 marzo, ore 10 – 13 / 15. 30 – 19 Sala Planettiana, Palazzo della Signoria “SPETTACOLO DI ROVINE, DI MAGNIFICENZA E DI APPARATI SCENICI: ROMA”. Le incisioni degli Honorati Mostra di incisioni antiche appartenenti al fondo Honorati

OSTRA
MUSEO CIVICO: ESPOSIZIONE CODICI QUATTROCENTESCHI
Indirizzo: Via A. Gramsci, 10, 60010, Ostra, AN
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 15 – 18. 00
Domenica: 9 – 12:30 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Secondaria di I grado “A. Menchetti”
Questi preziosi documenti si pongono quali significative testimonianze di una Scuola umanistica che aveva sede in Montalboddo (antico nome di Ostra) e sulla quale sono in corso studi e analisi.

Sabato 22, ore 15 – 18:30; Domenica 23, ore 9. 30 – 12:30 / 15 – 18:30; visita guidata ai luoghi più significativi del centro Storico, a tutti i visitatori sarà fornita una cartina del centro storico, con segnalati i luoghi di interesse: sul posto troveranno le guide, per la visita; – Sabato 22, ore 15 – 18:30; Domenica 23, ore 9. 30 – 12:30 / 15 – 18:30; Mostra – mercato di prodotti artigianali ed enogastronomici provenienti dai Monasteri presso Antico Monastero delle Clarisse, Piazza dei Martiri; – Domenica 23, ore 16. 00 – 23; Giornata Mondiale del Teatro promossa nel mondo dall’UNESCO, presso Teatro Comunale “La Vittoria”, Piazza dei Martiri, con maratona di spettacoli, attraverso i generi più diversi (musica, danza, musical, prosa, monologhi, lirica…); – Menu Primavera, in collaborazione con i ristoratori locali, saranno predisposti, per l’occasione, menù completi a prezzi speciali, Sarà possibile prendere visione dei menu, dei prezzi e dei contatti con i ristoranti sul sito del Comune di Ostra e sulla pagina face-book del Comune di Ostra

SASSOFERRATO
CHIESA DI SAN PIETRO. COLLEGIATA E MONASTERO DI SANTA CHIARA
Indirizzo: Piazza San Pietro, 6, 60041, Sassoferrato, AN
Sabato: ore 10:30 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10:30 – 12:30 / 15 – 17:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico “Francesco Stelluti” di Fabriano; Liceo Scientifico “Vito Volterra” di Fabriano; Istituto Statale d’ Arte “E. Mannucci” di Fabriano; Istituto Tecnico Commerciale Statale “A. Morea –Vivarelli” di Fabriano; Istituto Tecnico Turistico di Fabriano; Liceo Scientifico di Sassoferrato”
Le origini della Chiesa di San Pietro non sono note, ma si pensa che sia sorta tra il 1245 e il 1275 con il castello feudale e si pensa che fosse di stile tardo romanico o romanico gotico. Nonostante la sua struttura architettonica che svetta nel panorama di Sassoferrato, supportata dagli speroni costruiti nel 1555, ebbe nei secoli a seguire un decadimento rovinoso e nella ricostruzione e ampliamento del 1717 ha acquisito l’aspetto semplice ed elegante che tuttora vediamo.

SENIGALLIA
PALAZZETTO BAVIERA
Indirizzo: Piazza del Duca, 60019, Senigallia, AN
Sabato: ore 15 – 18:30
Domenica: ore 9 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Scienze Umane “Giulio Perticari”; Liceo Scientifico “E. Medi”
Il Palazzetto Baviera venne edificato già nel medioevo, ma prese la forma attuale verso la fine del ‘400 per volere di Giovanni Giacomo Baviera, lo zio materno di Giovanni Della Rovere, nello stesso periodo della costruzione della Rocca, grazie al progetto di Baccio Pontelli, come testimonia l’armoniosa proporzione del piccolo, ma bel cortile interno, impreziosito da un portico su due ordini di colonne nel quale si affaccia un elegante pozzo contornato dagli stemmi di Baviera.

PALAZZO MASTAI FERRETTI. MUSEO PIO IX
Indirizzo: Via Mastai, 14, 60019, Senigallia, AN
Sabato: ore 15 – 18:30
Domenica: ore 9 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Scienze Umane “Giulio Perticari”
Il Palazzo Mastai-Ferretti è un’antica residenza nobiliare dall’aspetto imponente, situata nel cuore del centro storico di Senigallia e risalente alla ‘fine del XV secolo, assai prima che dinanzi ad esso sorgesse l’attuale Palazzo Comunale’. A partire dal 1557 divenne una proprietà dei Mastai, famiglia di mercanti, probabilmente di stoffe, trasferitasi dalla lontana Venezia.
PROVINCIA DI ASCOLI PICENO

ASCOLI PICENO
CHIESA DI SAN GIACOMO APOSTOLO
Indirizzo: Via San Giacomo Apostolo, 63100, Ascoli Piceno, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”
La chiesa di stile Romanico sorge a metà dell’antica strata Sancti Jacobi che collegava la Platea Inferior, o Sancti Anastaxi. Orientata ad una sola navata presenta una facciata a capanna con un rosone a dodici colonnette di diversa fattura sormontato dai cinque bacini ceramici disposti a croce. Sull’ala destra si erge una slanciata torre campanaria. All’interno si trovano numerosi lacerti di affreschi del XIII e XIV secoli che anticamente ricoprivano l’intera superficie muraria.

CHIESA DI SAN TOMMASO
Indirizzo: Piazza San Tommaso, 63100, Ascoli Piceno, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”
La chiesa, edificata tra il 1045 ed il 1060 in una parte dell’area precedentemente occupata dall’Anfiteatro Romano fu riedificata nella sua forma attuale nel XIII secolo. L’assetto presenta una chiesa in perfetto stile romanico, con un’austera facciata che palesa la struttura interna a tre navate. Inizialmente alla chiesa era stato annesso un Picciolo Monistero che nei secoli ha subito modifiche ed ampliamenti ed oggi ospita il Museo della Ceramica.

CHIESA DI SANTA MARIA DELLE STELLE – RESIDENZA PRIVATA
Indirizzo: Via delle Stelle, 1, 63100, Ascoli Piceno, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”
La chiesina di Santa Maria delle Stelle sorge sul fondo del romantico percorso pedonale che, a partire dalla Porta Solestà costeggia la riva destra del Fiume Tronto. Nel 1780 l’edificio fu ampliato ed assunse la forma barocca attuale. Successivamente abbandonato, fu prima sconsacrato e poi, nel 1923 venduto ad una Ditta che lo utilizzò come deposito. Acquistato dall’Architetto Valerio Borzacchini l’edificio è stato trasformato in studio privato e punto culturale e di accoglienza turistica.

CONVENTO E CHIESA DELLE PIE OPERAIE DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE
Indirizzo: Piazza San Giacomo, 3, 63100, Ascoli Piceno, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”
Il primo nucleo del convento risale al 1744 quando entrarono in alcune case adattate alla nuova esigenza le prime suore l’anno successivo vi aprirono la prima scuola femminile della città. Il complesso fu oggetto poco dopo di un notevole ampliamento fino ad inglobare 17 case con orti, giardini e spazi pubblici. Il progetto fu realizzato dall’arch. Maggi. Al Convento è stata annessa una chiesa a pianta centrale sovrastata da una cupola sulla quale sono raffigurati alcuni profeti.

GIARDINO PRIVATO
Indirizzo: Rua dei Longobardi, 63100, Ascoli Piceno, AP
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”

MUSEO ARCHEOLOGICO STATALE
Indirizzo: Piazza Arringo, 63100, Ascoli Piceno, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Luoghi augustei
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”
Non è possibile delineare l’immagine della città di Ascoli Piceno ai tempi di Augusto soprattutto per la mancanza di reperti. E’ certo che la città, dopo le devastazioni conseguenti alle guerre civili, fu interessata ad un processo di rinnovamento con la costruzione di imponenti opere pubbliche quali il Teatro e l’Anfiteatro. Anche la viabilità fu oggetto di importanti opere quali il ponte di Porta Solestà l’apertura del tratto ascolano della via Salaria.

Venerdì 21, ore 11. 30. Presentazione di una stampa all’acquaforte (fine ’700) della Tabula Peutingeriana, voluta dall’Arcivescovo di Loreto Bellinio. Iniziativa riservata agli Iscritti FAI; Sabato 22 e Domenica 23, visita alla Tabula aperta a tutti – Domenica 23, ore 11. 30 – 15. 30, Reading Teatrale “ Io, Claudio: il tempo del primo impero narrato dall’Imperatore Claudio con le parole di Robert Graves negli ambienti di Palazzo Panichi”, voce recitante Edoardo Vecchioli

MUSEO DELL’ALTO MEDIOEVO
Indirizzo: Forte Malatesta, via delle Terme, 63100, Ascoli Piceno, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 11. 00 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”
Il duca di Spoleto Faroaldo nel 578 insediò a Castel Trosino un presidio militare longobardo, a controllo del capoluogo piceno, che durò fino al 773. Nel 1893 ci fu il rinvenimento casuale della necropoli di notevoli dimensioni e affiorarono le prime sepolture. Gli scavi portarono alla luce c. a. 260 tombe, furono rinvenuti 820 oggetti di tipologia e ricchezza eccezionale, il cosiddetto “Tesoro dei Longobardi”, finora conservati a Roma presso il Museo dell’Alto Medioevo.
Sabato 22, ore 10:30, inaugurazione nuovo spazio museale

ORTO URBANO PRIVATO
Indirizzo: Via A. Carlo, 6, 63100, Ascoli Piceno, AP
Ingresso esclusivo per gli iscritti al FAI
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”

PALAZZETTO LONGOBARDO
Indirizzo: Via dei Soderini, 26, 63100, Ascoli Piceno, AP
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”
“Il Palazzetto Longobardo è un piccolo fabbricato medioevale utilizzato come dimora erroneamente denominato “Longobardo” in quanto alla data della sua costruzione i Longobardi, almeno come denominazione di popolo erano scomparsi da oltre due secoli. La sua composizione architettonica costituisce una casa-torre ed è l’unico esempio perfettamente conservato della prima età medioevale che comprende un’abitazione signorile e la torre gentilizia. ”

QUARTIERE MEDIEVALE DI VIA DEI SODERINI
Indirizzo: Via dei Soderini, 63100, Ascoli Piceno, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® appartenenti agli Istituti di Ascoli Piceno: Liceo Classico “Francesco Stabili”, Liceo Scientifico “Antonio Orsini”, Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Umberto Primo”, Liceo delle scienze Umane/Liceo della Comunicazione “Tecla Relucenti”, Liceo Artistico “O. Licini”, Istituto Tecnico agrario “Celso Ulpiani”, UNICAM Beni culturali – Corso di Laurea in Tecnologie e Diagnostica per la Conservazione ed il Restauro. Collaborano anche allievi degli, Istituti Superiori di San Severino Marche, Fermo, Ancona e Teramo. ”
Il fascino della via deriva dal tracciato lievemente ondulato che offre scorci sempre differenti caratterizzati dalla mirabile armonia dei palazzi e dalle alte torri gentilizie che restituiscono le forme originali del Rinascimento ascolano impreziosite da sovrapposizioni barocche.
Domenica 23, Happening di pittura per l’antico quartiere medievale a cura degli allievi del Liceo Artistico “O. Licini”

GROTTAMMARE
CASA PAZZI – RESIDENZA PRIVATA
Indirizzo: Via Sotto le Mura, 5, Grottammare Alta, 63066, Grottammare, AP
Ingresso esclusivo per gli iscritti al FAI
Sabato: ore 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
Casa Pazzi è una suggestiva dimora storica di fine Settecento ubicata nel vecchio incasato di Grottammare Alta, pittoresco centro storico nel cuore delle Marche, ricco di testimonianze artistiche e di suggestivi scorci panoramici. Peculiarità del palazzo sono due affascinanti giardini pensili arricchiti da piante di agrumi secolari, arroccati lungo le mura castellane.

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA
Indirizzo: Piazza F. Peretti, 8, Grottammare Alta, 63066, Grottammare, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
La chiesa di San Giovanni Battista sorge sul sito di una chiesa del sec. IX-X. Nel 1791 l’architetto ticinese Pietro Maggi la demolì, ricostruendola. Dotata di tre ingressi, essa è tripartita da cornici modanate e lesene leggermente aggettanti, con nicchie simmetriche e un’ampia finestra centrale. L’interno ha un’unica navata con volta a botte ribassata. Nel 1920 la chiesa fu decorata dal pittore sambenedettese G. Pauri. Dal 2002 la chiesa ospita il Museo Sistino di Grottammare.

CHIESA DI SAN MARTINO
Indirizzo: Via San Martino, 7, Grottammare Alta, 63066, Grottammare, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
Fondata probabilmente tra l’VIII e il IX secolo sui resti di un antico tempio pagano, forse il Tempio della dea Cupra. Molto interessanti i resti dell’affresco della Madonna del latte che si potrebbe legare al culto della dea della fecondità celebrato nei pressi di una sorgente d’acqua, documentata dalla presenza di una cisterna di epoca romana, il cosiddetto Bagno della regina.

CHIESA DI SANTA LUCIA
Indirizzo: Via di Santa Lucia, 2, Grottammare Alta, 63066, Grottammare, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
Voluta dal Papa Sisto V su progetto di Domenico Fontana (1543-1607), fu ultimata nel 1595 con molte varianti. Di uno stile sobrio ed essenziale, la chiesa domina il Vecchio Incasato. E’ composta da un massiccio corpo squadrato dal quale emergono il tamburo ottagonale che nasconde la cupola e il campanile in laterizio con due campane, a tre archi sovrapposti e coronamento curvilineo. L’interno è a pianta quadrata con croce greca inscritta e quattro cappelle in stile tardo barocco.

CHIESA DI SANT’AGOSTINO
Indirizzo: Via Sant’Agostino, 32, Grottammare Alta, 63066, Grottammare, AP
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
La chiesa, del 1530, presenta una facciata conclusa da un semplice tetto a due spioventi, priva di ogni elemento decorativo e realizzata con mattoni irregolari di dimensioni variabili e da materiale di recupero. Sul portale di ingresso sono collocati bacili in maiolica disposti a forma di croce, secondo l’uso agostiniano. La chiesa ha pianta longitudinale a unica navata, coperta con tetto a capanna e capriate lignee.

MUSEO “IL TARPATO”
Indirizzo: Piazza F. Peretti, 7, Grottammare Alta, 63066, Grottammare, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
Al Museo del Tarpato sono esposte le opere per la maggior parte di proprietà degli eredi del pittore naif Giacomo Pomili detto “Il Tarpato” (1925-1997). Il museo si trova nei locali sottostanti il foyer del Teatro dell’Arancio, in quel “vecchio incasato” nel quale l’artista è nato e vissuto e dal quale ha tratto l’ispirazione per tante delle sue opere.

OASI DI SANTA MARIA AI MONTI (E CONVENTO)
Indirizzo: 5 Via Convento, 63066, Grottammare, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
La struttura, appartenente all’ordine dei frati minori riformati, nel sec. XVII sorse nel sito di un piccolo santuario mariano dedicato alla Madonna dei Monti, protettrice dalla peste. Con l’unificazione dell’Italia, soppresso il monastero, i beni vennero assegnati al Comune. Nel 1935 l’edificio fu riacquistato dai frati e trasformato in una struttura di accoglienza che nel 1985 ospitò il futuro Papa Benedetto XVI. Il corpo di fabbrica più recente ha una facciata con mattoni a vista.

PALAZZO PALMAROLI
Indirizzo: Via San Giovanni, 2, 63066, Grottammare, AP
Ingresso esclusivo per gli iscritti al FAI
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
“Il Palazzo Palmaroli nella sua forma attuale è il risultato dell’accorpamento di diversi edifici costruiti in tempi diversi ed acquistati dalla famiglia in tempi successivi. I locali più antichi, al pianterreno, risalgono al XVI secolo. Un primo riordino è del XVIII secolo con la realizzazione della scala centrale e successivamente l’intero edificio viene rialzato di un piano e sistemata la facciata fino a portarla alla forma attuale. ”

VILLA SGARIGLIA E GIARDINO – RESIDENZA PRIVATA
Indirizzo: Contrada Sgariglia, 1, Grottammare Alta, 63066, Grottammare, AP
Ingresso esclusivo per gli iscritti al FAI
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
La costruzione della Villa risale alla seconda metà del ‘700 e, prima di raggiungere la forma attuale subì notevoli ristrutturazioni ed ampliamenti. Sul retro del complesso è situato un giardino di impronta settecentesca che ha conservato il corredo vegetale originario. Data la presenza del pendio piuttosto ripido del colle che sovrasta l’edificio, il giardino è stato realizzati a terrazze ed è accessibile da ogni punto della villa stessa.

GROTTAMMARE ALTA
TORRIONE DELLA BATTAGLIA – MUSEO FAZZINI
Indirizzo: Via Porta Marina, 63066, Grottammare Alta, AP
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media Grottammare ISC Giacomo Leopardi, Istituto Tecnico per il Turismo e per Geometri “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, Liceo Classico “G. Leopardi” di San Benedetto del Tronto, Istituto, Professionale per il Commercio “Ceci” di Cupra Marittima
Il Torrione della Battaglia, della metà del sec. XVI, è inserito nella cinta muraria rafforzata dopo l’invasione e il saccheggio dei pirati nel 1525. All’interno si trova il Museo dedicato allo scultore Pericle Fazzini. La collezione di circa 250 opere, che apparteneva a Lisa Schneider, modella prediletta dell’artista, è composta da sculture in bronzo, oro e argento, incisioni, litografie, pastelli, bassorilievi in bronzo e argento, disegni, stampe, piccole sculture in vari materiali.
PROVINCIA DI FERMO

FERMO
CISTERNE (O PISCINE) ROMANE
Indirizzo: Via degli Aceti, 63900, Fermo, FM
Luoghi augustei
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo Classico e delle Scienze Umane “A. Caro”
Le Grandi Cisterne facevano parte del complesso sistema di approvvigionamento idrico della città romana e costituiscono la principale testimonianza di epoca romana della città di Fermo. In base ad elementi storici e costruttivi l’imponente opera pubblica è stata attribuirla ad epoca augustea, forse già alla fine del I sec. a. C. La cisterna fu impiegata come riserva d’acqua probabilmente per tutto il periodo romano, per poi essere abbandonata e riutilizzata in epoca medioevale con varie funzioni.
Concerto a cura del Conservatorio Statale di Musica “G. B. Pergolesi” Sabato 22 e Domenica 23 durante l’orario di apertura dei beni; Esposizione reperto Testa di Augusto

PALAZZO ARCIVESCOVILE
Indirizzo: Via Sisto V, 63900, Fermo, FM
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classico e delle Scienze Umane “A. Caro”; Liceo Artistico “U. Preziotti”; Liceo Artistico “O. Licini”
L’originaria residenza vescovile fu distrutta durante l’assedio di Federico Barbarossa. Nel 1391 grazie ad Antonio de Vetulis, vescovo e principe di Fermo fu realizzato il primo nucleo del nuovo palazzo dove ancora oggi è situato. L’intervento di maggior rilevanza va attribuito all’Arcivescovo Alessandro Borgia. All’interno si articola in appartamenti arcivescovili, sala dell’udienza e d’aspetto. In quest’ultima, nella volta, sono effigiati tutti i vescovi che ressero la diocesi dal 267 ad oggi.

PALAZZO GRISOSTOMI (PROPRIETÀ GRISOSTOMI)
Indirizzo: Via Lattanzio Firmiano, 8, 63900, Fermo, FM
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Artistico “U. Preziotti”; Liceo Artistico “O. Licini””
Il palazzo dell’antica famiglia dei Grisostomi sorge a Fermo in un’ area caratterizzata dalla presenza di importanti insediamenti monastici sin dal Medioevo. Il prospetto si uniforma al carattere di decoro e di semplicità che impronta l’edilizia fermana del XIX secolo. Il piano terreno, che ospita i locali di servizio e la vasta cucina, si apre sullo scalone d’onore, decorato da eleganti motivi architettonici dipinti che seguono lo snodarsi delle rampe scandite da colonne tuscaniche.

PICCOLE CISTERNE ROMANE
Indirizzo: Piazza del Popolo, 63900, Fermo, FM
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Luoghi augustei
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni® del Liceo Classico e delle Scienze Umane “A. Caro”
Tale struttura, risalente all’epoca romana, faceva parte del complesso sistema di approvvigionamento idrico della città di Firmum che consisteva in una serie di canali sotterranei, pozzi e almeno tre cisterne per la raccolta dell’acqua. Anche le Piccole Cisterne possono essere datate all’età augustea, forse già alla fine del I sec. a. C. Abbandonata come serbatoio d’acqua, la struttura è stata riutilizzata come carcere, diventando poi sede del museo archeologico ed infine spazio espositivo
Concerto a cura del Conservatorio Statale di Musica “G. B. Pergolesi” Sabato 22 e Domenica 23 durante l’orario di apertura dei beni; Esposizione reperto Testa di Augusto

PORTALE DELLA CHIESA DI SAN PIETRO
Indirizzo: Via Lattanzio Firmiano, 63900, Fermo, FM
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Liceo Classicoe delle Scienze Umane “A. Caro”; Liceo Artistico “U. Preziotti”; Liceo Artistico “O. Licini””
La lunetta del portale della chiesa è scolpita con San Pietro assiso sulla cattedra, che regge nella mano sinistra un libro e nella destra le due chiavi. Vi è un’iscrizione datata 1251 che si riferisce al portale, e all’architrave, in cui era originariamente collocato il rilievo col Santo. I due rilievi raffiguranti San Pietro e l’architrave con i dieci busti furono infatti inseriti circa cento anni dopo la loro creazione e provengono dal precedente portale maggiore del 1251.

SERVIGLIANO
COLLEGIATA SAN MARCO
Indirizzo: Piazza Roma, 63839, Servigliano, FM
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola media ISC “Falerone”, plesso di Servigliano; Liceo Scientifico “T. Calzecchi Onesti” di Fermo
La collegiata di San Marco ha la facciata neoclassica ornata e si articola su tre navate, mentre l’interno è un’unica navata scandita da capitelli corinzi con abside semicircolare. La costruzione venne eseguita tra il 1774 e il 1779, a spese di Papa Clemente XIV con il contributo della Confraternita del Santissimo Sacramento. La collegiata costituisce il fulcro del cardo cittadino del nuovo Castel Clementino edificato ex nuovo sulla piana antistante il monastero di Santa Maria del Piano.
Domenica 23, ore 16. 00 presso il Teatro Comunale. Conferenza della Prof. ssa Marisa Calisti. A seguire concerto di Valentino Alessandrini

EX CONVENTO DI SANTA MARIA DEL PIANO
Indirizzo: Borgo Leopardi, 63839, Servigliano, FM
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola media ISC “Falerone”, plesso di Servigliano; Liceo Scientifico “T. Calzecchi Onesti” di Fermo
La chiesa di Santa Maria del Piano e l’annesso convento sorgono sulla riva del Tenna, sul sedime di preesistenti strutture di una villa romana. La pianura, dove attualmente sorge il complesso di Santa Maria del Piano, intorno all’anno mille apparteneva all’abbazia di Farfa di proprietà dei monaci benedettini. L’edificio originario venne costruito prima della metà del XIV secolo poi fu fondato un piccolo monastero. L’interno della chiesa presenta interessanti ancone d’altare nelle cappelle laterali, una cappella del XVIII sec. il coro, il prestigioso altare ed il crocifisso ligneo.
“Sabato 22 e Domenica 23, durante l’orario di aperturadel bene: Esposizione e visita guidata a cura della dott. ssa Paola Piergentili, delle sue creazioni sui Costumi del’400 ; Concerto per violino di Valentino Alessandrini – Domenica 23, ore 16. 00 presso il Teatro Comunale. Conferenza della Prof. ssa Marisa Calisti. A seguire concerto di Valentino Alessandrini”

EX STAZIONE FERROVIARIA (ORA CASA DELLA MEMORIA)
Indirizzo: Via Trieste, 63839, Servigliano, FM
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola media ISC “Falerone”, plesso di Servigliano; Liceo Scientifico “T. Calzecchi Onesti” di Fermo
Dal 1908 al 1956 l’edificio ha ospitato la stazione ferroviaria Porto San Giorgio-Amandola. Ora l’ex Stazione ospita un’esibizione permanente dedicata alla storia del Campo di Prigionia di Servigliano costruito nel 1915 per ospitare prigionieri austroungarici.
Mostra permanente sul campo di Prigionia di Servigliano – Domenica 23, ore 16. 00 presso il Teatro Comunale. Conferenza della Prof. ssa Marisa Calisti. A seguire concerto di Valentino Alessandrini

PALAZZO FILONI (PROPRIETÀ ANTONELLI)
Indirizzo: Via Vecchiotti, 8, 63839, Servigliano, FM
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola media ISC “Falerone”, plesso di Servigliano; Liceo Scientifico “T. Calzecchi Onesti” di Fermo; ISITPS di Porto S. Elpidio
Trattasi di storico edificio costruito anteriormente al 1811. È una notevole costruzione a quattro piani con altana. Le finestre del primo piano hanno cornici decorate e sovrastate alternativamente da timpani e lunette. Il portale ha colonne ad arco a tutto sesto. All’interno le sale del piano nobile sono riccamente decorate nelle volte. Presenta solai e volte dipinte con affreschi, le parte interne risultano rivestite in tessuti e velluti, pavimenti in marmo e/o marmette di graniglia decorate.
Domenica 23, ore 16. 00 presso il Teatro Comunale. Conferenza della Prof. ssa Marisa Calisti. A seguire concerto di Valentino Alessandrini

VILLA BARTOLUCCI O BRANCADORO (PROPRIETÀ CIPPITELLI)
Indirizzo: Villa Bellucco, Contrada Bellucco Castello, 63839, Servigliano, FM
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 17:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 17:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola media ISC “Falerone”, plesso di Servigliano; Liceo Scientifico “T. Calzecchi Onesti” di Fermo
Villa Belluco si trova su una collina nel punto in cui la vallata si apre verso il mare. Esternamente Il palazzo si presenta austero e di forme semplici, privo di elementi ornamentali, mentre la sistemazione interna degli ambienti è di grande impatto. La villa è circondata da un parco con alberi secolari con una fontana dalla forma elegante e raffinata, una cappella di forma circolare ed un labirinto.
Domenica 23, ore 16. 00. Conferenza sulla storia della Villa illustrata dalla Dottoressa Rosanna Preta – Domenica 23, ore 16. 00 presso il Teatro Comunale. Conferenza della Prof. ssa Marisa Calisti. A seguire concerto di Valentino Alessandrini
PROVINCIA DI MACERATA

MACERATA
PALAZZO FLORIANI CARRADORI
Indirizzo: Via Crescimbeni, 62100, Macerata, MC
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 14:30 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Istituto Statale Costruzioni, Ambiente e Territorio “A. D. Bramante”, Macerata; Istituto Tecnico Agrario “G. Garibaldi”, Macerata; IPSIA “Ercole Rosa”, San Severino Marche; Istituto “Bambin Gesù”. Liceo linguistico e Liceo di Scienze Umane, San Severino Marche In occasione delle Giornate FAI di Primavera
In occasione delle Giornate FAI di Primavera i visitatori che presenteranno l’adesivo io sostengo il FAI avranno una riduzione per una consumazione presso i seguenti esercizi maceratesi: Cioccolateria Maga Cacao, Piazza della Libertà, 8 (orario continuato); Sala da tè Sotto il ciliegio – Cose di tè, Piazza della Libertà (sotto il loggiato, 10 – 13 / 16:30 – 20)
Pregevoli sono la sua imponente struttura cinquecentesca, attribuita all’architetto Pellegrino Tibaldi. Il palazzo si è salvato dai progetti di demolizione degli inizi del Novecento che prevedevano al suo posto un edificio postale in stile liberty. Terminato nel 1539, venne ristrutturato intorno al 1640 su progetto di Antonio da Casaccio e poi rimaneggiato nel seconda metà del ‘700.
Sabato 22 e Domenica 23, ogni ora a partire dalle 11. 00 presso Palazzo Floriani Carradori, salone affrescato, proiezione del documentario “Pietro Paolo Floriani”, regia di Massimo Angelucci Cominazzini

PALAZZO TREVI – SENIGALLIA
Indirizzo: Via Santa Maria della Porta, 62100, Macerata, MC
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 14:30 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Istituto Statale Costruzioni, Ambiente e Territorio “A. D. Bramante”, Macerata; Istituto Tecnico Agrario “G. Garibaldi”, Macerata; IPSIA “Ercole Rosa”, San Severino Marche; Istituto “Bambin Gesù”. Liceo linguistico e Liceo di Scienze Umane, San Severino Marche In occasione delle Giornate FAI di Primavera
In occasione delle Giornate FAI di Primavera i visitatori che presenteranno l’adesivo io sostengo il FAI avranno una riduzione per una consumazione presso i seguenti esercizi maceratesi: Cioccolateria Maga Cacao, Piazza della Libertà, 8 (orario continuato); Sala da tè Sotto il ciliegio – Cose di tè, Piazza della Libertà (sotto il loggiato, 10 – 13 / 16:30 – 20)
Fino alla seconda metà del XVIII secolo la proprietà consisteva in un corpo di fabbrica a tre piani con l’ingresso su via Ranaldi esteso sino alla via S. Maria della Porta. E’ solo nel 1778, per volontà del proprietario di allora, il nobile Don Nicola Ugolini, che il palazzo viene modificato adottando il criterio allora in uso in città di arretrare la facciata emergente del fronte stradale per allinearla con i restanti edifici.
“Sabato 22 e Domenica 23, ogni 30 minuti a partire dalle 11. 30, passeggiata alla scoperta della Macerata ebraica, a cura di Milena Mengoni, Daniela Perrone e Emanuela Petrelli, partenza da Palazzo Trevi Sinigallia; Domenica 23, ore 18:30. Sala Giovannetti, Palazzo degli Studi, p. zza Cesare Battisti, 4“Aspetti di vita ebraica nelle Marche”, conferenza di Paola Magnarelli; iniziativa riservata agli Iscritti FAI”

PALAZZO DEL MUTILATO
Indirizzo: Piazza Oberdan, 4, 62100, Macerata, MC
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 13 / 14:30 – 18:30
Domenica: ore 10 – 13 / 14:30 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Istituto Statale Costruzioni, Ambiente e Territorio “A. D. Bramante”, Macerata; Istituto Tecnico Agrario “G. Garibaldi”, Macerata; IPSIA “Ercole Rosa”, San Severino Marche; Istituto “Bambin Gesù”. Liceo linguistico e Liceo di Scienze Umane, San Severino Marche In occasione delle Giornate FAI di Primavera
In occasione delle Giornate FAI di Primavera i visitatori che presenteranno l’adesivo io sostengo il FAI avranno una riduzione per una consumazione presso i seguenti esercizi maceratesi: Cioccolateria Maga Cacao, Piazza della Libertà, 8 (orario continuato); Sala da tè Sotto il ciliegio – Cose di tè, Piazza della Libertà (sotto il loggiato, 10 – 13 / 16:30 – 20)
Ultimo fra gli edifici costruiti a Macerata dal famoso architetto Cesare Bazzani, il Palazzo del Mutilato (1930-1936) opera una sintesi fra il suo tipico stile architettonico, ispirato alla tradizione classica, e la moderna corrente razionalista.
Venerdì 21, ore 17. 00. Cinema Teatro Italia “Il Novecento italiano nelle Marche da Anselmo Bucci a Diego De Minicis”, conferenza di Roberto Cresti, iniziativa riservata agli Iscritti FAI; Venerdì 21, ore 18. 00. Cinema Teatro Italia, ingresso da Corso Matteotti 28. Omaggio a Diego De Minicis scultore (1913-1942), mostra a cura di Roberto Cresti e Maria Paola Scialdone, inaugurazione della mostra e visita guidata con i curatori, iniziativa riservata agli Iscritti FAI; Sabato 22 e Domenica 23, ore 11. 00 – 13 / 15 – 18. 00. Cinema Teatro Italia, via Gramsci 25, Macerata, sarà possibile visitare la mostra Omaggio a Diego De Minicis scultore (1913-1942); Sabato 22, ore 16. 00 – 17. 00 e Domenica 23, ore 11. 00 – 12. 00 “Architettura di regime: Cesare Bazzani a Macerata”, passeggiata tematica a cura di Angela Montironi, iniziativa a numero chiuso riservata agli Iscritti FAI, sarà possibile prenotarsi recandosi al Banco FAI di Palazzo Floriani Carradori (via Crescimbeni) entro mezz’ora prima della partenza.
PROVINCIA DI PESARO E URBINO

CAGLI
CANTIERE DELLA ROCCA E TORRIONE DI FRANCESCO DI GIORGIO MARTINI (XV SEC. )
Indirizzo: Strada Monte Petrano, 61043, Cagli, PU
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Domenica: ore 9. 30 – 12:30 / 14:30 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Istituto Statale Comprensivo “Franco Michelini Tocci”
Visite guidate anche in inglese, Domenica 23 ore 11. 00 – 12:30 / 15 – 18. 00
“Il consolidamento dei paramenti murari e lo scavo in corso stanno facendo riemergere la Rocca romboidale progettata da Francesco di Giorgio Martini per il duca Federico da Montefeltro. Questa avveniristica “””macchina bellica””” fu conquistata nel 1502 dal Valentino con l’inganno. La riemersione della Rocca conferma la fedeltà del disegno autografo pervenutoci e rende leggibili i tratti innovativi di questa Rocca costruita ex novo in un tempo marcato da forte sperimentazione architettonica. ”
Sabato 22, ore 21. 15, presso il Teatro Comunale di Cagli, in piazza Niccolò IV, “The Soundtrack Variations” del pianista Mario Mariani (musiche di: Elfman, Hitchcock, Hermann, Burton, Šostakovic, Kubrick, Mariani, Moroni)

IL CANTIERE DI PONTE MALLIO E LA CONSOLARE FLAMINIA (220 A. C. )
Indirizzo: Via Flaminia, 61043, Cagli, PU
Luoghi augustei
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Domenica: ore 9. 30 – 12:30 / 14:30 – 18:30
Tra i più importanti ponti eretti della consolare Flaminia è nelle Marche il poderoso Ponte Mallio. Il restauro in corso di Ponte Mallio si inserisce nel progetto di potenziamento in atto del Museo Archeologico e della via Flaminia di Cagli. Il cantiere (avviato nel 2013) è aperto in via eccezionale al pubblico per la XXII Giornata FAI di Primavera 2014.

FANO
IL MUSEO DIOCESANO DI FANO
Indirizzo: Via Roma, 118, 61032, Fano, PU
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media “Giovanni Padalino”; Istituto Commerciale “Cesare Battisti” indirizzo turistico; Sabato 22 e Domenica 23, ore 11. 00 – 16. 00 visite guidate a cura del dott. Guido Ugolini e della dott. ssa valentina Tomassoni
Il progetto Museo Diocesano, ha inaugurato nel dicembre scorso, presso il CAD (Centro per le Attività Diocesane) le sezioni del lapidario e della raccolta museale. Il visitatore potrà vedere, nel lapidario, opere in pietra fino ad ora sconosciute quali il bellissimo portale datato 1523 e l’ingresso interno della ‘Sala del trono’ dell’Episcopio, e nella raccolta musealeun raffinatissimo pastorale interamente intagliato in avorio o davanti a due meravigliosi Crocifissi scolpiti in legno e dipinti.

MONDOLFO
COMPLESSO MONUMENTALE DI SANT’AGOSTINO
Indirizzo: Via Cavour, 61037, Mondolfo, PU
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Luoghi augustei
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Istituto Comprensivo “E. Fermi”; Sabato 22 e Domenica 23, ore 11. 00 – 16. 00, visite guidate a cura di Andrea Rondina, Roberta Francolini e Claudio Paolinelli
La chiesa conserva un’importante galleria di opere d’arte dei maggiori artisti marchigiani del Cinque-Seicento con pale d’altare di Giovan Francesco Guerrieri, Girolamo Cialdieri, Claudio Ridolfi, bottega del Barocci, Giuliano Presutti, Pietro Tedeschi e Sebastiano Ceccarini. Inoltre si evidenziano preziosi altari lignei dorati e intagliati, un coro in radica e una monumentale sacrestia in noce della fine del cinquecento. Di interesse l’annesso chiostro affrescato con storie di S. Agostino.

PESARO
BANCA D’ITALIA – FILIALE DI PESARO
Indirizzo: Via Rossini, 79, 61121, Pesaro, PU
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media “Dante Alighieri”; Sabato 22 e Domenica 23, ore 11. 00 – 16. 00, visite guidate a cura della prof. ssa Anna Maria Benedetti Pieretti”
La Filiale di Pesaro della Banca d’Italia fu istituita nel 1864. Durante la II guerra mondiale gli uffici furono gravemente danneggiati dai bombardamenti tedeschi. La nuova Sede fu ricostruita nel dopoguerra, su progetto eseguito dall’arch. Minnucci, e inaugurata nel 1966. Sarà possibile vedere l’allestimento di una esposizione di biglietti in lire emessi negli oltre cento anni di attività della Banca, una mostra di ceramiche dell’artista Bruno Baratti e una presentazione di documenti storici.

SAN FLORO
Indirizzo: Via dell’Annunziata, 9, 61121, Pesaro, PU
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
“Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Scuola Media “Dante Alighieri”; Sabato 22 e Domenica 23, ore 11. 00 – 16. 00, visite guidate a cura della prof. ssa Anna Maria Benedetti Pieretti”
La denominazione ‘San Floro’ si riferisce alla cappella-oratorio intitolata alla Gran Madre di Dio, nella quale era venerato il corpo di San Floro martire. Si tratta di un palazzo di struttura originaria almeno quattrocentesca attualmente di proprietà della curia vescovile di Pesaro. L’edificio consta di un grande salone-atrio con pareti interamente dipinte. Tutto l’insieme ha struttura speculare, scandita da finte colonne che precedono le raffigurazioni simboliche collocate su nicchie dipinte.

URBINO
ACCADEMIA DELLE BELLE ARTI
Indirizzo: Via dei Maceri, 6, 61029, Urbino, PU
Bene fruibile a persone con disabilità fisica
Sabato: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Domenica: ore 10 – 12:30 / 15 – 18:30
Visite guidate a cura degli Apprendisti Ciceroni®: Istituto comprensivo “G. Pascoli”; Sabato 22 e Domenica 23, ore 11. 00 – 16. 00, visite guidate a cura dei docenti e degli studenti dell’Accademia delle Belle Arti
La sede principale dell’Accademia delle Belle Arti è situata nell’ex convento dei Carmelitani Scalzi appositamente restaurato nel 1967 per la sistemazione della nuova Accademia che ora si affaccia sul Parco della Resistenza, un tempo orto della comunità religiosa e poi colonia agricola nel vasto terreno adiacente la fortezza Albornoz. L’edificio conventuale è stato ricostruito dal 1713 al 1742 con l’attigua chiesa dell’Annunziata ultimata nel 1757 su disegno di Giovan Battista Bartoli.

Per l’elenco completo delle aperture dei luoghi culturali d’interesse, consultare il sito //www.giornatefai.it/elenco-luoghi-aperti-2014.htm

L’incontro tra il FAI e la gente è anche l’occasione per tutti gli italiani di entrare a far parte di questa grande comunità che ama il proprio Paese e che difende le proprie ricchezze. Chiunque può partecipare iscrivendosi alla Fondazione, o con un contributo libero durante le visite o mandando un SMS da 1 euro fino al 23 marzo al 45595*. Una raccolta fondi essenziale, un piccolo grande gesto nei confronti degli oltre 7. 000 volontari che in questi anni hanno scritto un’importante pagina di storia sociale e artistica del nostro paese e che solo grazie all’aiuto degli italiani potranno continuare a farlo. I beni da visitare sono ogni anno di più e gli interventi del FAI sono sempre più presenti: ma sono anche aumentate le aree e le opere da difendere, recuperare e restituire al pubblico. Un contributo è quindi un gesto concreto di supporto economico a questo obiettivo comune e al lavoro della Fondazione.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura