SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, Enrico Rimini sulle restrizioni alla Polizia Locale ‘dei caffè nei bar’

"Non posso creder che venga vietato agli agenti di entrare in un pubblico esercizio"

2.612 Letture
commenti
Enrico Rimini

Sono sicuro della non veridicità per quanto apparso presso la stampa gli scorsi giorni in merito alle restrizioni imposte alla nostra Polizia Locale. Non credo e non potrò mai credere che possa essere vietato agli agenti di entrare in un pubblico esercizio.

Anche perché vorrei sottolineare il fatto che i nostri agenti, “sopratutto quelli compresi dai 45 anni in su” se mi consentono questa precisazione, conoscono la città palmo per palmo, perché sono nati e vivono a Senigallia; conoscono gran parte dei ragazzi e dei gruppi della città, sanno consigliare un genitore se il proprio figlio frequenta una brutta compagnia oltre a conoscere e risolvere, in contesti a volte pietosi, i problemi vari della città. Molte volte entrano nei bar a prendere un caffè non per ozio ma  in primo luogo, per farsi vedere, in secondo luogo, sentire, capire e indagare. Questo lo so per certo, quindi non credo nella veridicità di tali informazioni e non posso crederci.

Vorrei inoltre sottolineare la restrizione economica in cui vive un ente del genere, il quale, grazie ai suoi agenti riesce a coprire e ad adempiere al suo lavoro. Ripeto non credo che tali restrizioni siano veritiere, ma se lo fossero, per rispetto della città, scriverò al Prefetto chiedendo di verificarne la legittimità.

Commenti
Ci sono 2 commenti
mik76
mik76 2014-02-03 21:41:51
Molte volte entrano nei bar a prendere un caffè non per ozio ma in primo luogo, per farsi vedere, in secondo luogo, sentire, capire e indagare..... Non ci posso credere, ma come fa una mente a partorire certe (...omissis...)...hai guadnato il mio voto, ma per Zelig.....Dai Enrico pubblica qualcos'altro, facce ride!!!!
ciaky66 2014-02-06 20:19:19
ma non scherziamo neanche,lavoro da 30 anni nei pubblici esercizi e nello specifico bar e ristoranti , la visita degli agenti anche solo x un caffè è fondamentale , i bar spesso sono luoghi frequentati da persone poco raccomandabili e nulla può fare un gestore ( a volte donne)a tener lontano individui nn graditi anche perchè la legge dice che essendo un esercizio pubblico nn si può vietare l'accesso a nessuno però poi per la sicurezza pubblica se un esercizio è frequentato da persone di malaffare ci può essere anche la chiusura dell'attività....detto ciò a mio avviso ben vengano gli agenti al bar !!!!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura