SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Incendio di Corinaldo, partite le indagini: il dolo al momento è una delle ipotesi

Vigili del Fuoco e Carabinieri impiegheranno diversi giorni per risalire alle cause del rogo

Incendio al Consorzio Agrario di Madonna del Piano a Corinaldo (Foto di Michele Sabbatini)

Sarà un lavoro che durerà giorni, quello di assicurare lo spegnimento di tutti i focolai nel capannone di Corinaldo, in frazione Madonna del Piano, dove la notte tra il 31 ottobre e l’1 novembre si è scatenato un violento ed esteso incendio.

I Vigili del Fuoco del distaccamento di Senigallia sono sul posto da decine di ore e ne avranno anche per i giorni successivi: dopo i momenti dell’emergenza, gestita insieme a squadre provenienti da Arcevia e Ancona circoscrivendo le fiamme, occorre infatti attendere che gli 80.000 quintali di fieno terminino di bruciare naturalmente.

Le operazioni di smassamento delle balle accatastate nella struttura di 5.000 metri quadri, di proprietà della ditta Landi, continuano man mano che le fiamme si estinguono: i pompieri, ci fanno sapere, dovranno rimanere per giorni a presidiare l’area finchè tutto il fieno non avrà terminato di ardere. Spegnere manualmente le fiamme non è infatti praticabile, dato che il fuoco, pur in maniera lieve e controllata, continua ad alimentarsi sotto la superficie del fieno.

Nel frattempo sono partite anche le indagini da parte dei Carabinieri della Compagnia di Senigallia, che cercheranno di individuare insieme ai Vigili del Fuoco le cause del rogo che si è scatenato nella notte di Halloween.

“Non abbiamo ancora elementi – ci dice Antonio De Santis, in questi giorni al comando della Compagnia Carabinieri – dato che dobbiamo attendere che sulle cause si pronuncino i Vigili del Fuoco quando le fiamme saranno del tutto domate. Quello che possiamo dire per ora è che non c’è alcun legame con la Festa delle Streghe, in corso a Corinaldo in quelle ore.” Nessun tentativo, dunque di “screditare” il paese nel momento di maggior afflusso di visitatori.

Siamo appena all’inizio del lavoro delle forze dell’ordine, dunque, ma di certo l’ipotesi del rogo doloso non è stata affatto scartata dai militari che indagano sull’accaduto.

Commenti
Solo un commento
don Giuseppe 2013-11-03 22:58:51
Non fieno..........ma paglia !
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno