SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Dall’estate del 2014 Senigallia avrà le sue spiagge per cani

Due aree previste, una delle quali ancora in attesa di assegnazione definitiva

9.913 Letture
33 commenti
L'assessore Curzi illustra i progetti vincitori del Bando per l'assegnazione della spiaggia per cani

In via di conclusione il lungo iter per l’istituzione a Senigallia di due nuovi stabilimenti balneari con accesso possibile per i cani.


Dal 1° giugno 2014 infatti le due nuove aree previste – una a nord del litorale, all’altezza delle “Piramidi”, l’altra a sud, nei pressi del “Lido del Carabiniere” – dovranno essere pienamente funzionanti, pena la decadenza dei vincitori del Bando comunale.

Un Bando che ha visto la presentazione di ben 12 progetti: il vincitore dello spazio più ampio – cioè quello a sud (Marzocca) – ha però rinunciato e dunque si è provveduto a promuovere il secondo classificato nella graduatoria specifica, che avrà tempo fino al 19 settembre 2013 per presentare il progetto esecutivo definitivo. Prassi invece già regolarmente effettuata dal vincitore del Bando riservato alla spiaggia a nord (Cesano), che dunque è a tutti gli effetti l’assegnatario del nuovo stabilimento.

Quello che è stato compiuto è un percorso ad hoc – attentamente pensato grazie anche alla collaborazione delle associazioni cinofile del territorio – volto a dotare la città di un servizio in più per senigalliesi e turisti“, evidenzia il sindaco Maurizio Mangialardi; il commissario straordinario della Provincia di Ancona Patrizia Casagrande sottolinea invece l’imminente nascita di una campagna pubblicitaria che unirà turismo e sociale, con un No deciso all’abbandono degli animali da compagnia al momento della partenza per le vacanze.

Nell’assegnazione delle aree ad incidere sono stati – spiega l’assessore alle attività economiche Paola Curzi – “la giovane età di coloro che hanno presentato la domanda, nell’ottica di un sostegno all’imprenditoria Under 35 e la presenza di spazi ampi (circa il 60% del totale) di aree di gioco, ricovero e cura degli animali. Quelli che nasceranno non dovranno essere infatti stabilimenti balneari come gli altri, ma aree con tratti ben specifici legati alla cura dell’animale“.

Le concessioni saranno valide fino al 2020, come da direttiva europea Bolkestein.

La percentuale di spazio assegnata alla cura– in varie forme – degli animali, sarà costantemente monitorata“, assicura inoltre Curzi: i titolari dei nuovi stabilimenti balneari dovranno dunque rimanere vincolati al progetto originariamente presentato.

In alcuni spazi, gli animali potranno stare senza guinzaglio: rimarranno i divieti di bagno nelle acque dell’Adriatico e di portare il proprio cane nelle altre spiagge non riservate.

Commenti
Ci sono 33 commenti
Maria Teresa Calef 2013-08-23 14:40:47
Questa signori e' una pagliacciata, un politicamente corretto che non aiuta nessuno, ma sopratutto quelli che investono in questo ! Se debbo pagare per entrare in un posto ed essere vincolata come in un lager, se per andare debbo per forza prendere l'auto, se ci esiliano in parti lontane e scomode con il divieto di balneazione per i nostri cani, possiamo farne a meno, vado a marotta, un km da dove volete fare la spiaggia, e ' libera e ci si regola col buon senso e l'educazione.....grazie come non detto, sono anni che chiedo questa spiaggia, ma così è inutile .
monica 2013-08-23 15:26:40
che cosa R I D I C O L A!
Simona 2013-08-23 15:34:32
Divieto di bagno per i cani...perché? Visto che l'acqua del mare è piena di pipì di umani???!! Anzi, fosse solo quella...assorbenti igienici che galleggiano, cerotti...ecc. Basterebbe dotare il cane di un libretto sanitario in regola con vaccini e anti-parassitari per portarlo ovunque e un bel rafforzamento dei controlli per far sì che i padroni si comportino in modo civile, anzi che TUTTI si comportino in modo civile: perché come io sono GIUSTAMENTE obbligata a raccogliere gli escrementi del mio cane e a tenerlo al guinzaglio per non infastidire chi il mio cane non lo vuole tra i piedi, chiunque è obbligato a non sporcare con qualsivoglia rifiuto, mentre la spiaggia è piena di immondizia gettata in terra. Ciò che serve è l'educazione e la civiltà degli umani, ma quella manca anche senza cane al seguito.
glauco galucoma 2013-08-23 16:01:07
hi hi hi .... incredibile!! due cose trovo ridicole.. una da parte del comune e una da parte dei lettori...la 1 è il bagno in mare...non vedo perchè non farlo basta che gli escrementi soldi (se fatti in mare) vengano tolti dai padroni...(lo so che ci saranno casi che lo fanno pure gli uomini ma personalmente mai visto escrementi solidi in riva al mare.. mentre un cane ovviamente farebbe escrementi solidi anche a 3 cm dalla riva)....trovo ridicolo invece vedere gente piangere per dove hanno posizionato i 2 stabilimenti.. mmm li volevate sotto casa per caso??ma daiiiii … concordo con il comune che non si può uscire dalla spiaggia che è stata assegnata ai cani… e basta con il discorso Marotta.. andate a Marotta chissenefregaaaa … pensate che 40 persone in meno a Senigallia faccia spavento al comune?? Oppure che falliamo se non venite al mare a Senigallia??
glauco galucoma 2013-08-23 16:05:52
Che poi non capisco proprio...prima scirvono farsi tipo "..se per andare debbo per forza prendere l'auto..." e 2 righe dopo la stesa persona scrive "...vado a marotta, un km da dove volete fare la spiaggia..." che per andare a Marotta esiste il teletrasporto??
gio 2013-08-23 16:27:40
Aspettiamoci le prime risse tracani e tra padroni di cani
volevano la spiaggia con i cani
Mo se la possono godere e che finiscano di lamentarsi
Sono curioso poi sui prezzi di. Ombrelli e sdraie
Stefano. 2013-08-23 16:28:24
Altro tassello di vanto, e vai con il gongolamento!
pie 2013-08-23 16:33:05
Concordo con monica, maria e Simona! Forse tu Glauco non hai visto mai escrementi "solidi"umani in acqua! A me è capitato molte volte!! Non parliamo poi di quelli liquidi e del resto che sitrova!!
Stefano Costantini 2013-08-23 16:35:42
"pensate che 40 persone in meno a Senigallia faccia spavento al comune?? Oppure che falliamo se non venite al mare a Senigallia??". Complimenti carto Glauco, devi essere un imprenditore nel settore del turismo per fare un commento così acuto. Concordo appieno con chi dice che la spiaggia a Marotta sia assolutamente ridicola. La spiaggia per i cani deve essere centrale abbastanza per permettere a tutti di essere raggiunta a piedi, con buona pace degli intolleranti e dei maleducati che riempiono il mare (e non solo) del peggio che ci possa essere.
Catlo 2013-08-23 17:06:02
Concordo in pieno con Simona!!!
Marino 2013-08-23 17:48:49
Premesso che il mio cane adorava il mare e non vedeva l'ora di scavare e tuffarsi in acqua, in 14 anni non l'ho mai portato al mare in estate di giorno perchè non ho mai pensato che il sole cocente potesse fargli bene. Per cui trovo abbastanza inutile una spiaggia ad hoc. Però essendo ormai uso comune quello di portarsi il proprio fido in vacanza e nello specifico al mare non vedo perchè il nostro comune che tanto vanta (o meglio vantava) una rinomata spiaggia debba rimanere indietro anche su questo punto (anche se esistono motivi BEN PIU' GRAVI di insoddisfazione da parte dei turisti). Ciò premesso mi viene da pensare che le cose dovrebbero essere fatte per bene oppure meglio lasciar perdere: che senso ha fare due spiagge per cani ai poli estremi di Senigallia e ben lontane dal "centro turistico" vero e proprio quando ci sono spiagge libere in zone più centrali. Quante strutture alberghiere ci sono in quelle zone? E poi non riesco a capire il senso del divieto di balneazione per i cani, non credo che il loro eventuali bisogni e peli persi in mare incidano sulla bandiera blu. Se mai il mio cane fosse ancora vivo non l'avrei mai portato al mare senza poi dargli la possibilità di un bagno per rinfrescarsi...
Comunque, a parte l'infinita discussione dei pro e dei contro sulla spiaggia per cani troverei che ci sia da discutere su un punto ben più importante per bagnini e anche turisti (in stato di "incertezza" non credo che i bagnini siano ben disposti ad investire): "Le concessioni saranno valide fino al 2020, come da direttiva europea Bolkestein".
Roberta 2013-08-23 19:03:49
Adesso l'amministrazione dovrà ben spiegare perchè non ha esercitato la sua possibilità di deroga al regolamento regionale del 2004 come ha fatto il COmune di Marotta.
Si tratta di un provvedimento monco che in modo cieco ha voluto salvare capra e cavoli. Sono tristissima per questa soluzione salomonica (solo che il bambino qui s'è tagliato). Se l'amministrazione si propone di dare qualcosa in più al turismo ebbene riesce a farsi ridere dietro! Anche a Palombina i cani vanno in acqua!

Ricordo infatti che la possibile di accedere alla spiaggia e all'acqua per i 4 zampe sussisteva dal 2004. Infatti
il regolamento regionale delle marche n. 2 del 13/5/2004

(che si trova qui: http://www.consiglio.marche.it/banche_dati_e_documentazione/leggirm/leggi/visualizza/vig/1470#art9)

all'art 3 cc. 1 e 2 (uso delle spiagge) pone il divieto di accesso
non distinguendo tra uso della spiaggia e dell'acqua, ma all'art,. 9 c. 1 lett. b (sanzioni) dice che i comuni con loro regolamento possono derogare su alcuni punti , tra i quali proprio l'accesso agli animali in spiaggia.

Il successivo art. 10 dice che i comuni devono approvare un loro regolamento che integri quello regionale suddetto su questa ed altre questioni.

Questo regolamento il Comune di Senigallia lo ha approvato con delibera di consiglio n. 46 del 27/5/2009 (variante al piano degli arenili) che DEROGA SOLO per quanto riguarda la durata del divieto (non tutto l'anno ma dal 1 aprile al 30 settembre). INVECE IL COMUNE DI Marotta Mondolfo ha ascoltato i cittadini e ha esercitato pienamente il suo diritto di deroga.
Silvia 2013-08-23 19:23:17
Se lo stabilimento è anche per i cani allora quest'ultimi devono poter fare il bagno altrimenti è solo una cosa ridicola...come sempre e da sempre!!!!
Michele 2013-08-23 19:28:40
Risolvete i problemi gravi non queste (...omissis...)! Vedrai che sveglia che vi arriva a settembre altro che spiaggia per i cani.
Stefano. 2013-08-23 20:04:40
Se i nostri amministratori interessava veramente la cosa l'avrebbero fatta alla rotonda, punto. Se c'era un tornaconto, la spiaggia l'avrebbero fatta alla rotonda, altro punto. Ma siccome il solo scopo e dire che Senigallia è attrezzata per l'ascesso hai cani ecco che spuntano due concessioni ai poli! off topic @gio Le risse lo sai meglio di me non è una prerogativa esclusiva del regno animale. Devi sapere che una persona che vuole bene al suo animale farà di tutto per accontentarlo, lui lo contraccambierà per tutta la sua vita senza chiedere nulla in cambio, il mio cane di nome black (bastardino preso al canile), in punto di morte continuava a leccarmi le dita, questa è la differenza tra noi e gli animali, noi ci siamo evoluti loro no, peccato che la nostra evoluzione ha preso la strada sbagliata. cit. di Jane Swan, La maggior parte dei cani non pensano di essere umani, lo sanno!
matteo 2013-08-23 22:14:57
A fano ce la spiaggia per cani, che il comune di aenigallia prenda esempio, a marotta e marzocca, siamo di senigallia ma perchè non farla qui?
Fiorenzo 2013-08-23 23:06:01
Io sono uno dei dodici che hanno presentato la domanda,ho chiesto di visionare i progetti presentati e mi hanno detto che per motivi di privacy non era possibile ( puzza di inciucio ?).
daniele 2013-08-23 23:06:39
Nessun cane ama andare al mare sotto il sole, il cane suda solo dai polpastrelli e dalla lingua, starebbe malissimo e sarebbe per lui spesso una tortura; credo che si rischieranno estremi di reato di maltrattamento se i cani saranno lasciati al sole. In più nessun bagnante né abitante ama sentire l'abbaiare dei cani in tutte le ore del giorno. Progetto che ritengo poco utile, anzi consiglio vivamente di abbandonare. Io sono proprietario di un cane, cane che è stato avvelenato in una area comunale dedicata, per il gesto sciagurato di qualcuno che abita nei pressi di tale area e che è vittima (ancora oggi) della ineducazione dei padroni dei cani (non degli animali!), che lasciano gli stessi abbaiare anche nelle ore di silenzio (senza controllo alcuno). Succederebbe la stessa cosa. Meglio identificare tali stabilimenti come aree dove all'alba e al tramonto i cani possano essere portati a passeggio al guinzaglio. E vorrei vedere ogni tanto un vigile urbano fare le multe per guinzagli lunghi o per cani senza guinzaglio o per padroni che non raccolgono gli escrementi. E vedere uno stretto controllo delle aree dedicate negli orari di silenzio dovuto. Forse così un giorno potrò riportare anche il mio senza timore di trovare di nuovo rodenticidi
Poldo 2013-08-23 23:11:54
Ma che bel progetto per voi cari amici a quattro zampe, spiaggia a sud vicino al lido del Carabiniere ed a nord vicino alle Piramidi, con il divieto di balneazione ma possibilità di stare senza guinzaglio. Penso già alle centinaia, ma che dico migliaia di domande da parte degli operatori della spiaggia per partecipare a questa ghiotta
occasione. Io in quei lidi ci manderei colui o coloro che hanno avuto questa geniale idea ma con un bel guinzaglio che arrivi si e no sulla battigia in una giornata da 40 gradi all'ombra. Cosa non ci si inventa per voler sempre apparire i primi della classe. Poldo
Leonardo Maria Conti 2013-08-23 23:40:12
Premetto che non ho il cane. Quello che non riesco a comprendere nella mentalita senigalliese, è di fornire un servizio che va di moda ma nello stesso tempo di vergognarsi di averlo. Che senso ha, relegare ai confini comunali, la spiaggia per cani? Ma i nostri amministratori o chi per oro hanno mai visto in veneto, romagna o altre regioni come viene organizzato questo servizio? Stiamo parlando di cani non di lebbrosi!!
Nelle altre regioni, queste aree attrezzate, sono situate in stabilimenti centrali, con tanto di bar attrezzature varie, servizio veterinario a richiesta, spazi in mare delimitate da boe per il bagno degli animali assieme ai padroni anche se non in tutti i luoghi. Vogliamo renderci conto che i campi di concentramento sono finiti da un pezzo? Giunti a questo punto o proponiamo un servizio degno di questo nome oppure lasciamo perdere. Il turismo è SERVIZIO non pressapochismo.
Giovanni Gregoretti
Giovanni Gregoretti 2013-08-23 23:48:53
l'ho detto io che le spiagge sono diventate caserme!!!
Rossana 2013-08-24 10:21:02
Che vergogna!!!!! cosa li porto a fare i miei cani in spiaggia se non possono farsi il bagno con me???
Vorrei faceste un giro sulle spiagge per "umani" e vedere come sono puliti quest'ultimi!!!!
giuseppe 2013-08-24 15:28:55
Le solite baggianate ed un solo commento sensato: quello di Michele!
Francesco 2013-08-24 17:28:36
Non vedo perché non dovrebbe andare bene Marzocca o il Cesano. Sono spiagge bellissime . Io ci vado e sono umano. Polemiche inutili da parte dei soliti padroni di animali che pretendono diritti e di dimenticano spesso dei doveri; pulire dove sai sporca, non entrare dove è vietato. Mi piacciono gli animali , ma non poeterei mio figlio in una spiaggia con cani, soprattutto liberi. P.s. Mai visto escrementi umani in spiaggia, ma dove andate al mare? Viceversa ho visto cani fare i loro bisogni in spiaggia libera in barba ai divieti. Manca la civilizzazione in alcuni , questo e il problema
pie 2013-08-24 19:47:51
Nemmeno in acqua li hai mai visti?? Io non dico in spiaggis!! In acqua!! A Senigallia!!
Joe 2013-08-24 22:08:53
Disoccupati, cassaintegrati ed esodati di Senigallia e dintorni GIOITE: i vostri problemi rimarranno tali e quali, però se avete un cane potrete portarlo in spiaggia con voi ed approfittatene visto che il tempo libero non Vi manca.
bonzino 2013-08-25 11:00:15
avevo molto apprezzato l'impegno dell'amministrazione di individuare due nuovi stabilimenti balneari con accesso possibile per i cani, ma sono rimasto basito quando son venuto a sapere che le zone scelte sono dislocate all'estreme periferie della città dove la spiaggia è pressoché inesistente e non facilmente raggiungibile senza l'auto. Una scelta infausta che non porterà alcun beneficio alla città sotto il profilo turistico. le iniziative, se si scelgono di fare, debbono essere fatte bene e nell'interesse della città, ma purtroppo sappiamo che sotto questo punto di vista l'amministrazione è cieca e sorda. Speriamo che le numerose lamentele abbiano un effetto positivo e che l'amministrazione possa rivedere l'intero progetto. Alla redazione del sito avanzo un invito affinché la notizia non venga subito derubricata ma che rimanga in bacheca per diversi giorni. Troppe volte notizie che hanno incontrato commenti sfavorevoli all'amministrazione sono subito scomparse dal sito. Così facendo non fate buona informazione verso la cittadinanza, o forse c'è sotto sotto qualche conflitto d'interesse? Ciò sarebbe imperdonabile.
quello che paga 2013-08-25 11:14:33
nato a Senigallia da anni (emigrato)al Nord.I miei molti anni fa avevano i"capanni" e io ragazzino col moscone dovevo portare al largo e assistere un SIGNORE privo di una gamba che col suo cane (il suo migliore amico) si tuffava per poi tornava a riva e si godeva la spiaggia senza infastidire nessuno.Anni 50 come eravamo arretratiiiiiiiiiiii!!!Ora vengo in ferie e una mattina in spiaggia verso il molo vedo un cane che gioca nell'acqua felice ,raccolgo una bottiglia e inizio a giocare con lui.Io felice e lui felice.5 minuti e arriva il bagnino nn di salvataggio,si arrabbia con me che gli tiro la bottiglia e prende per il collare il cane e lo porta via perché nn puo stare li...ok mi fa incazzare ma pazienza.Vado verso le sue cabine per vedere che fine aveva fatto e chi ti vedooooo un cagnolino pagante sotto l'ombrellone stesso stabilimento con i padroni.A questo punto....Meditate!!!! case .. NERO,ombrelloni .. NERO,bar ..NERO,ALTRO ..NERO.EVVIVA LA LEGALITA' E IO PAGOOOOOOOOOOO
Luca 2013-08-25 12:02:25
Concordo con Poldo ! E' vergognoso, ma è il solito sistema senigagliese: ci si norma solo per farsi belli e poter dire di avere spiagge accessibili ai cani senza credere veramente nel progetto dando un servizio ai cittadini,quando non si è fatto altro che localizzarle quanto più lontano possibile... ridicoli ! Senza possibilità di fare il bagno poi ... Cos'è un maltrattamento legalizzato?
quello che paga 2013-08-25 12:52:48
ovviamente il cane era .. NERO
Joe 2013-08-25 21:36:48
I senigalliesi sono forse razzisti nei confronti dei loro compaesani di Marzocca e Cesano per fare tutto questo baccano? Sono collocazioni giuste perché permettono di offrire il servizio non solo agli abitanti ed ai turisti del capoluogo, ma anche e soprattutto agli abitanti delle numerose e popolose frazioni. Per una volta che viene adottata un'iniziativa con criterio, i criticoni "a prescindere" devono comunque polemizzare.
glauco galucoma 2013-08-26 12:50:43
X Stefano Costantini.. no Stefano..io guardo il complesso non solo la parte che mi interessa (come fai te) se tu vuoi la spiaggia e pensi che fregarsene di 40 persone in piu non è un gesto imprenditoriale ..ok fai pure...ma io guardo chi va e chi viene...a Marotta la spiaggia esiste da tempo e non attira nessuno (se non i residenti e poco piu) mentre... chi NON ama i cani e non vuole stare vicino ai cani sono ben piu di 40...se devo far venire 40 persone e farne fuggire 100...tu da imprenditore cosa opteresti??? non dico che i miei dati sono veri e certi...dico solo che esiste il rischio.. di certo esiste uno di dato…a Marotta esiste da tempo la spiaggi ma molti di Senigallia (non tutti) peferiscono lasciare il cane a casa invece che andare in spiaggia con loro a 3 km dal confine di Senigallia… pensa quanto attira!! ½ centro Italia va a Marotta vero?? Imprenditore!!! 2 cosa…rovo giusto ubicare 2 spiagge dove i cani possono disturbare il meno possibile i turisti che (e sono il 90%) non vogliono certamente rumori di cani … gli bastano i bambini (per quelli che paragonano i bambini ai cani.. e complimenti per il paragone)… il turismo è anche questo… fare compromessi per infastidire il meno possibile e attirare il piu posibile… qui ci sono persone che hanno scritto che non andranno in spiaggia con i cani perché prendono la macchina!!! Ma veramente??? Che facciamo 40 spiagge per ani sotto le residenze di chi ha il cane? Siete arrivati a chiedere questo?? Ripeto però che concordo la stupidata di non far fare il bagno al cane e ribadisco che gli escrementi soldi! Vanno presi comunque (io a rive non ho mai visto escrementi umani…ci saranno ok ma io personalmente mai visti)…x pie.. se fai il bagno nelle discariche sono affari tuoi ma non venirmi a dire che nuoti tra gli escrementi uomini dai.. poi te ne esci con escrementi liquidi?? Tu li vedi in mare? Vedi la pipi degli uomini in mare? Complimenti ..non so come fai ma complimenti visto che è impossibile vederli (che ci sono lo so bene.. tutti fanno pipi in mare purtroppo) ma da li a dire che li vedi.. ma daiii.. un consiglio.. cambia la zona dove vai al mare (se il mare era pieno di escrementi soldi forse che forse si leggeva qualche articolo a riguardo? Lamentele? Io zero.. vivrò in una bolla di vetro dove il mare non è così pieno di m…. per mia fortuna…se vuoi vieni pure te.. il luogo dove vado io si chiama Senigallia!!
derby 2013-11-09 16:36:47
buon giorno a tutti, sia a favore che contrari, una speggia dove poter stare con i propri cani non può che esere una cosa positiva, democratica e se razionalmente gestita, non comporta nessun tipo di problema per chi non è dell'avviso, il fatto che però i cani non possano entrare in acqua, vanifica del tutto lo scopo per il quale dette spiagge, a mio avviso, è auspicabile che sorgano in tutta la penisola, infatti chi conosce i cani, sà benissimo che loro non sono interessati a stare in spiaggia, se non per la presenza dei loro oprietari, mentre sono quasi tutti fortemente attratti dall'acqua, nella quale ci starebbero per ore, quindi farli permanere in spiaggia senza poterli far entrare in mare, vanifica l'utilità della spiaggia stessa e inoltre potrebbe diventare una sorta di tortura psicologica per il cane stesso, (vedere ma non toccare) chi ha pensato una cosa del genere, a mio avviso non conosce veramente nulla di psicologia canina, inoltre vuol dire che i cani in spiaggia dovranno per forza di cose stare sempre legati, poichè se slegati andrebbero sicuramente in acqua spontaneamente, ripeto tranne casi singoli di cani
che per qualche motivo, il più delle volte non a loro imputabile ma ai loro padroni, crescono con ansie e paure innaturali,inoltre chiunque mastica anche in forma minore di psicologia canina, sa benissimo che i cani legati diventano più agressivi, specie se in spazi ristretti in presenza di altri cani che non conoscono, al contrari i cani lasciati liberi in spiaggia e di entrare e uscire dall'acqua liberamente al fianco del loro amico uomo, difficilmente diventano aggresivi sia nei confronti di altri cani che di altri proprietari, la loro attenzione a quel punto viene incentrata nell'aspetto ludico della spiaggia e soprattutto dell'acqua! e tutto il resto per loro non conta più, ho frequentato diversi luoghi sia con spiagge per cani che senza e ho potuto osservare il comportamento dei cani quando sono rilassati, essendo liberi di esprimersi in spiaggia e in acqua, e al contrari quando sono costretti al guinzaglio! se il cane non è libero di muoversi, diventa nervoso, reagisce anche aggredendo, specie se chi lo conduce non è all'altezza della situazione, questo accade anche quando due cani, in particolare, dello steso sesso,si incrociano per strada, se sono costretti dal guinzaglio e vengono poi tirati dal loro proprietario, i cani diventano più agressivi e più tiri gli urli e più ottieni l'effetto contrario aumentando l'adrenalina in loro che li incita ad attaccare, al contrario basterebbe stare calmi e farli sedere, per placare l'aggressività, può sembrare difficile da credere ma è proprio cosi, ho avuto a che fare con diversi cani di molte razze diverse, anche di quelle ritenute particolarmente aggressive, e che non rispondevano ai richiami del loro proprietario o che aggredivano i loro simili anche senza apparente motivo, ma un motivo c'e' sempre, il loro padrone non è all'altezza del proprio cane! il problema è l'uomo e non il cane come in ogni rapporto tra cane e uomo, si crea un legame nel quale il cane assorbe e trasmette anche le paure e l'ansia del proprietario che inconsciamente gli trasmette con un comportamento scorretto senza neppure rendersene conto! in sostanza un padrone equilibrato e un giusto rapporto tra uomo e cane, difficilmente darà vita ad un cane aggressivo, ricordatevi che i cani non vanno mai picchiati o puniti con punizioni fisiche, non otterrete che maggior aggressività da parte loro anche se non a voi direttamente diretta! in conclusione sono personalmente favorevole alle spiagge per cani ma assolutamente non in questi termini, dal momento che ritengo che in questo modo sia addirittura ipotizzabile un maltrattamento nei loro confronti, dato che non possono capire perchè li si porta li e non li si lascia entrare in acqua e poi per quale motivo non possono entrare? il mare è pieno di animali!ma evidentemente l'ipocrisia delle persone impedisce una giusta prospettiva in merito, se il problema è l'allontanamento
dal proprietario o la vicinanza con altri bagnanti, basterebbero degli accorgimenti come delle reti con boe lungo il perimetro a loro concesso in modo da non invadere e interferire con la libertà degli altri, se in vece qualcuno ritiene che ciò non sia igienico, forse farebbe bene a pensare che nel mare ci sono animali sia vivi che morti e non solo di animali purtroppo! ma si sà che occhio non vede, cuore non duole, ma questa è per l'appunto soltanto pura ipocrisia!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura