SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
La Bussola - Moda a Marzocca di Senigallia

GD Senigallia: “Le dimissioni del segretario? Non è la fine del PD”

"Amareggiati perché non si è ascoltato la base, ma ora si ricompatti il partito sul cambiamento"

1.353 Letture
commenti
Matteo Renzi vs Pier Luigi Bersani

Noi Giovani Democratici ci scusiamo per essere mancati all’appuntamento con i cittadini in Piazza Roma, a Senigallia, previsto per il pomeriggio di sabato 20 Aprile, ma abbiamo ritenuto necessario, in un momento politico delicato come quello venutosi a creare ed approfittando delle avverse condizioni meteo, riunirci per discutere delle sorti attuali e future del Nostro Partito.

Come tanti elettori del PD siamo rimasti amareggiati sia dalla scelta di Franco Marini come candidato alla presidenza della Repubblica, perché non si è voluto ancora una volta ascoltare la base, e sia dalla bocciatura di Romano Prodi, dovuta ai 101 franchi tiratori che nonostante abbiano acclamato con una standing ovation collettiva alla riunione di gruppo il nome di Prodi, hanno poi votato diversamente nel segreto dell’urna.

Non crediamo nella fine del PD.
Il Nostro è un Partito costruito intorno ai cittadini che hanno partecipato alle Primarie e non intorno ad un padrone, pertanto le dimissioni del Segretario non significano la morte del Partito.

Le tante sfaccettature o correnti che compongono il PD dovrebbero, secondo noi, animare il dibattito all’interno e all’esterno del Partito permettendo di giungere a scelte il più possibile condivise e che non sfocino in atteggiamenti che vadano poi ad ostacolarne il percorso, come è successo in questi giorni.

Nel nostro piccolo di un circolo giovanile, a contatto però tutti i giorni con la realtà cittadina, chiediamo al PD un maggiore senso di responsabilità.
Riteniamo oltremodo necessario mettersi al lavoro per ricompattare il Partito attorno a quegli ideali che lo contraddistinguono, rispettando attraverso azioni concrete, che possano sollevare il Paese dalla grave crisi economica e sociale, il voto di tutti quegli elettori che hanno creduto nel grande progetto del Partito Democratico.
Convinti della necessità di voltare pagina, siamo sicuri che il PD riuscirà ad avviare quel rinnovamento tanto richiesto dai cittadini e recuperare la loro fiducia.

Servirà per fare ciò una presa di coscienza da parte di tutto il Partito, dalle realtà locali alla classe dirigente nazionale, i Giovani Democratici di Senigallia si impegneranno in questa direzione ascoltando e dando maggiore voce al proprio elettorato.
I nostri auguri vanno in questo momento a Giorgio Napolitano per la sua rielezione alla presidenza della Repubblica.

Commenti
Ci sono 2 commenti
Giovanni Gregoretti
Giovanni Gregoretti 2013-04-22 23:47:46
non sono le dimissioni del segretario Bersani ad uccidere il pd, ma le sue azioni politiche. Ve lo dice uno che sul serio di sinistra.
Max 2013-04-24 08:43:13
Bersani, ha fatto Schifo !!, ma in fin dei conti si è comportato come un qualsiasi altro politico che pur di rimanere al suo posto e continuare (...omissis...) sarebbe stato disposto anche a (...omissis...), l'importante è continuare a pocciare finchè c'è un pò di latte, e finchè ci saranno i (...omissis...) come noi che siamo convinti che quelli su al Colle non Sono tutti Uguali.
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura