SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
Pietra90 - Edilizia di qualità a Senigallia

Senigallia, Casine di Ostra e San Marcello nel mirino dei ladri

Due furti e due tentativi ai danni di alcuni supermercati. Rubate auto e attrezzature per i colpi

2.474 Letture
commenti
Auto della Polizia

Due furti e altrettanti tentativi di furto ai danni di alcuni esercizi commerciali di Senigallia, Casine di Ostra e San Marcello. E’ questo ciò che sono riusciti a mettere a segno alcuni ladri, per il momento ignoti, nella notte tra martedì 12 e mercoledì 13 marzo grazie ai tre i veicoli rubati usati per i colpi.

La Polizia e i Carabinieri di Senigallia stanno indagando su una serie di colpi, riusciti alcuni, solo tentati altri, che hanno visto il senigalliese territorio “preda” di una banda di ladri, quasi sicuramente gli stessi autori dei vari reati. Le indagini sono partite da una segnalazione, arrivata in Commissariato, di una Fiat Panda rubata a Jesi e di un tentato furto con scasso ai danni del supermercato “Ingrande” alla Cannella di Senigallia. Sul posto intervengono inizialmente i carabinieri, i quali vi trovano non la Panda ma un’altra auto, una Fiat Multipla, lasciata con ogni probabilità dai malviventi, scappati poco prima a bordo della Panda. Con la Multipla – poi risultata rubata anche questa a Jesi, sempre martedì 12 come la Panda – i ladri avevano tentato di sfondare, senza successo, una saracinesca del supermercato.

Poco dopo viene rintracciata la Panda in sosta lungo la strada Arceviese, nei pressi di un altro supermercato: il GS di Casine di Ostra, dove la banda stava per piazzare il colpo. Mentre gli agenti si avvicinano all’auto ferma, un uomo, probabilmente il palo della banda, scende dalla vettura e si dà alla fuga verso la vicina campagna, assieme ai suoi complici. L’intervento degli agenti vanifica così il tentativo di furto ai danni del supermercato GS, ma resta senza esito il tentativo degli stessi agenti di inseguire e raggiungere la banda in fuga.
Più tardi i poliziotti trovano del materiale inequivocabile all’interno del bagagliaio della Panda abbandonata. Si tratta di materiale atto allo scasso – una motosega, un trapano e bombole di gas con pistole a fiamma – che solo nella mattinata successiva (mercoledì 13 marzo) si scoprirà essere stato rubato la stessa notte nei locali di una ditta di termoidraulica di Senigallia, assieme ad un furgone di colore bianco della stessa ditta.

Intanto la banda di ladri lascia Casine proprio a bordo del furgone bianco, e non demorde. Intorno alle quattro del mattino giunge un’altra segnalazione: un secondo furto all’interno di un supermercato. Questa volta si tratta di un supermercato di San Marcello e artefice del furto è la stessa banda, vista mettersi in fuga proprio a bordo di un furgone bianco.

Sono tuttora in corso le indagini congiunte di polizia e carabinieri e le operazioni di quantificazione dei danni.

Commenti
Ancora nessun commento. Diventa il primo!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!


Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura