SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa
La Boutique del Materasso - Coupon

Rissa Hotel Lori Senigallia: “i servizi sociali avrebbero dovuto vigilare. Dove erano?”

La lettera dell'ex sindaco di Castelcolonna Fattori: "Nessuno ha visto Fabrizio Volpini"

2.573 Letture
11 commenti
Fabrizio Volpini

La rabbia non sempre è un cattivo sentimento, può servire a trovare l’energia per difendere un diritto, sostenere una ragione. Così il racconto che la stampa, con molta superficialità e poca curiosità, ha fatto della cosiddetta “rissa dell’hotel Lori” è uno di quegli episodi che impongono il dovere etico dell’indignazione.

La vicenda è quella di un gruppo di giovani profughi dalle guerre, dalla fame, dall’ inferno quotidiano di un continente, l’Africa, che ha conosciuto la modernità e l’occidente solo come sopraffazione, saccheggio, sterminio e rapina, che giunti nel nostro Paese incontrano l’ “accoglienza” delle istituzioni. Un’ ospitalità algida, burocratica che li “concentra” in un albergo dove quasi mai le istituzioni si materializzano ad ascoltare i bisogni, offrire assistenza vigilare e li consegnano alla scuola, ecco perché conosco questo calvario, senza preoccuparsi di fornirli dei più elementari sussidi didattici che sono, in questi, casi fondamentali. Nei mesi di accoglienza quei giovani hanno conosciuto l’Italia peggiore, quella delle spallucce, delle braccia allargate e del sospiro di chi non può far nulla perché non vuole far niente.

Così questa ignavia ha permesso che chi si è interfacciato a loro, i gestori dell’ hotel Lori,interpretassero quello che era un loro ben remunerato dovere (46 euro al giorno per ogni rifugiato) come una caritatevole concessione che poteva consentirsi di dimenticare di accendere i riscaldamenti  o ritardare la misera corresponsione di 2 euro e mezzo al giorno, prevista nel programma del Ministero. Da qui la protesta di molti di loro, la richiesta di rispetto e il riconoscimento della dignità. Non so se queste rimostranze siano state troppo vivaci, so e credo che fino a ora su questa vicenda ci sono state omissioni e sottovalutazioni a cominciare da chi avrebbe il dovere dell’ informazione ma soprattutto da parte di chi avrebbe dovuto vigilare e provvedere, in questo caso in primis,l’assessorato ai servizi sociali del comune. Altro che interessamento dell’ assessore Volpini, che nessuno ha visto o sentito mentre quei giovani erano sotto la pioggia , davanti alla questura in attesa di una sistemazione, altro che gli insulti barbari che gli sciocchi esibiscono sui social network contro persone che invece meriterebbero  profondo rispetto.

C’è inoltre una riflessione  amara  che questa storia ,credo, ci consegni. Lo sfarinamento civile di una comunità, la nostra, quella che ci sforziamo di raccontare solidale, aperta, attenta al mondo, di rappresentare come vicina agli ultimi e alle loro sofferenze. Mi chiedo e chiedo a cosa servano le kermesse estive alla Caterpiller se poi vediamo i disabili e le loro famiglie costrette in piazzaperchè il Comune li dimentica e taglia l’assistenza, mi chiedo quale sia la funzione dei centri dell’ antagonismo sociale se non si accorgono di queste ingiustizie , se non costruiscono nel quotidiano e si limitano a qualche sporadica sceneggiata che forse farà  guadagnargli qualche menzione nei programmi turistici tra le attrazioni del folklore alla pari della Racchia di Sarnano o della Rabita di Fano. Insomma una società rovesciata sempre più distratta e egoista alimentata solo dalla linfa della falsa coscienza pronta all’ esibizione e al presenzialismo nei gran galà della solidarietà ma che ignora e nasconde la vera sofferenza.

 

da Giuseppina Fattori, già sindaco di Castelcolonna

Commenti
Ci sono 11 commenti
Mario Rossi 2013-01-14 18:59:38
Esistera´ un giorno a Senigallia che qualcuno dica: ho sbagliato lascio la politica e me ne torno alle mie cose personali?
giulio 2013-01-14 20:52:41
" Non so se queste rimostranze siano state troppo vivaci"...Ah AH AH AH AH !!!
Michele 2013-01-14 21:08:36
Be io prendo 28 euro di assegni familiari perchè mia moglie (straniera) è disoccupata, all'ufficio del lavoro ci è stato consigliato di andarcene dall'Italia.
Ma qui non centrano gli immigrati o i rifugiati non si cerca una soluzione al problema qui si cerca di fare politicae aggiungerei vergognosamente, altrimenti tutti questi santi sarebbero intervenuti prima e non dopo la frittata.
Sono proprio i Signori politici che hanno fallito, che hanno rovinato un paese rubando e sprecando denaro pubblico e il più delle volte hanno dimostrato di non essere all'altezza dei loro compiti, gli stessi politici che continuano ad alimentare le guerre per i loro interessi economici e che poi vengono a fare la predica e il buon viso con la loro faccia di rame per non dire altro. Il peggio dell'Italia siete voi non i cittadini quindi se queste persone vi hanno conosciuto allora avete ragioni hanno visto il fondo di questo paese!
La gente vuole solo trattamenti giusti e uguali per tutti, ci sono migliaia di Italiani che hanno perso tutto con i terremoti , per via della crisi (creata dalle Banche e dalla politica compiacente) ma non importa a nessuno, quando si parla di profugo o immigrato tutti a farsi avanti solo per farsi pubblicità, pensate che la gente non si accorge? Come mai tutti vogliono dare il loro aiuto ma queste situazioni vanno avanti da mesi se non anni? Vogliamo dire che vi fa comodo?
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2013-01-14 21:19:14
A Senigallia, per far abbandonare la politica alle cariatidi che da sempre la governano e la manovrano bisogna solo che (...omissis...), perchè sperare che se ne vadano da soli è pure utopia! Ed è inutile ora attaccare l'Assessore Volpini perchè è impegnato a "spingere" la candidatura della Brignone alla Camera...in poche parole è preso da cose molto importanti!!!
Ermelinda Criscuolo 2013-01-14 23:02:46
Conosco molto bene la situazione dei profughi ospiti dell'Hotei Lori perchè molti di loro frequentano le Associazioni sorelle A.C.D.A.S. e Multietnica : insegno loro la lingua italiana e già varie volte siamo dovute intervenire perchè venissero rispettati i loro diritti,
ma..."non c'è peggior sordo, di chi non vuol sentire".
Siamo stanchi di far da paravento a politici ASSENTI!!!!
Ermelinda Criscuolo 2013-01-14 23:30:45
Sono perfettamenie d'accordo con quanto scritto dal sindaco di Castel Colonna, con in più l'indignazione personale perchè noi delle uniche due Associazioni di volontariato iscritte all'Albo regionale che si occupano di TUTTI GLI IMMIGRATI, siamo stati presi in giro da politici che non conoscono i problemi di queste persone e con i quali non ci sentiamo più di lavorare.
mario rossi 2013-01-15 01:28:24
@ michele: anche io sono maritato con una extracomunitaria ed infatti dopo essere stati disoccupati entrambi a fare l'elemosina abbiamo preso il consiglio alla lettera: ci siamo levati dai (...omissis...)!
@ marcello: ma é mai possibile che ci sia uno scandalo politico alla settimana da anni in cittá e non si sia visto un solo caso di dimissioni spontanee o forzate?
paolo 2013-01-15 09:10:34
Nel DNA dei politici sono state rinvenute tracce di Super Attak.
Franco 2013-01-15 10:47:23
Caro Rossi (????) se sei di Senigallia dovresti sapere che di dimissioni ce ne sono state!!!!!! Anche di molto recente!!!!! Usare il cervello prima di scrivere no????
MISTER X 2013-01-15 11:07:41
E te pareva che quella cariatide di Liverani non ci metteva il becco ?
mario rossi 2013-01-15 16:36:32
dimissioni di chi? aggiornami perché come ho detto non vivo in cittá da un bel pezzetto
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno