SenigalliaNotizie.it
Versione ottimizzata per la stampa

Senigallia, gestione del bilancio: “Amministrazione in agonia”

Liverani analizza le spese e i tagli nel Comune: "E' solo una questione d'immagine"

Francesca Paci, assessore al Bilancio

“Scandalo a corte” direbbe qualcuno, ma qui più che di scandali si tratta di vera e propria incapacità nel gestire i fondi pubblici di un Comune, in questo caso Senigallia. Il tanto decantato e osannato “virtuosismo” fa acqua da tutte le parti, anzi affonda come un vascello colpito dalle continue cannonate di questa amministrazione che sta facendo l’impossibile per mandare Senigallia a picco, e lo fa anche in maniera abbastanza spudorata.

UN MILIONE (!!!)il buco nel bilancio che apprendiamo leggendo i giornali! Alla faccia, mica bruscolini, eh! E ora dovranno rivedere i conti del bilancio per l’ennesima volta e anche in tempi brevi.

In pratica cosa fanno questi signori quando redigono un bilancio? Mettono in entrata delle possibili voci con uno “sfrenato” ottimismo che poi puntualmente non si ritrovano e vengono regolarmente smentiti da loro stessi! Assurdo questo? No, in perfetta linea con le amministrazioni di sinistra.

Questa volta l’ammanco pare che provenga da dei mancati incassi dagli oneri di urbanizzazione: ne avevano preventivati due milioni e mezzo e ne hanno invece incassati solamente un milione e quattrocentomila euro.

C’è la crisi ovviamente, ma non è una scusante, perché se sei un buon economista i conti li tieni al ribasso proprio per cautelarti nei casi di problematiche varie.

Nei giorni scorsi abbiamo anche letto di un’altra previsione di questi signori che è “saltata”, ed è quella relativa alla tassa di soggiorno: 625.000 mila euro previsti in entrata contro invece i 300.000 mila realmente arrivati, bazzecole in confronto al milione di adesso, ma pur sempre l’ennesima dimostrazione di chi non è capace.

Al Comune mancano i soldi e piangono miseria? Ovvio che sì, non ne dubitiamo visto che non sono in grado di far quadrare i conti e puntualmente gli si aprono falle a destra e a manca.

Questo è il loro modo di amministrare, lavorano “sull’immagine” per voler far vedere che sono molto bravi ad approvare il bilancio in netto anticipo e regolarmente vengono poi sbugiardati dalla realtà dei conti, che invece è molto amara.

Attenzione però a dei passaggi molto significativi e per niente casuali visto che sono voluti, questi “economisti” ci fanno sapere che devono tagliare le luminarie natalizie, i fondi ai disabili, la vernice per le piste ciclabili e tante altre belle cose per circa nove milioni di euro, il che al limite potrebbe anche essere preso abbastanza per buono (non certo i tagli per i disabili) se non si scoprissero poi gli altarini sulle varie determine e delibere che elargiscono soldi a tizio e caio senza veramente una pur piccolo logica, privilegiando chi non dovrebbe esserlo.

Ne abbiamo lette diverse in questi giorni: delibera 860/2012 di 9.414,41 euro all’avvocato “Alessandro Lucchetti” di Ancona per una sola causa al Tar; delibera 811/2012 di 2.395,80 euro per lo spostamento di un solo palco per la manifestazione “Cucine di Borgo”; delibera 875/2012 di 16.970 euro allo “studio Zelig di Enea Discepoli” per il progetto “Giocare con l’arte”.

Ma l’ultima che abbiamo letto è la più “carina”, e rispecchia in pieno il malcostume politico di usare dei soldi pubblici da “girare” alla politica o ai politici stessi senza neanche pubblicare un bando di gara: con la determina del 9 agosto del 2012, sono stati dati 20.000 euro alla società “Geomarine” di Senigallia per effettuare dei “rilievi batimetrici e topografici e per monitorare un tratto di costa”.

Tutto qui vi chiederete? Assolutamente no!
La “Geomarine” è anche di proprietà del Sig. Lorenzo Magi Galluzzi che, casualmente, è il Capogruppo del PD nel Consiglio Comunale.
Ecco quindi che si ritorna sempre al solito discorso, che è quello che quando i soldi si vogliono trovare, per qualcuno si trovano e per altri no.

E’ quindi inutile che il Consigliere Mario Fiore si spertichi scrivendo che questa è demagogia o falsità, i fatti parlano chiaro e le chiacchiere contano quanto il due di coppe quando regna spade nel gioco della briscola! Se veramente si volesse fare una politica di tagli e risparmi, non sarebbe forse il caso di privilegiare delibere e determine in favore dei disabili, delle famiglie, dei giovani e della politica sociale piuttosto che fare rilevi e monitorare la costa o spendere soldi per spostare un palco?

Egregi Signori economisti di questa amministrazione, sono queste per Voi le priorità?
E ora verranno i dolori, perché l’Assessore al Bilancio Francesca Paci dove andrà a trovare i soldi per coprire l’ennesimo buco di un milione?

E lo deve anche fare in tempi brevi. Chi vogliamo tartassare questa volta? Quale categoria vogliamo penalizzare e punire? Da dove li andiamo a togliere? Quale tassa vi inventerete per rimediare il disavanzo che Voi per primi non siete stati capaci almeno di prevedere in parte e quindi gestire?
disab
L’operato di questa amministrazione, che scarica le colpe anche su quella passata – come se i cittadini non sapessero che erano sempre loro ma su cadreghine diverse – è veramente drammatico e preoccupante per il futuro di Senigallia tutta.

Si rischia veramente, e non è demagogia, di finire commissariati se si continua con questo modus operandi.

L’unica vera presa di coscienza e serietà che questi signori dovrebbero fare è quella di dimettersi in blocco lasciando ad altri l’incombenza di guidare Senigallia fuori da questo tunnel veramente oscuro e del quale non se ne vede la fine.

Commenti
Ci sono 24 commenti
Melgaco 2012-11-05 19:44:43
Con gli oneri d'urbanizzazione magari c'entra il fallimento del progetto Sacelit.
Quanto ai mancati incassi dalla tassa di soggiorno mi chiedo: e allora sti dati sul turismo, che parlavano di una tenuta, sono falsi?
Ah...al milione aggiungete anche la mia tassa sui rifiuti perché non ho la benché minima intenzione di pagarla.
Anita 2012-11-05 20:35:05
Il progetto "Giocare con l'arte" dello studio Zelig fa parte a pieno titolo delle attività svolte, e finanziate dai servizi sociali, per il sostegno ai disabili. Leggere la determina: http://www.comune.senigallia.an.it/pubblinfor/delibere/originali/DD_2012_151.pdf
Tek On Top No Stop 2012-11-05 21:52:45
infatti io ho sempre saputo che bartolini lavorava con i disabili.
Un povero tra i poveri (di politica) 2012-11-05 22:26:55
"NON VORREI MAI ESSERE AL POSTO DELLA PACI" Non c'è cosa più frustrante, per un professionista, che altri incompetenti, senza qualifiche, ma solo per esigenze di partito, ti dicano come fare il tuo lavoro. Per un commercialista il colmo è che altri ti dicano come redigere un bilancio o ti insegnino a fare i conti tra le varie voci di bilancio.
Melgaco 2012-11-05 23:25:27
Anita sa mettere solo i link o sa anche fare dei ragionamenti?
Al 2012-11-05 23:41:24
ma gli albergatori, dopo che hanno chiesto ed ottenuto un inizio posticipato rispetto a quanto richiesto dal comune (e quindi messo in preventivo), l'hanno poi versata tutta la tassa di soggiorno?
quilly 2012-11-06 04:49:24
Io credo che tutto sta nel sapere se questo punto che si legge nella delibera corrisponde a vertià: "DI DARE ATTO che l’affidamento mediante procedura negoziata delle prestazioni in oggetto
con precedente Determinazione Dirigenziale n. 767 del 06/07/2009 è stato preceduto da una
indagine di mercato effettuata con diverse Ditte che operano nel settore ;" Come cittadino non me ne frega nulla se ci sia stato o meno un appalto pubblico, secondo me è molto più importante sapere se si è fatto davvero un sondaggio con le varie ditte e si sia scelta quella che da maggiori garanzie qualità-prezzo. Resta il fatto che guarda caso Magi Galuzzi è capogruppo del Pd....
Anita 2012-11-06 08:18:27
Signor Melgaco i ragionamenti li facciamo tutti, tutto sta a vedere se sono giusti o sbagliati. Se non si accertano e verificano le cose il rischio di farli sbagliati aumenta. Come nel caso del signor Liverani che dice "... non sarebbe forse il caso di privilegiare delibere e determine in favore dei disabili,...? e poi mette tra gli sprechi un servizio a favore dei disabili come quello svolto dallo studio Zelig.
Alice 2012-11-06 11:00:55
Niente di nuovo, quello che accade da noi accade tranquillamente in tutta Italia. Non fa neanche più scandalo venire a sapere che i soldi dei cittadini dati allo stato vengono poi usati male e senza criterio. I conti non li sanno fare nessuno, perchè tutti hanno i loro buchi di bilancio, quasi inutile parlarne. Sta a noi cambiare e mandare a casa tutti quanti e provare con altre persone, ma dovrebbero anche cambiare le regole perchè se no alla fine non cambierà mai nulla. Fa bene Liverani a denunciare questo sistema.
Synthesis 2012-11-06 11:39:09
E insomma, la signora Anita sembrerebbe aver scovato l'immancabile liveranata del giorno!
Melgaco 2012-11-06 11:47:17
Bisognerebbe chiedere ai disabili se, ad esempio, sono più interessati all'assistenza o all'abbattimento delle barriere architettoniche piuttosto che alla pittura. Questo senza nulla togliere, e ci mancherebbe altro, allo studio Zelig.
Synthesis 2012-11-06 12:19:21
La si può girar come si vuole...ma dire che 'si distribuisce a tizio e caio', e poi citare tra le tante proprio un'associazione di disabili , è una chiara esplicitazione della sensibilità verso l'argomento di chi si pone a moralizzatore (nonchè una dimostrazione della sua scarsa astuzia tattica).
Giulio L. 2012-11-06 12:41:23
Bravo Marcello come al solito impeccabile !
Federica 2012-11-06 12:46:29
Un buco da un milione di euro non è cosa per un comune che si vuole definire virtuoso. Ed è ancora più strano questo ammanco quando viene messa ex novo la tassa di soggiorno, l'aumento della Tarsu e l'IMU che, quest'ultima, ha fruttato un bell'introito pulito sulla prima casa, introito che prima non esisteva...servirà forse una calcolatrice per fare i prossimi calcoli, sarà meglio va. Oppure cambiamo gli addetti al lavoro...
Antonio 2012-11-06 13:03:44
L'Italia va a rotoli perchè siamo noi stessi che la mandiamo a picco. Al di là delle idee politiche che uno ha, andrebbe sempre analizzata la sostanza di quello che uno narra, e in questo caso l'articolo di Liverani è una critica sulla gestione dei fondi comunali. La si può condividere o meno, stando in democrazia questo è lecito, ma gli interventi di chi vuole dire la sua dovrebbero vertere sul tema e non giocare con puerili interventi solamente per prendere in giro, quindi neanche credibili. Questi sono atteggiamenti da bambini dell'asilo, sarebbe molto più costruttiva una dialettica seria improntata di volta in volta all'argomento, anche dura se serve, ma da quello che si legge per qualcuno questo vale, ma per altri vale il cazzeggio. Difficile allora che si possano cambiare le cose in Italia con certe persone.
Synthesis 2012-11-06 13:19:13
Insomma per Antonio l'Italia va a rotoli perchè gente come Liverani non viene presa sul merito e sul serio (quest'ultima cosa, devo dire, di una difficoltà sovrumana). Wow...un'analisi sociologica rivoluzionaria, da sottoporre a peer review!
Sylomo Yehuda 2012-11-06 13:23:38
Signor Antonio, ma come si può prendere sul serio uno che in altri articoli si fa paladino dei disabili e poi la prima associazione che gli viene in mente come spreco è una per disabili? Per essere credibili quando si fanno critiche bisogna perlomeno essere capaci di mantenere una coerenza interna (non dico di vita ed etica, ma quantomeno di consequenzialità logica), altrimenti, medice cura te ipsum. Non è che forse l'Italia va a picco per motivi un po' più complessi e finanziario-speculativi? Shalom.
Marcello Liverani
Marcello Liverani 2012-11-06 13:41:46
Sacrosanta e pura verità quella di SYNTHESIS e SYLOMO YEHUDA (due nomi una persona), è veramente impossibile prendere sul serio chi, solamente per giocare e deridere qualcuno, usa postare più articoli cambiando nome, ma non l'email, non sapendo (l'ignoranza purtroppo regna sovrana negli stolti) che l'autore dell'articolo riceve nel proprio indirizzo elettronico l'intervento e l'email della persona in questione, e vedere che l'email è sempre la stessa, ma cambia solamente il nick, fa sorridere e pensare che a questo mondo per qualcuno è difficile abbondare l'età infantile. Antonio dice bene, difficile cambiare quando il "materiale" è questo.
Sabina 2012-11-06 14:03:38
Ahahahahahahaha....questa è bella!
Shlomo Yehuda 2012-11-06 16:24:11
E se fossimo una coppia gay, signor Liverani, quegli stessi a cui lei si riferiva quando invocava i diritti del trattato di Lisbona? Una delle liveranate su cui si aspettano risposte
Se vuole mettiamo a bella posta tutte le sue liveranate con rispettivi link, così poi le risate si fanno davvero. A proposito, ha ancora diversi quesiti su cui rispondere... noi aspettiamo, abbiamo anche questa dello Zelig come nuovo materiale. Grazie di esistere Liverani, ci regala sempre un sorriso di questi tempi. E pensare che l' Esimio, con questa scoperta da Sherlock Holmes de noantri, credeva di aver preso punti! Beata ingenuità.
Shlomo Yehuda 2012-11-06 16:34:12
E' anche carino il sillogismo per cui se c'è una sola mail la persona deve per forza essere una (all'Esimio, nostrano Poirot, non viene in mente che due persone possano usare la medesima mail, e fa ridere che se ne accorge solo dopo mesi aggiungendo che 'l'ignoranza regna sovrana').
Deviare il discorso per evitare le liveranate è una fallacia retorica vecchia quanto il mondo. Suoi Shlomo e Synthesis. Ancora grazie, se non ci fosse bisognerebbe inventarLa.
Giuseppe 2012-11-06 23:51:48
Dottor Jekyll e Mr. Hyde, o più semplicemente Stanlio ed Ollio?
Shlomo Yehuda 2012-11-07 08:01:34
Oppure Liverani e De Amicis che sono i più divertenti!
mario 2012-11-07 08:12:27
questa è bona! stavolta er liverani dice che bisogna risparmià e aiutà i disabili e per risparmià ce dice de da meno soldi in giro.meno soldi a chi? ad una associazione per disabili. ah ah ah!
ATTENZIONE!
Per poter commentare l'articolo occorre essere registrati su Senigallia Notizie e autenticarsi con Nome utente e Password

Già registrato?
... oppure Registrati!
Scarica l'app di Senigallia Notizie per AndroidScarica l'app di Senigallia Notizie per iOS

Partecipa a Una Foto al Giorno





Cronaca
Politica
Cultura e Spettacoli
Sport
Economia
Associazioni
Fuori dalle Mura